Traduci

BRUXELLES REVOCATA L’IMMUNITÁ AGLI EURODEPUTATI CATALANI DELL’INDIPENDENZA

Il referendum secessionista catalano del 2017 non lascia indenni. Nella giornata di ieri, la maggioranza dell’Eurocamera riunita in plenaria a Bruxelles, ha votato a favore della revoca dell’immunità per i tre leader indipendentisti, eletti all’Europarlamento nel 2019. Carles Puidgemont, Clara Ponsati e Toni Comin, adesso rischiano l’estradizione in seguito a tale provvedimento. Gli ultimi aggiornamenti dall’Europa, cambiano le carte in gioco, fornendo alla giustizia belga il movente e gli strumenti per rivalutare le richieste di estradizione, emesse dalla Spagna a carico di Puidgemont e Comin, ritirati in Belgio.

cms_21217/foto_1.jpg

Ponsati invece risulta al momento risiedente in Scozia, la quale aveva posticipato il prospetto, rimettendo agli sviluppi determinati dagli eurodeputati, la propria decisione. Nel frattempo dalla Spagna fanno sapere che un Tribunale di vigilanza penitenziaria catalano, ha cassato un regime di semilibertà previamente concesso dal governo regionale a 7 leader indipendentisti coinvolti nella vicenda del referendum, condannati a pene che variano dai 7 ai 13 anni. Tra questi figurano, l’ex vicepresidente catalano Oriol Junqueras, gli ex consiglieri regionali Jordi Turull, Josep Rull, Raul Romeva e Joaquim Forn, e i leader delle associazioni civiche Anc e Omnium, Jordi Sanchez e Jordi Cuixart.

cms_21217/foto_2.jpg

Secondo quanto riportato dalla Ministra degli Esteri spagnola, Arancha González Laya, alla base di tale posizione assunta dall’Ue, ci sarebbe la volontà di riportare la questione catalana agli affari interni spagnoli: “I problemi della Catalogna si risolvono in Spagna, non in Europa”; d’altro canto, seppure la revoca dell’immunità fosse una richiesta avanzata un anno fa dalla Corte Suprema, e dunque l’esito del voto fosse abbastanza scontato, considerando che la commissione giuridica a Strasburgo, si era già espressa a favore, lascia perplessi la posizione di Madrid, che per la prima volta sembra disposta a “tendere la mano alle forze politiche catalane per trovare una soluzione attraverso il dialogo e la negoziazione”.

Data:

10 Marzo 2021