Traduci

BUONA LA PRIMA DELL’ITALIA – Rimonta l’Albania 2-1 e si prende la vetta del gruppo B

Spalletti: Si sono viste tante cose buone, ma si doveva far male più volte”

_______________°_______________

Inizia nel migliore dei modi l’avventura in terra tedesca della Nazionale azzurra di calcio.

Al “Westfalen Stadion” di Dortmund, infatti, l’Italia rimonta l’Albania 2-1 – con reti di Bajrami (1’), Bastoni (10’) e Barella (15’) – e si prende la testa della classifica del Gruppo B insieme alla Spagna, vittoriosa sulla Croazia per 3-0.

Un successo più che meritato per la squadra azzurra soprattutto per quanto fatto vedere nel primo tempo. Subisce il gol dopo appena ventiquattro secondi per un grossolano errore di Dimarco, ma reagisce immediatamente. Si catapulta nella metà campo albanese e rimonta lo svantaggio iniziale dopo appena quindici minuti con grande ritmo, triangolazioni veloci, pressing alto e con un possesso palla che nel primo tempo sfiora addirittura il 70%.  Due gol più altre tre incredibili occasioni con Frattesi, Scamacca e Pellegrini non sfruttate sia per un po’ di imprecisione, ma anche e soprattutto per gli ottimi interventi di Strakosha. Insomma, dopo l’avvio choc c’è stata una sola squadra in campo: l’Italia. Meno bella, invece, nella ripresa. Ritmi decisamente più lenti con la nazionale italiana più intenta a gestire che a costruire e con gli albanesi sempre tutti dietro la linea della palla. Complice un evidente calo fisico, tuttavia, i ragazzi di Spalletti soffrono un po’ nei minuti finali e rischiano su una conclusione di Manaj deviata dall’ottimo Donnarumma (inoperoso per tutto il resto della gara).   

Si sono viste tante cose buone – ha dichiarato il CT azzurro, Luciano Spalletti, ai microfoni di Rai 1 – che però devono portare da qualche parte e in queste cose buone si doveva far male più volte. Ci siamo preparati la possibilità per andare a creare problemi, ma spesso siamo stati pigri e siamo tornati indietro senza neppure provare a cercare situazioni favorevoli. Nella ripresa loro hanno fatto qualcosa di più e noi dovevamo sfruttare maggiormente gli spazi creati, ma non sempre ci siamo riusciti. Dovevamo essere più cattivi e tignosi. Barella? È sbagliato parlare di un singolo calciatore. In questa nazionale sono tutti importanti. Ogni volta che mi chiederete di un singolo io risponderò sempre in questo modo”.

In effetti l’Italia avrebbe potuto e dovuto chiudere prima la partita. Ma resta pur sempre un ottimo esordio per l’Italia sia per il risultato che, in parte, anche per la prestazione. Il match contro l’Albania, tra l’altro, conferma i passi in avanti fatti anche in fase difensiva dall’Italia, con appena due gol incassati nelle ultime sei gare disputate (a differenza delle precedenti cinque dove ne aveva subiti ben sette).

Un risultato da non sottovalutare, inoltre, anche perché ottenuto contro una squadra che aveva subìto appena quattro gol in tutta la fase di qualificazione degli Europei.  Avversari, dunque, difficili da affrontare, sebbene i più deboli – almeno sulla carta – del raggruppamento.  

Siamo tuttavia solo all’inizio di questo europeo e per capire quale ruolo potrà recitare l’Italia ad Euro 2024 bisognerà attendere l’esito delle prossime due gare contro Spagna e Croazia che si preannunciano piuttosto complicate e piene di insidie.

RISULTATI E CLASSIFICA DEL GRUPPO B  

Ricordiamo, intanto, che si qualificano alla fase successiva le prime due squadre di ogni girone più le quattro migliori terze secondo i seguenti criteri: maggior numero di punti, migliore differenza reti, maggior numero di reti segnate, maggior numero di vittorie, migliore condotta fair play (considerando i cartellini rossi e gialli) e migliore posizione nella classifica delle qualificazioni.

Alla luce, dunque, dei risultati maturati nel Gruppo B – Spagna-Croazia (3-0) e Italia-Albania (2-1) – la classifica aggiornata è ora la seguente: Spagna (3), Italia (3), Croazia (0), Albania (0).

Autore:

Data:

16 Giugno 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *