Traduci

“CACC’E MMITTE” FESTIVAL

Prende il via, a “Palazzo D’Auria Secondo” di Lucera, la quarta edizione del “Cacc’e Mmitte Festival”. L’evento, in programma ogni anno nel mese di Settembre, proietta le dinamiche produttive del famoso vino D.O.C., dal quale prende il nome, prodotto principalmente nella zona Dauno Appenninica dell’agro di Lucera, Biccari e Troia.

cms_4536/MArchio_del_Festival.jpgIl singolare nome del vino, Cacc’e Mmitte, trova origine nell’ antica procedura di vinificazione: i proprietari dei palmenti (vasche per la pigiatura dell’uva) tipici nelle masserie pugliesi, davano in affitto le attrezzature per la lavorazione a chi possedeva un vigneto di piccole dimensioni e non aveva la possibilità di trasformare l’uva in vino. Le operazioni dovevano terminare entro la giornata di fitto per lasciare il posto al vignaiolo successivo: un affittuario toglieva (Cacc’e) il mosto appena pronto dal palmento per portarlo nelle proprie cantine, mentre un nuovo affittuario versava (Mmitte) nelle vasche la propria uva. Il “Festival” di quest’anno, che nelle precedenti edizioni ha ospitato personaggi del calibro di Sergio Rubini, Morgan, Sergio Caputo, Chiara Civello, Fabrizio Bosso, Joe Barbieri, vedrà protagonista, Sabato 17 settembre, una coppia storica della comicità pugliese (e non solo) che accomuna i ricordi di tante generazioni: Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo. Entrambi gli artisti, conosciuti anche per importanti fiction televisive e commedie cinematografiche, proporranno, con le affilate armi dell’ironia e della leggerezza, il recital Il Cotto e il Crudo.

cms_4536/Toti_e_Tata.jpg

Per i tanti che avranno la fortuna di accaparrarsi il biglietto d’ingresso allo spettacolo, avranno l’occasione di vedere la re-union dell’esilarante coppia Solfrizzi-Stornaiolo, alias Totie Tata, il cui sodalizio artistico inizia a Bari nel 1985. Dopo gli iniziali convenevoli e cerimonie, tra Emilio ed Antonio scoppierà un conflitto senza precedenti che nel giro di un quarto d’ora li porterà inesorabilmente “al chi sono io ed al chi sei tu”. Niente e nessuno potrà fermare la “resa dei conti” tra i due, mentre parleranno di crisi economica, politica, energie alternative, ricordi d’infanzia, poesia e metalinguistica. “Durante la serata saranno svelati i nomi degli altri ospiti protagonisti della quarta edizione del Cacc’e Mmitte Festival a Palazzo D’Auria Secondo”, afferma Alberto Trincucci, ideatore dell’evento.

Umberto De giosa

Data:

16 Settembre 2016