Traduci

Celebration at court. A walk in the Reggia Venaria Reale

La Venaria Reale is a “permanent cultural project” that offers a wealth of opportunities to learn, to feel new emotions and to make new experiences: it is a “contemporary court” awaiting to be discovered. It is also a journey through Italy and its glorious historical, natural and gastronomic heritage to celebrate “regality and the pleasure of living”.

cms_6572/1.jpg

La Venaria Reale is a grandiose estate just outside Turin. In comprises 80,000 square meters of floor surface in the Reggia and 60 hectares of Gardens, adjacent to the 17th century ancient village of Venaria and the 3,000 fenced hectares of the Park of La Mandria. It is a natural and architectural masterpiece that was declared part of the World Heritage by UNESCO in 1997. It reopened to the public in 2007 after completing the EU’s largest cultural restoration project to date.

cms_6572/2.jpg

The monumental palace or Reggia boasts some of the finest examples of universal Baroque: the elegant Hall of Diana designed by Amedeo di Castellamonte, the solemn Great Gallery and the Church of St. Hubert, the imposing complex of the Juvarra Stables designed by Filippo Juvarra in the 18th century, the sumptuous decorations and the spectacular Fountain of the Stag in the Court of Honor and the spectacular Fountain of the Stag in the Court of Honor provide a unique setting for the Theater of History and Magnificence, the permanent display – almost 2,000 m long – devoted to the House of Savoy, that spans from the basement level to the piano nobile of the Reggia.

cms_6572/3.jpg

The gardens: considering the dire conditions of the Gardens of Venaria in the late 1990s – when not a trace remained of the original 17th-18th century layout – the result that you see today is prodigious: the complex restoration project has led to an unprecedented reconstruction of the landscape with its historical marks, with an eye towards modern aesthetics and practical considerations.

cms_6572/4.jpg

The Gardens of the Reggia bring together an ancient and modern charm. Here the extraordinary balance between the archeological remains and the contemporary artworks is set in a boundless scenery that remains unparalleled among Italian gardens for the majesty and the vastness of the natural landscape that extends from the thick forests of the Park of La Mandria to the mountain peaks of the Alps.

cms_6572/5.jpg

The young Gardens of Venaria were inaugurated in 2007. Like teenagers entering a crucial phase of life, their distinctive features are starting to burgeon and their characteristic layout is becoming more evident: the process of natural evolution provides a unique experience that knows no parallel among the great historical gardens in Europe. A tour of the Gardens is always full of surprises, no matter how many times you have been to the estate.

cms_6572/6.jpg

In addition to a stroll or a guided tour with didactic activities, the trackless train Diana’s Arrow, the gondolas Diana and Hercules, and the Horse Carriage provide delightful alternatives to explore the Gardens.

cms_6572/7.jpg

The Estate: the Venaria Reale estate is an environmental and architectural complex of extraordinary charm. These boundless, varied, and spectacular spaces create magical atmospheres where visitors can indulge in the pursuit of an array of cultural and leisure activities: live performances, special events, concerts and art shows go hand in hand with direct, intimate contact with nature, relaxation, entertainment, sports and pastimes, and gastronomic delights.

cms_6572/8.jpg

La Venaria Reale is the old town centre that witnessed major historical events. It is the imposing Baroque Reggia which, together with the Gardens, is one of the most remarkable examples of 17th and 18th century architecture and art. It is the Park of La Mandria, one of the largest natural preserves in Europe, home to a wealth of wild and domestic animal species and the site of several historical and architectural gems, including the International Horse Centre.

cms_6572/9.jpg

The renewed splendor and superb quality of the restored Reggia, the immensity and beauty of the Gardens, and the natural scenery of the Park provide endless opportunities to explore new sensations and to make new experiences, according to a modern concept of taste, leisure and the art of living that is available to all.

cms_6572/10.jpeg

The Reggia di Venaria Reale and the Royal Residence of La Mandria have been declared World Heritage Sites by UNESCO.

cms_6572/italfahne.jpgDai Palazzi reali d’Italia: tesori e simboli della regalità sabauda.

Celebrazioni a corte. Una passeggiata alla scoperta dela reggia di Venaria Reale

La Venaria Reale è un grande “progetto culturale permanente” che offre opportunità di conoscenza, emozioni ed esperienze molteplici: una “corte contemporanea” da scoprire, aperta a tutti, che si propone come esperienza di “un viaggio in Italia” dove finalmente, puntando sulla valorizzazione del nostro patrimonio storico, naturale e gastronomico, si possono trovare “regalità e piacere di vivere”.

La Venaria Reale, grandioso complesso alle porte di Torino con 80.000 metri quadri di edificio monumentale della Reggia e 60 ettari di Giardini, beni adiacenti al seicentesco Centro Storico di Venaria ed ai 3.000 ettari recintati del Parco La Mandria, è un capolavoro dell’architettura e del paesaggio, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1997 e aperto al pubblico nel 2007 dopo essere stato il cantiere di restauro più rilevante d’Europa per i beni culturali.

L’edificio monumentale, vanta alcune delle più alte espressioni del barocco universale: l’incantevole scenario della Sala di Diana progettata da Amedeo di Castellamonte, la solennità della Galleria Grande e della Cappella di Sant’Uberto con l’immenso complesso delle Scuderie Juvarriane, opere settecentesche di Filippo Juvarra, le fastose decorazioni, la spettacolare Fontana del Cervo nella Corte d’onore rappresentano la cornice ideale del Teatro di Storia e Magnificenza, il percorso espositivo dedicato ai Savoia che accompagna il visitatore lungo quasi 2.000 metri, tra piano interrato e piano nobile della Reggia.

I Giardini:il risultato è prodigioso, tenendo conto delle condizioni dell’area che, ancora alle soglie degli anni 2000, erano tali da non consentire neanche più la possibilità di percepire i frammenti della conformazione originale sei-settecentesca dei Giardini della Venaria: un complesso progetto di restauro ha poi permesso un’operazione senza precedenti, la ricostruzione vera e propria di un paesaggio con i suoi segni storici ma anche con una peculiare attenzione all’estetica ed alla fruizione moderna.

I Giardini della Reggia sono oggi diventati uno stretto connubio tra antico e moderno, un dialogo virtuoso tra insediamenti archeologici e opere contemporanee. La monumentale statua dell’Hercole Colosso, originariamente posizionata all’interno della Fontana dell’Ercole, dialoga con le opere di noti artisti contemporanei come Giuseppe Penone e Giovanni Anselmo, il tutto incorniciato in un’incomparabile visione all’infinito che non ha riscontri analoghi fra i giardini italiani per la magnificenza delle prospettive e la vastità del panorama naturale circondato dai boschi del Parco La Mandria e dalla catena montuosa delle Alpi.

I giovani Giardini della Reggia di Venaria, inaugurati solo nel 2007, superata la prima fase di assestamento, stanno entrando, come un adolescente, in un momento importante della loro crescita ed evoluzione durante la quale iniziano a delinearsi in maniera più evidente e definita gli elementi caratterizzanti e la “forza” del loro disegno, a testimonianza di una continua trasformazione naturale che nel panorama dei grandi giardini storici europei rappresenta un’esperienza unica. La loro visita può dunque costituire una piacevole sorpresa anche per chi li ha già visitati in passato.

Oltre ad una semplice passeggiata o alle visite guidate con specifici itinerari didattici, i Giardini possono essere esplorati in altri modi divertenti, come con il trenino Freccia di Diana, la Gondola o la Carrozza a cavallo.

I Giardini della Reggia di Venaria fanno parte della rete dei Grandi Giardini Italiani.

Il sistema territoriale: il complesso de La Venaria Reale è un unicum ambientale-architettonico dal fascino straordinario, uno spazio immenso, vario e suggestivo, dove il visitatore non può che restare coinvolto in atmosfere magiche raccolte in un contesto di attrazioni culturali e di loisir molteplici: spettacoli, eventi, concerti, mostre d’eccezione si alternano infatti ad occasioni di svago, contatto diretto ed intimo con la natura, relax, intrattenimento sportivo e cultura enogastronomica.

La Venaria Reale è il Borgo Antico cittadino, scrigno di eventi e vicissitudini storiche; è l’imponente Reggia barocca che, con i suoi vasti Giardini, rappresenta uno dei più significativi esempi della magnificenza dell’architettura e dell’arte del XVII e XVIII secolo; è il Parco della Mandria, una della maggiori realtà di tutela ambientale europea in cui vivono liberamente numerose specie di animali selvatici e domestici, e dove è custodito un notevole patrimonio storico-architettonico.

I nuovi splendori e la strepitosa qualità delle architetture della Reggia restaurata, l’immensità e la bellezza dei Giardini e degli spazi naturali del Parco, consentono di trascorrere amabilmente il proprio tempo immergendosi in sensazioni nuove e cogliendo esperienze diverse, secondo una concezione moderna ed alla portata di tutti del “gusto”, del “loisir” e dell’”arte di vivere”.
La Reggia di Venaria Reale e la residenza de La Mandria sono stati dichiarati dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

Data:

24 Giugno 2017