Traduci

Christof Innerhofer entra nella storia

cms_377/Innerhofer.jpgNella seconda giornata delle Olimpiadi Invernali di Sochi 2014, la prima medaglia, per l’Italia, ( la terza olimpica della sua storia in questa disciplina) è arrivata nella discesa libera con il 29enne Christof Innerhofer. L’azzurro si è piazzato al secondo posto (sfiorando l’oro per soli 6 centesimi), conquistando, così, il primo argento di sempre nella discesa libera. Le altre due medaglie, infatti, una d’oro e l’altra di bronzo arrivarono rispettivamente, nel 1952, con il toscano Zeno Colò alle Olimpiadi di Oslo e l’altra, nel 1976, a Innsbruck con l’altoatesino Plank. L’oro è andato al bravo austriaco Matthias Mayer, mentre il bronzo al norvegese Kjetil Jansrud.

cms_377/Zoeggeler.jpgLa seconda medaglia, invece, l’ha conquistata l’eterno Armin Zoeggeler. Un bronzo che vale probabilmente oro. La sesta medaglia olimpica consecutiva nello slittino singolo, in altrettante Olimpiadi, fa dell’altoatesino Zoeggeler una leggenda dello sport mondiale. Mai nessun atleta aveva saputo fare di meglio. Oggi, a quarant’anni, il portabandiera della Nazionale azzurra in Russia, ha regalato a tutti gli italiani, ma anche a tutti gli amanti dello sport, una grande emozione arrivando terzo dietro al russo Albert Demchenko. L’oro invece va al venticinquenne, veloce, Felix Loch, che si è riconfermato, dopo la vittoria ottenuta nelle ultime Olimpiadi a Vancouver.Intanto, per quanto riguarda la situazione delle medaglie, dopo due giornate di gare alle Olimpiadi di Sochi 2014, si piazza saldamente al primo posto la Norvegia con 7 medaglie. Poi, a seguire Paesi Bassi e Stati Uniti con 4. Dodicesima l’Italia.

Autore:

Data:

1 Giugno 2014