Traduci

COLANTUONO: “A TRAPANI PER RIPETERE LA GARA CONTRO IL FROSINONE”

Dopo la vittoria di sabato scorso contro il Frosinone, il tecnico biancorosso, alla vigilia della trasferta di Trapani, si sofferma sulla nuova sfida lontana dallo stadio “San Nicola” e su alcune importanti caratteristiche che non possono mancare in campionati difficili come la serie B: “A Trapani vogliamo ripetere la bella prestazione fatta contro il Frosinone. Non ci deve essere più differenza di gioco e di rendimento tra gare giocate in casa e quelle in trasferta. Il Bari, ne sono certo, è una squadra che può fare cose importanti anche lontano dal “San Nicola. A noi servono grinta, agonismo, velocità e aggressività. Noi dovremmo lottare su ogni palla come fanno altre squadre. Se a questo aggiungiamo giocatori qualitativamente più bravi degli altri, ci saranno molte più probabilità di vittoria. Al contrario, se si dovesse giocare in Sicilia in punta di piedi o col fioretto si rischia di perdere. Non si vince solo perché si ha un buon curriculum o perché c’è una classifica migliore rispetto agli avversari. In questa categoria purtroppo è così”.

Ma Colantuono vuole un Bari aggressivo non solo sotto l’aspetto fisico, ma anche mentale: “Una squadra che ha voglia di fare bene deve vestirsi con un abito consono per l’evento. Inoltre, le squadre che vogliono fare bene devono essere sempre in grado di fare gioco, di imporsi e di dettare le regole. Spero che la vittoria contro il Frosinone ci abbia dato un grandissimo slancio. Mi auguro che, a livello mentale, riescano a fare una buona prestazione”.

Successivamente, Colantuono analizza la situazione “infermeria”. “Abbiamo uno squalificato e qualche giocatore fuori per infortunio. I problemi si creano quando questi infortuni si concentrano tutti in un reparto e quindi tutto può diventare complicato. Abbiamo recuperato Suagher, mentre non sono disponibili Salzano, Greco e Moras. Non partirà neppure Maniero che in settimana, così come Moras, ha avuto qualche problemino muscolare. Gli altri sono rientrati tutti nella norma e Ivan è tornato in gruppo”.

Il tecnico biancorosso, infine, ha manifestato qualche dubbio sulla probabile formazione. “Nella prossima gara interna contro il Novara potremmo non avere a disposizione qualche giocatore per la chiamata nelle rispettive nazionali. Penso a Basha, Macek e Capradossi. In queste ore sto anche ipotizzando un ritorno della difesa a quattro, oppure confermare la stessa formazione scesa in campo contro i ciociari. Ho ancora tempo per pensarci”.

Autore:

Data:

18 Marzo 2017