Traduci

COLANTUONO. ” IL BENEVENTO? UN AVVERSARIO DI GRANDISSIMO VALORE”

L’anticipo della 27ma giornata del campionato cadetto, Benevento – Bari, è una di quelle partite che promettono spettacolo, fra due squadre che sono in un buon momento di forma. Di questa gara ne ha parlato il tecnico biancorosso alla vigilia del match.

“Il Benevento è un’ottima squadra. E’ stata brava la società a costruire una rosa importante ed è stato bravo l’allenatore Baroni a creare i presupposti perché si potesse fare questo tipo di campionato. Fino ad ora ha avuto poche battute d’arresto e ha viaggiato molto sulle ali dell’entusiasmo. Questo li ha portati ad essere una squadra che staziona da parecchio tempo nelle posizioni di vertice. Inoltre è una squadra che si conosce da molto tempo. Ai campani nessuno gli aveva chiesto di fare questo tipo di campionato, gli obiettivi erano diversi. Delle neo – promosse, tre sono nelle posizioni di vertice”.

Contro i campani, il tecnico biancorosso si aspetta risposte importanti da tutto il gruppo. “Mi aspetto che questa squadra continui a fare quello che ha fatto nelle scorse settimane. A questi ragazzi non posso rimproverare nulla, tranne la partita di Cittadella. In queste tredici gare abbiamo messo insieme un buon bottino. Dobbiamo continuare a dare seguito ai risultati fin qui conseguiti. Manca solo una vittoria fuori casa. In qualche occasione l’abbiamo sfiorata, ma non ci siamo riusciti. Spero che da qui alla fine si possa invertire la tendenza”.

Colantuono non fa previsioni sulla partita. “Entrambe le squadre sono in un buon momento, per cui prevedo possa venir fuori una buona gara. Sia noi che loro abbiamo giocatori importanti in attacco ed entrambi abbiamo preparato bene la partita. Per me questa partita è molto importante, ma non la definirei da dentro o fuori”.

Il tecnico biancorosso racconta della sua “prima volta” a Benevento: “Ci ho giocato contro quando allenavo la Sambenedettese in serie C. A Benevento torno sempre molto volentieri, visto che Ciro Vigorito era il nostro addetto stampa ad Avellino ed era un grande amico. Lo stadio lo hanno dedicato a lui”.

Inevitabilmente, Colantuono pensa anche alla partita ravvicinata di lunedì: “Penso che farò un pò di turnover. Contro i campani, invece, potrei schierare la stessa formazione di sabato con qualche inserimento”.

Infine, il tecnico si sofferma su quella che potrebbe essere la migliore formazione: ” Per quello che riguarda lo zoccolo duro sto dando spazio a quei giocatori che hanno dato continuità con una buona striscia di risultati, ma sono pronto a dare spazio a tutti. Se si vuole un minimo di continuità non puoi cambiare formazione ogni settimana, salvo che non ci sia un discorso di recupero fisico o di partite ravvicinate. Per ora lo zoccolo duro è questo, poi strada facendo vedremo se ci sarà l’opportunità di cambiarlo. Io sono molto amico del campo e confermo quello che mi dice. Poi vedremo”.

Autore:

Data:

23 Febbraio 2017