Traduci

COLANTUONO: " NON E’ L’ULTIMA SPIAGGIA PER IL BARI "

Alla vigilia della delicatissima gara casalinga contro il Verona e, all’indomani dell’ennesima sconfitta in trasferta del Bari, il tecnico biancorosso, Stefano Colantuono, si sofferma sull’attuale momento della squadra e presenta il big match nella consueta conferenza stampa del venerdi.

Questa partita è da considerare l’ultima spiaggia per il Bari?

Non credo. Mancano ancora sei partite e bisogna vedere cosa faranno le altre. Il campionato, nonostante le battute d’arresto nostre e delle altre, è sempre corta.

Che squadra è il Verona?

Il Verona è molto forte e sta attaccando le prime posizioni. E’ stata costruita per vincere il campionato.

Come arriva il Bari a questa partita?

Dal punto di vista morale non è dei migliori. Ma noi abbiamo l’obbligo e il dovere di dare il massimo secondo le nostre possibilità. Poi ci sono gli avversari e poi c’è la fortuna che può incidere con episodi positivi e negativi.

Che Bari sarà?

Un Bari battagliero, contro una squadra difficile e con diversi indisponibili come Romizi, Brienza, Raicevice e Floro Flores. Purtroppo è stata una stagione tribolata per gli infortuni e stiamo sempre in emergenza per squalifica, infortuni e nazionali.

C’è questa differenza con le gare in trasferta …

Purtroppo si. Dobbiamo rammaricarci solo di alcune partite in trasferta dove c’è stata poca incisività negli 11 metri, mentre in casa il Bari ha sempre avuto la sua identità e ben forte. Dobbiamo continuare a fare in casa ciò che abbiamo sempre fatto, anche in emergenza.

Autore:

Data:

21 Aprile 2017