Traduci

COME PROTEGGERE GLI ANZIANI DAL CALDO ESTIVO?

cms_31287/1.jpgEstate e anziani sono un binomio spesso cruciale. L’eccessivo caldo di questi giorni può mettere in pericolo la salute delle persone più anziane.

Per riuscire a combattere in maniera efficace gli effetti provocati dalle ondate di calore è importante sapere come proteggere le persone più a rischio.

Sant’Anna 1984, la cooperativa sociale impegnata nel sostegno e nella tutela degli anziani, fornisce importanti consigli per proteggerli e il team degli esperti sotto la supervisione del dott. Adelfio Liviani offre preziose indicazioni su come garantire loro sicurezza e benessere.

Il giusto livello di idratazione

cms_31287/2_1690167134.jpgMantenere il giusto livello di idratazione è fondamentale per proteggere gli anziani dal caldo. “Concordare con il medico curante o il geriatra il giusto quantitativo di acqua da assumere giornalmente e adottare strategie per invogliarli a bere è cruciale“, consiglia il dott. Adelfio Liviani.

Aggiungere fette di limone o foglie di menta all’acqua, optare per spremute o succhi di frutta senza zuccheri aggiunti e tisane personalizzate possono essere modi efficaci per mantenere adeguatamente idratati gli anziani.

È inoltre importante preferire l’acqua a temperatura ambiente o fresca, evitando temperature eccessivamente fredde. Un’alimentazione adeguata è un altro aspetto chiave per proteggere gli anziani dalle alte temperature estive. “Nella dieta degli anziani durante questo periodo dell’anno, la frutta e la verdura dovrebbero essere i protagonisti in quanto contribuiscono ad aumentare i livelli di idratazione“, consiglia sempre Adelfio Liviani.

Al contrario, è consigliabile evitare cibi ricchi di grassi, poiché possono aumentare la temperatura corporea.

Proteggersi dal sole

cms_31287/3.jpgProteggersi dal sole è essenziale per prevenire danni causati dalle alte temperature. “Evitate che gli anziani escano all’aperto nelle ore più calde, tra le 11.00 e le 18.00, e se necessario, indossino abiti adeguati in tessuti naturali come cotone o lino, che favoriscono la traspirazione“, suggerisce il Team di esperti di Sant’Anna. È inoltre consigliabile indossare occhiali da sole e cappelli con visiere per proteggere gli occhi dai raggi ultravioletti. L’applicazione di creme protettive solari è altrettanto importante per preservare la salute della pelle.

La giusta temperatura negli ambienti chiusi

cms_31287/4.jpg

Per contrastare i sintomi causati dalle alte temperature, è consigliabile rinfrescare il corpo. “Bagnare la fronte, i polsi, le braccia e fare pediluvi con acqua fresca (mai troppo fredda) e l’applicazione di panni bagnati in cotone possono aiutare ad alleviare i sintomi“, continua Liviani.

cms_31287/5.jpg

Mantenere un’adeguata temperatura in casa è cruciale per proteggere gli anziani dal caldo. “Utilizzare l’aria condizionata con moderazione e mai con getto diretto, posizionare ventilatori e tenere persiane e tende chiuse per evitare l’ingresso dei raggi solari e favorire l’areazione dei locali, soprattutto di sera“.

cms_31287/6.jpg

Infine, è importante riconoscere i sintomi del colpo di calore e sapere quando si tratta di un’emergenza. “I sintomi del colpo di calore includono temperatura corporea molto elevata (superiore ai 39 gradi), pelle calda, secca e arrossata in assenza di sudorazione, tachicardia (battito accelerato sopra le 90 pulsazioni al minuto), mal di testa intenso, vertigini o addirittura svenimento, confusione e disorientamento, e in casi gravi, anche perdita di coscienza“, conclude il dott. Liviani.

Attraverso il sito https://www.santanna1984.it è possibile conoscere le misure da osservare per proteggere gli anziani. Con un buon stile di vita e l’affetto delle persone care – non dimentichiamo che la solitudine può, particolarmente nella stagione estiva, trasformarsi in patologia o depressione – gli anziani possono affrontare con serenità le sfide anche di questa rovente estate 2023.

Data:

24 Luglio 2023