“ BASTA CON I PRETI UNTUOSI, SONTUOSI E PRESUNTUOSI “

In Vaticano, il nuovo fatica ancora ad avanzare, e il vecchio resiste.

112850129-c01cbf9b-c48f-41d8-bcf4-1f329e8d1519.jpg

Basta con i preti “untuosi, sontuosi e presuntuosi”, le parole di Francesco, che, nei giorni scorsi, hanno tuonato nella basilica di San Pietro, davanti al clero riunito, che devono avere, invece, “come sorella, la povertà”. In Vaticano, dentro le Mura Leonine, entrando dalla Porta del Perugino, ci s’imbatte tra la Domus Sancta Martha e il Palazzo San Carlo due edifici attigui e diversi. La prima di dimensioni ridotte, il secondo molto imponente.

cms_603/BIVANO_DEL_PAPA_domus_01_941-705_resize.jpg

Papa Francesco abita, da prima del Conclave, in un modesto bivani, di circa 60 mq, nella palazzina Sancta Martha.

cms_603/palazzo_san_carlo_piazza_santa_marta_giardini_vaticani_città_del_vaticano.jpg

Quando Bergoglio, dopo aver osservato i complessi lavori di ristrutturazione, che durano ormai da sette mesi e che probabilmente finiranno tra due o tre, è stato informato che il suo vicino di casa,l’ex segretario di Stato, Tarcisio Bertone, abiterà in 700 metri quadri, in quel palazzo importante, si è arrabbiato e non poco. Ciò dimostra che in Curia c’è chi ancora resiste al suo titanico tentativo di cambiamento. Eppure segnali reali sono stati inviati dallo stesso Bergoglio all’inizio del Suo pontificato. Basti pensare che, Papa Francesco, il giorno dopo la Sua elezione al soglio di Pietro, Egli stesso si recò a pagare, il conto dell’albergo dove aveva alloggiato da cardinale e non in auto di rappresentanza, ma su un pulmino, insieme agli altri cardinali. Così come, non lo si può dimenticare, il rifiuto di indossare la mozzetta di velluto rosso bordata di ermellino e la croce d’oro dei Papi, affermando che “continuerà a portare la sua, di ferro”.

cms_603/Cimabue_Saint_Francis_Fragment.jpgDel resto, a ripensarci bene anche la scelta del nome, Francesco, è un atto di umiltà. Perché, nella cosmogonia della Chiesa, il fraticello di Assisi sta dietro solo a Cristo nella Sua umana povertà e per questo, credo, che nessuno, prima di Jorge Mario Bergoglio, aveva osato assumerne il nome. In epoca ante Francesco l’assegnazione di alloggi di tutto rispetto per i prìncipi della Chiesa era una prassi consueta, ciò tuttavia, mostra, con evidenza, come, in Vaticano, il nuovo fatichi ancora ad avanzare e il vecchio resista. Questo episodio proprio non ci voleva per Francesco, dopo gli sforzi titanici che sta compiendo per riportare la Chiesa sulla retta via, ma, soprattutto, ridisegnare la Chiesa che immagina intorno a se.

Sarà Utopia?

Al tempo le risposte!

Attilio miani

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App