“ Le tracce dei Templari a Napoli”

Le_tracce_dei_Templari_a_Napoli.jpg

Nei giorni scorsi, in uno splendido pomeriggio assolato, nella cornice suggestiva e multietnica del centro storico di Napoli, nella chiesa di Santa Marta, in via San Sebastiano, a pochi metri da Santa Chiara e dalla Chiesa del Gesù Nuovo, si è svolto un evento destinato ad entrare di diritto nella storia della città.

cms_2123/tempèlari_1.jpg

Laura Miriello, ricercatrice storica, Dama del Ordine templare , ha presentato il suo libro, “ Le tracce dei Templari a Napoli” frutto di un lavoro triennale di studi intensi e difficoltà varie, condivise con l’architetto Tullio Pojero che ha curato la parte mappale e cartografica della pubblicazione. Una scommessa vinta dall’editore della Stamperia del Valentino, che ha creduto nello spessore di quest’opera.

cms_2123/templari_reperto_1.jpg

“ Nessuno si era mai posto il problema storico dell’assenza inspiegabile di tracce templari in Napoli, capitale d’Europa e della cultura per millenni” –ha spiegato Laura Miriello al numeroso pubblico che letteralmente ha invaso la meravigliosa chiesa- per colmare questa lacuna…hanno con pazienza tracciato itinerari e scoperto simboli che dimostrano invece la grande importanza della presenza e del significativo del passaggio dei Cavalieri del Tempio a Napoli”. Bellissimo il colpo d’occhio offerto dalle innumerevoli sorprese di questa chiesa preziosa come uno scrigno, al cui ingresso erano schierati un Cavaliere ed una Dama del Ordine, bersagliati da foto di turisti e curiosi che già affollano i Decumani.

cms_2123/templari_2.jpg

Presenti i Dignitari di altri Ordini Cavallereschi, che hanno voluto portare la loro gradita presenza ed il loro cordiale saluto alla manifestazione, tra cui il Gran Priore Internazionale della Confraternita dei Templari Cattolici Jacques de Molay, dott. Massimo Maria Civale. Era presente anche il presidente dell’Assostato, dott. Silvano Barrella. Dopo l’attesa, suggestiva ed affascinante presentazione del libro da parte dell’Autrice, ha portato il suo saluto il consigliere del comune di Napoli, prof. Francesco Vernetti, da sempre concretamente vicino ad iniziative culturali e rievocative di spessore, per il rilancio della grande cultura che esprime la città.

cms_2123/templari_reperto_2.jpg

E’ toccato poi al Gran Priore del Ordine, Francesco Vecchio, illustrare agli interessati intervenuti il senso del templarismo nel terzo Millennio, la cui missione è nella diffusione del libero pensiero per contribuire al rafforzamento di una sana coscienza individuale e collettiva. Nel chiostro, dopo la parte ufficiale della manifestazione, sono state recitate con grande partecipazione alcune parti del libro di Laura Miriello. Applausi scroscianti per i due attori immedesimatisi nella parte di antichi Cavalieri.

cms_2123/templari_3jpg.jpg

Prima della chiusura dei lavori e del congedo, il Gran Priore G.M. Francesco Vecchio , assistito dai suoi Dignitari, ha proceduto all’elevazione di alcune Dame e Cavalieri del Ordine al rango superiore ed ha consegnato un riconoscimento particolare alla Dama Laura Miriello ed al Priore della Confraternita di Santa Marta, Salvatore d’Alessio, per la loro infaticabile attività ed impegno a favore di Napoli e dei suoi preziosi monumenti

Sabrina Angeli

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App