‘J0KER’ È IL MIGLIOR FILM DI VENEZIA

Leone d’Oro all’opera di Todd Philips. Il miglior attore è Luca Marinelli: “Dedico la vittoria a chi salva le vite in mare”

J0KER_E__IL_MIGLIOR_FILM_DI_VENEZIA.jpg

cms_14101/1.jpgLa 76ema Mostra del Cinema di Venezia si è chiusa all’insegna di ‘Joker’. La pellicola di Todd Philips, un dipinto sull’immaginaria origine dell’acerrimo nemico di Batman, interpretato magistralmente dal Joaquin Phoenix, si aggiudica il Leone d’Oro per il miglior film, battendo ‘J’Accuse’ di Roman Polansky che porta a casa, invece, il Gran Premio della Giuria. La giuria, presieduta dalla regista argentina, Lucrecia Marcel, ha assegnato il Leone d’Argento per la migliore regia a Roy Andersson per il film ‘About Endlessness. Soddisfazione per i colori italiani per la Coppa volpi di migliore attore assegnata a Luca Marinelliprotagonista in un ‘Martin Eden’liberamente tratto dal racconto di Jack London. “Devo questo premio- dichiara Marinelli durante la premiazione - anche a Jack London, che ha creato la figura di Martin Eden, un marinaio. E perciò dedico questo premio a coloro che sono in mare a salvare altri esseri umani che fuggono e che ci evitano di fare una figura pessima con il prossimo. Viva l’umanità e viva l’amore”.

cms_14101/Foto_1.jpg

L’Italia, con ‘La mafia non è più quella di una volta’ di Franco Marescosi aggiudica anche il Premio Speciale della Giuria. Un po’ a sorpresa, la Coppa Volpi per la migliore attrice, è andata a Ariane Ascaride, premiata per il film diretto dal marito Robert Guédiguian, ‘Gloria Mundi’, che ha sbaragliato la concorrenza di star del calibro di Catherine Deneuve e Juliette Binoche, Scarlett Johansson e Gong Li. “Questo premio- ha detto l’attrice di origini italiane - mi dà la possibilità di ritrovare le mie radici. Io ho una ricchezza incredibile: sono figlia di stranieri ma sono francese. È importante avere più culture. Questo premio lo dedico a chi dorme per l’eternità nel fondo del Mediterraneo”. Al termine delle premiazioni, Lucrecia Marcel ha detto: “Per fortuna non è stato un verdetto all’unanimità, i premi sono stati frutto di grande dialogo. Sono la presidente di una giuria democratica, quindi non abbiamo bisogno dell’unanimità per metterci tutti d’accordo”.

PREMIO PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA a Yonfan per il film animato ‘Ji yuan tai qi hao’ (Hong Kong SAR, Cina). PREMIO MARCELLO MASTROIANNI a un giovane attore emergente a Toby Wallace nel filmBabyteeth’ di Shannon Murphy (Australia). LEONE DEL FUTURO - PREMIO VENEZIA OPERA PRIMA (LUIGI DE LAURENTIIS) a ‘You will die at 20’ di Amjad Abu Alala (Sudan, Francia, Egitto, Germania, Norvegia, Qatar). Il miglior film della sezione ORIZZONTI è invece stato giudicato, dalla giuria presieduta da Susanna Nicchiarelli, ‘Atlantis’ del regista ucraino Valentyn Vasyanovych.  Mentre la Giuria di VENEZIA CLASSICI, presieduta da Costanza Quatriglio, ha premiato come miglior documentario sul cinema ‘Babenco – Tell Me When I Die’ della brasiliana Barbára Paz, e come miglior film restaurato‘Ecstasy’ di Gustav Machatý, film cecoslovacco del 1932.

Umberto De Giosa

 

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos