“Oltre la Finestra” il corto che denuncia il femminicidio

La nuova campagna sociale di Senza Veli sulla Lingua porta il nome di Francesco Testi

Oltre_la_Finestra.jpg

Liliana Mimou aveva 27 anni. È stata uccisa il 9 aprile 2016 da chi pretendeva con minacce e violenza di possederla. "Oltre la finestra" è un corto in sua memoria, presentato in sala Pirelli presso la Regione Lombardia a Milano il 10 aprile scorso, col patrocinio della stessa Regione e di Amnesty International Italia. All’evento hanno partecipato, oltre a Francesco Testi, attore e regista, Ebla Ahmed, presidente dell’Associazione no profit "Senza Veli Sulla Lingua", Mauro Coruzzi, in arte “Platinette”, conduttore radiofonico e giornalista, gli avvocati Alessia Sorgato e Massimo D’Onofrio, la counselor Annalisa Cantù, la madre e la sorella di Liliana.

cms_6013/4.jpg

Il film, interpretato dall’attrice Lola Manzano, evidenzia lo stato di angoscia senza fine che prova una donna picchiata, la paura che ha di chiedere aiuto, la forza che non riesce a trovare.


cms_6013/2_(2).jpg

Annalisa Cantù, counselor e collaboratrice dell’associazione evidenzia come spesso sia quello il problema: il non poter communicare ciò che fa soffrire. "La comunicazione é l’arma piú forte che abbiamo in mano, è il primo passo verso la libertà, usatela". "Ho cercato di dare un messaggio di speranza - ha detto Testi - di rottura per sperare che il governo si adoperi per fare di più in favore delle donne che subiscono violenza, inasprimento delle pene, dare la possibilità alle forze dell’ordine di intervenire quando c’è una denuncia. Spesso molte di loro fanno diverse denunce prima che succeda qualcosa di grave. A quel punto quando è troppo tardi si può intervenire”.

cms_6013/3.jpg

Mauro Coruzzo “Platinette” si è detto felice di vedere coinvolti in queste campagne sociali anche gli artisti come Francesco Testi. Se l’uomo perdesse "quella scorza orrenda che in quei casi lo avvolge e smettesse di vedere la donna come sua proprietà, allora vinceremmo”.

cms_6013/1.jpg

Ebla Ahmed è stata molto felice della realizzazione di questo corto che dà l’avvio alla nuova campagna antiviolenza dell’associazione. Il caso di Liliana Mimou, seguito dall’Avvocato Sorgato, ha visto l’applicazione del rito abbreviato con un terzo di sconto della pena che si è dunque ridotta a 16 anni.

cms_6013/5.jpg

Nel mondo, 35 donne su 100 hanno subito violenza. C’è sempre una via d’uscita per liberarsi!Quando gli Artisti mettono la loro bravura al servizio del sociale, di una delle piú grosse piaghe sociali, il #femminicidio, diventano dei veri promotori di dialogo e speranza. Oltrepassano la finestra di casa ed entrano a far parte delle abitudini delle persone, ne colgono gli sguardi, le sfumature e trasformano l’indefferenza in partecipazione. Bellissime le musiche del film. Sono di Marcos Vinicius, socio onorario di Senza Veli sulla Lingua.

Marsela Koci

Tags: #OltrelaFinestra campagna sociale contro la violenza sulle donne in collaborazione con l’assoc. #SenzaVelisullaLingua un cortometraggio di #FrancescoTesti #AmnestyInternational in Memoria di #LilianaMimou

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos