25 APRILE, UNIONE MONARCHICA:"FESTA ISTITUITA DA UMBERTO II"

25_APRILE,_UNIONE_MONARCHICAFESTA_ISTITUITA_DA_UMBERTO_II_ITALIA_Bandiera.jpg

"Della festa del 25 aprile si sono impossessati un po’ tutti, fino a farla sembrare una cosa della Repubblica. Pochi sanno che invece la dobbiamo a Umberto di Savoia, futuro re Umberto II, che la istituì con decreto luogotenenziale il 22 aprile 1946".

cms_30254/Alessandro-Sacchi-.jpgA ricordarlo, alla vigilia della festa della Liberazione, è il presidente dell’Unione monarchica italiana (Umi), che auspica che il 25 aprile "diventi la festa di tutti, perché le feste nazionali debbono unire, ma quando qualcuno se ne impossessa, diventano divisive".

Sacchi punta il dito contro "un’eccessiva ideologizzazione del 25 aprile, da una parte e dall’altra" e sottolinea che "la Resistenza fu un fenomeno che non ebbe colore", ma soprattutto "senza gli ufficiali del regio esercito, che sapevano maneggiare le armi, sarebbe stata molto marginale".

Come Unione monarchica italiana "noi celebriamo la liberazione dell’Italia dal giogo nazifascista", senza partecipare però ai cortei, dove "l’Anpi non ci ha mai invitati". Che poi - aggiunge il presidente - "vorrei sapere quanti partigiani ci sono nell’Anpi, dato che sono morti tutti, è solo un’etichetta". Per altro "c’erano anche partigiani monarchici militanti, gente che liberava l’Italia gridando ’viva il re’, perché la monarchia era una cosa unificante".

cms_30254/Unione_monarchica_italiana.jpgStesso messaggio che Umi manda oggi: "Celebriamo il 25 aprile, ma superiamo le divisioni", che ormai sono come quelle tra "garibaldini e borbonici, guelfi e ghibellini, orazi e curiazi. Sono passati ormai 80 anni e tre generazioni, celebriamo la liberazione d’Italia dall’occupante straniero, che aveva dei sodali in Italia. Salviamo la buona fede di chi combatteva dall’altra parte e guardiamo avanti. Questo è l’appello che io rivolgo alle forze politiche: condividiamo un percorso unificante e non divisivo".

Per Sacchi anche "parlare di antifascismo nel 2023 è qualcosa che fa sorridere chi ha un minimo di competenze storiche. I fascisti, come i partigiani, non esistono più. Sono vicende collocabili in uno spazio-tempo ormai superato e allora - si chiede - perché mantenere questa tensione, quasi una guerra civile serpeggiante tra fascisti e antifascisti?"

In vista dei prossimi 25 aprile, se ci sarà una manifestazione unitaria, "io - dice il presidente dell’Umi - sarò onorato di ricevere un invito e di andare anche a parlare, soprattutto del ruolo degli ufficiali nel regio esercito, senza i quali la Resistenza non avrebbe avuto luogo".

Daniela Diaferio

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram