ABBIAMO ACCOLTO IL NEMICO ED ORA L’ITALIA E’ SOTTO “ATTACCO”

ABBIAMO_ACCOLTO_IL_NEMICO_ED_ORA_L’ITALIA_E’_SOTTO_“ATTACCO”.jpg

“Le città italiane sono il prossimo obiettivo dell’ISIS”. L’allarme è stato diffuso dai mass media nazionali già da mesi ma i nostri governanti, ottimisti, hanno minimizzato il problema del gruppo terroristico islamita. A seguito dell’arresto di 17 persone indagate per terrorismo internazionale, di cui 7 a Merano, nel Trentino Alto Adige, il 12 novembre del corrente mese, il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha dichiarato «Oggi è una bellissima giornata per lo Stato che prova quanto funzioni il sistema Italia».

cms_2976/FOTO_2_.jpg

I militanti islamici erano però pronti a colpire l’Italia. Cosa di maggiore gravità: questi militanti erano a “casa nostra”, “mantenuti” dal nostro Stato.

cms_2976/FOTO_3.jpgDonald John Trump, politico ed imprenditore statunitense, ipotizza come unica soluzione per ovviare il pericolo di attentati terroristici la deportazione forzata di immigrati irregolari fuori dai confini degli Stati Uniti. Il presidente americano Barack Obama, contrario ad una presa di posizione dura dichiara “Non è quello che siamo come americani". Sulla stessa linea “morbida” il nostro Ministro dell’Interno che ha risolto il problema immigrazione concludendo quest’estate un accordo europeo che prevede che 24.000 migranti che si trovano in Italia vengano accolti in altri paesi europei. Angelino Alfano si ritiene soddisfatto di questo accordo con il quale ha ottenuto la liberazione di 24.000 posti dai centri di accoglienza…pronti però ad accoglierne altrettanti!!! Questi migranti provenienti soprattutto dalla Libia, nel nord- africa, scappano da guerre civili e persecuzioni.

cms_2976/FOTO_4_.jpgIl Ministro Alfano, a parere di chi scrive, non ha valutato il vero problema che l’immigrazione pone, oltre l’enorme costo economico ed il disagio vissuto quotidianamente dai suoi governati. Il medio oriente e grande parte dell’Africa sono ad oggi regolati, nei loro rapporti privati, tra questi e le pubbliche amministrazioni, dalla Sciaria, la Legge di Dio ed il Corano (seconda fonte del diritto islamico), il testo sacro dei musulmani, la parola di Dio rivelata a Maometto. Paesi quindi non soggetti alle regole di uno stato di diritto ma ad uno stato di religione.

cms_2976/FOTO_5_.jpg

La Sciaria considera i musulmani gli unici, tra gli uomini, degni depositari della parola di Dio. Solo dopo questi ultimi i cristiani ed infine gli ebrei. Prevede la punibilità con la DECAPITAZIONE di coloro che si convertono ad altra religione diversa dall’Islam.

cms_2976/FOTO_6_.jpg

Dall’11 settembre 2011 abbiamo assistito a continui attacchi dell’Islam in diversi paesi nel mondo. L’unico leader in grado di tenere testa agli integralisti islamici ad oggi è Vladimir Putin, Presidente Russo che reagisce alle minacce rivoltegli con feroci attacchi aerei. Ricordiamo come il Presidente Russo ha dimostrato la sua capacità di reagire ad attentati terroristici nonostante le critiche di altri leader mondiali che ritengono le reazioni di Vladimir Putin eccessive e “non conformi a regole di condotta morale”. Nel 2002 aveva ordinato alla milizia russa di utilizzare gas nervino per immobilizzare i terroristi nel Teatro di Mosca, di cui 50 furono uccisi ed in cui riuscirono ad essere messi in salvo ben 700 ostaggi.

International Web Post

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos