ALEX ZANARDI DIVENTA TESTIMONIAL PER LA SICUREZZA SULLE STRADE

Parte l’iniziativa #CoverYourPhone

ALEX_ZANARDI_DIVENTA_TESTIMONIAL_PER_LA_SICUREZZA_SULLE_STRADE.jpg

La campagna legata all’hashtag #AdessoBmwItalia ha lanciato, in collaborazione con la Polizia di Stato, l’iniziativa #CoverYourPhone, che ha come protagonista Alex Zanardi. Il grande pilota di Formula Uno, tempo fa vittima di un terribile incidente automobilistico, è il testimonial migliore per sensibilizzare gli italiani contro le distrazioni alla guida causate dall’utilizzo improprio del cellulare. “Oggi, questi oggetti - dice Alex nel video della campagna, riferendosi proprio ai cellulari - sono diventati una vera e propria dipendenza. Perciò, prima di mettermi al volante, tolgo la cover al mio smartphone e la uso per coprire lo schermo. Un piccolo accorgimento per evitare che possa distrarmi”.

cms_8813/2.jpg

In Italia infatti, secondo i dati Istat, il 16,2% degli incidenti stradali avviene proprio a causa delle distrazioni. Un comportamento diffuso, considerato ormai un vero e proprio allarme sociale dalle forze di polizia: pare che siano in crescita, negli ultimi tempi, gli automobilisti che guidano in modo imprudente, utilizzando durante la guida smartphone o tablet.

cms_8813/3.jpg

Lo stesso Zanardi, in un’intervista dello scorso novembre al Corriere della Sera, aveva lanciato un appello sull’educazione stradale, dichiarando: “Il problema è così grave che, se per esempio me lo proponesse la Polizia stradale, farei volentieri da testimonial senza chiedere neanche un centesimo”.

“Tutti sanno che andare contromano in autostrada è un pericolo mortale - spiega il direttore della prima divisione del Servizio della Polizia Stradale - ma in pochi capiscono che usare il telefonino per mandare un messaggio o controllare l’e-mail è come guidare bendati”. Nonostante il codice della strada preveda una sanzione pari a 161 euro e la perdita di cinque punti sulla patente (oltre che la sospensione della patente per tre mesi, se colti nuovamente in flagrante nei due anni successivi) per chi guida parlando al cellulare, gli automobilisti continuano imperterriti a farne largo uso, mettendo a repentaglio la propria vita e quella degli altri. A tal proposito, Puccia aggiunge: “Servirebbero sanzioni più pesanti a scopo educativo, per far percepire meglio la pericolosità di queste condotte”.

cms_8813/4.jpg

I due spot con Alex Zanardi - uno per la televisione, l’altro per i social -, presumibilmente, andranno in onda la prossima estate. Sergio Solero, presidente di Bmw Italia, ha evidenziato il valore inestimabile della sicurezza, e la necessità di educare gli automobilisti e i motociclisti ad una guida più responsabile. Il CEO di Bmw ha inoltre aggiunto: “Non posso fare altro che seguire Alex Zanardi e, con #CoverYourPhone, invitarvi a fare la stessa cosa: prima di salire in macchina e mettervi alla guida, girate il vostro telefono, copritelo e fate in modo di non farvi distrarre alla guida”.

Anna Di Fonzo

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram