ASCANIO CUBA

Parola d’ordine..."contaminazione"

ASCANIO_CUBA__Incontri_in_galleria.jpg

L’artista “urbano” Ascanio Cuba è nato a Santiago di Cuba 33 anni fa, affascinante città fondata dagli spagnoli nel 1515 che si affaccia su una baia del mar dei Caraibi. Qui ha studiato Belle Arti specializzandosi in pittura e disegno ed ha lavorato come serigrafo, spostandosi poi a l’Havana nel laboratorio di René Portocarrero.

Figlio d’arte, Ascanio porta già dentro di sé, nel proprio DNA, il “gene” della creatività e della bellezza: trasferitosi a Milano, continua il percorso di street artist fra le mura di una città che gli dà tanto ma che gli chiede altrettanto, spingendo l’artista ad intraprendere la necessaria trasformazione interiore che lo porterà a valorizzare ulteriormente il suo operato.

La sfida più grande è stata quella di far convivere il sole di Cuba con la nebbia meneghina, non tanto in termini climatici quanto in empatia, relazioni e integrazione.

cms_22274/FOTO_1.jpg

Ascanio Cuba

“È stata una sfida”, racconta l’artista, ma come sempre accade oltre ad essere un banco di prova essa è il trampolino per osare qualcosa di nuovo, per gettarsi a capofitto in un progetto inedito che forse, senza questo ostacolo, non avrebbe visto la luce.

Nasce così la serie “CLIMBING THE FUTURE” (scalando il futuro), sintetizzata nella figura dell’uomo proteso in avanti nell’atto di scalare - sicuro di sé - l’impervia montagna o muro o qualsivoglia ostacolo che si frappone tra l’artista e il suo sogno.

Un simbolo che gli corrisponde “a pennello”, tanto da fondersi con il suo nome e diventare la sua firma, il suo marchio.

Milano è stata la sua prima grande sfida: una città metropolitana che offre moltissimo in termini di opportunità ma che non regala nulla. Una mentalità, quella milanese, completamente diversa da quella sudamericana ma che Ascanio è riuscito ad integrare, a fare propria e ad amare. Un’integrazione che è diventata interazione, permettendogli di realizzare non soltanto i propri progetti ma finanche numerose collaborazioni con altrettanti artisti.

“Contaminazione” è il termine che meglio si sposa con il percorso italiano di Ascanio: mettere in comune con altri creativi la propria esperienza, realizzare insieme progetti con una finalità comune, condividere la propria visione ma anche la propria gioia di creare, ecco l’obiettivo principale di questo giovane e talentuoso artista.

cms_22274/FOTO_2.jpg

“DESCOVERY” - mista su cartone 100x100 cm by Ascanio Cuba - anno 2018

È ciò che traspare da quest’opera, “Descovery” (scoperta) dove due grandi mani - una chiara e una scura - rappresentano la duplice anima di Ascanio, quella che gli viene dalla terra natia, Cuba e quella che è ormai diventata la sua casa, l’Italia. Benché mantengano ciascuna il proprio “colore” originario, sono ormai fuse in un solo corpo a significare che non ci sono più differenze o che, se ci sono, non sono affatto un ostacolo ma bensì un’opportunità. Da queste immense mani - simbolo di accoglienza e fertilità - emergono numerosi “omini” bianchi e neri, tutti protesi nella stessa direzione, in una comune scalata verso il cielo che si staglia al di sopra della città. Uniti e separati allo stesso tempo, nessuno ostacola l’altro nella sua scalata: non esistono differenze, invidie o altre piccolezze di questo genere in coloro che hanno compreso cosa davvero conta nella vita. Benché l’artista non “mescoli” sulla terra le sagome bianche e nere, si intravvede scendere da lassù, in alto a destra, un profilo grigio che svela la ricompensa della scalata: l’unificazione delle differenze. Non ci sono più il bianco e il nero ma prende vita il grigio che è la sintesi spirituale delle differenze terrene.

Nella vita reale, come sulla tela, sono tante le persone che oggi collaborano con Ascanio, apportando la loro specifica visione del mondo, ciascuno secondo il bagaglio culturale ed etnico che gli è proprio.

La CITTÀ, fonte di ispirazione dell’artista, è il soggetto che ritroviamo maggiormente nelle sue opere: sono gli scenari della sua nuova Patria, quella di adozione ma sono anche il simbolo di tutta quella umanità - ovunque essa si trovi - e del tessuto di relazioni che vi si vivono.

cms_22274/FOTO_3.jpg

“RESPIRO SPERANZA” - mista su tela 100x150 cm by Ascanio Cuba - anno 2018

La città è anche quel luogo metafisico in cui l’artista si rispecchia e si racconta, un luogo di contemplazione dal quale riceve - come un visionario - non solo gli scenari presenti ma anche quelli a venire. “Respiro Speranza”, realizzato nel 2018, anticipa di due anni i fatti che stiamo vivendo dalla primavera del 2020, a dimostrazione di quanto l’arte sia realmente un portale che ci permette di “sbirciare” sul nostro futuro.

A quanti potrebbero obiettare una certa bicromia nelle opere di Ascanio, posso senz’altro ricordare che l’artista - in qualità di street artist, ha sempre realizzato opere molto vivaci, più rispondenti alla sua cultura e al nostro immaginario. Il bianco e il nero, su cui lavora in questa fase della sua vita, più che un’assenza di colore ne sono una sintesi: il bianco li include tutti e il nero li esclude. Ecco che Ascanio ci racconta, in maniera simbolica, come l’umanità odierna è divisa in due: quelli del tutto e quelli del niente, gli inclusivi e gli esclusivi. Due facce di una stessa medaglia che hanno in comune il fatto di non far emergere la singolarità di ogni colore, con le sue sfumature e le sue vibrazioni.

Schierarsi esclude, anche nell’arte: l’equilibrio non è in questo caso fondersi ma bensì separarsi affinché ciascuno si manifesti per ciò che è. È questa la bellezza dell’arcobaleno, meraviglioso fenomeno atmosferico che, nascendo dopo una tempesta, scompone la luce nei sette colori dello spettro.

cms_22274/FOTO_4.jpg

“DIARIOS I/X – rispecchiando il “Che” - serigrafia su carta 35x40 cm - anno 2017

Dal 2014 Ascanio fa parte dell’Associazione Culturale Artepassante di Milano, il cui audace obiettivo è di “intervenire su alcuni spazi cittadini contribuendo alla loro riqualificazione e istituzionalizzando questi spazi come nuovi luoghi dove fruire cultura” (cit.). Così il nostro artista ha aperto uno studio-laboratorio all’interno del passante ferroviario della stazione di Repubblica dove unisce le sue due passioni: la pittura e la serigrafia, fondendo le due arti in un unico progetto. Luogo di contaminazione - siamo all’interno di una frequentatissima metropolitana - e arte contaminata per un progetto di più ampie vedute: abbattere il muro delle differenze per erigere la scala della collaborazione.

cms_22274/L_INTERVISTA.jpg

L’intervista che segue è stata realizzata da “Tavoli HeArt” per la Social TV della storica Libreria Bocca di Milano, all’interno della splendida cornice di Galleria Vittorio Emanuele II.

La Libreria Bocca dal 1775 è locale Storico d’Italia con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

International Web Post - nella persona del suo fondatore e direttore Attilio Miani - si fa portavoce di questa realtà, dando voce ad una realtà editoriale che è parte del nostro patrimonio culturale. #socialtvlbocca

Dove trovare Ascanio Cuba:

https://www.ascaniocuba.com/

https://www.facebook.com/AscanioCubaAscanio

https://www.instagram.com/ascaniocuba/

Simona HeArt

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram