A TARANTO BABBO NATALE ARRIVA DAL MARE

1545370512A_TARANTO_BABBO_NATALE_ARRIVA_DAL_MARE.jpg

Normalmente, Babbo Natale suole arrivare su una slitta. A Taranto invece, ormai da cinque anni, l’arzillo dispensatore di doni Natalizi ha voluto porsi in sintonia con la città dei “due mari” arrivando, anche in questa fine 2018, sulla barca a vela “Aquilante” della Marina Militare.

Il suo approdo, come per gli anni passati, è stato presso il Molo Sant’Eligio che, insieme con le imbarcazioni solitamente ormeggiate, ha fatto da cornice al “Villaggio di Babbo Natale...sul Mare”, con allestimento nello stile dell’originario villaggio nordico comprensivo di casette per ospitare aziende enogastronomiche, di dolciumi e prelibatezze, oltre al mercatino dell’artigianato.

In tale contesto si sono svolte tre giornate, dal 14 al 16 dicembre, all’insegna della allegra affluenza di scolaresche delle scuole primarie e famigliole provenienti da più parti del Meridione, sulla spinta dell’attrattiva di questo Babbo Natale in stile marinaresco che, soprattutto per i piccoli visitatori, sicuramente avrebbe soddisfatto qualche desiderio natalizio.

cms_11218/2.jpg

Infatti, proprio i bambini sono stati i principali protagonisti, benvenuti alla festa in cui gli Elfi li hanno coinvolti aiutandoli, innanzitutto, a scrivere le letterine da imbucare nell’ufficio postale del villaggio dopo essersi intrattenuti con Babbo Natale arrivato nella sua casa sul mare scortato dagli stessi Elfi in Calessino.

D’altra parte, nell’accoglienza presso il Villaggio del Nonno Natalizio universalmente amato, non avrebbe potuto esserci una scenografia più congeniale di quella in cui i piccoli ospiti, sotto lo sguardo compiaciuto e divertito dei genitori, si sono ritrovati accanto ai personaggi più consoni al loro mondo immaginario e infantile.

Infatti, insieme con gli Elfi, si sono avvicendati il Clown simpaticone, le mascotte Minnie e Topolino, i trampolieri, i giocolieri circensi; tutti dediti a guidare i bambini nelle animazioni più disparate e coinvolgenti, con l’obiettivo di farli socializzare fra loro in giochi creativi ed esibizioni, da protagonisti: in balletti e cori natalizi sul palco, balli con Babbo Natale Elfi e Mascotte, giochi e laboratori di pittura con gli Elfi, passeggiate in giro per i mercatini enogastronomici in compagnia delle Mascotte delle Principesse Disney.

Apprezzabile anche l’intrattenimento offerto in svariate esibizioni: spettacoli di trampolieri, animazione di artisti di strada professionisti, show comico “Circus-cabaret”, show di calcio freestyle, zecchino d’oro sul mare con l’Apulia talent show dell’associazione “Gli angeli dello spettacolo”, esibizione musicale di giovani cantanti e musicisti dell’Accademia dei due Mari di Taranto, esibizione di ballo dei ragazzi diversamente abili dell’associazione Donne Volontarie Italiane di “Bruno Lodeserto”, esibizione di danza della “Scuola di danza di Brescia R. & C S.A.S. di Martina Franca, spettacoli di magia ed ombre cinesi, giocoleria ed arti teatrali, esibizione di Babbo Natale in flyboard, Premazione dell’attore Mingo per il cortometraggio “Emoticon” vincitore del “London Film Festival”, diretta radiofonica di Radio Lattemiele ed esibizione serale della Fanfara del Comando Sud Marina Militare.

cms_11218/3.jpg

Inoltre, i piccoli visitatori hanno potuto usufruire gratuitamente di sperimentare uno sport marinaresco sulle imbarcazioni della Polisportiva Vogatori Taras: hanno fatto escursioni di circa un’ora sul catamarano della Jonian Dolphin Conservation e, in compagnia dei genitori, hanno visitato la barca a vela Aquilante della Marina Militare e una delle tre motovedette della Capitaneria di Porto ormeggiate alternativamente al Molo San Eligio.

Tutto ciò con il patrocinio della Regione Puglia della Provincia e del Comune di Taranto oltre che del Comando Sud Marina Militare e della Jonian Dolphin Conservation; a supporto dell’obiettivo primario del Babbo Natale in stile marinaresco che si è proposto, soprattutto, di avvicinare i più piccoli alla grande risorsa “Mare” dando loro i primi input ad apprenderne le attività e gli sport collegati, in vista di un graduale coinvolgimento nel segno della conoscenza e del rispetto, per vivere il mare anche nella stagione invernale, non limitandosi a goderne solo con riferimento alla balneazione estiva.

Rosa Cavallo

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App