BOBBIO: IRRINUNCIABILE TAPPA DI FINE ESTATE

BOBBIO_irrinunciabile_tappa_di_fine_estate_ITALIA.jpg

La storia di Bobbio si identifica con quella dell’Abbazia di San Colombano, monaco missionario irlandese, vissuto tra il VI e il VII secolo. Questo monastero fu fondato nel 614 e divenne una delle principali sedi della cultura religiosa medioevale in Italia e in Europa. Possedeva, infatti, un famoso scriptorium ed una celebre biblioteca.

cms_31984/00.jpgEffettivamente, arrivando con l’auto, la prima cosa che appare nella mente è l’immagine de “Il nome della rosa”. Una specie di flash mentale sul romanzo di Umberto Eco, divenuto poi anche il soggetto dell’omonimo film, protagonista il mitico, affascinante, irresistibile Sean Connery. E chi non lo ricorda…

Bobbio si trova presso un’ansa del fiume Trebbia, ai piedi del monte Penice, in provincia di Piacenza. Quello che ne ha accresciuto la fama in questi ultimi anni, è stata l’elezione a Borgo più bello d’Italia nel 2019. Al di là di chi ciò stabilì, si tratta di un luogo effettivamente incantevole e assai suggestivo. Il simbolo più conosciuto del paese è il celebre Ponte Gobbo, o Ponte del Diavolo (io l’ho visitato in notturna, consigliatissimo per le persone romantiche!). Sorto in epoca romana e più volte ricostruito, ha come originale caratteristica, quella di possedere undici arcate di dimensioni variabili. Secondo alcuni studiosi, esso è stato raffigurato da Leonardo da Vinci nel suo dipinto più famoso: La Gioconda. Degno di nota anche il Castello Malaspina, risalente al 1300, posto nella parte alta e da cui si gode una interessante veduta sul paesaggio circostante.

cms_31984/2_1696469611.jpg

Al di là della bellezza e della storia, è doveroso ricordare che questo borgo ha anche dato i natali al regista pluripremiato Marco Bellocchio.

Dopo un’estate ricchissima di eventi musicali, culturali, artistici e culinari che caratterizzano la vivace attività di questa bella cittadina, vi segnalo un interessante 14 Ottobre prossimo, Sabato, in cui questo Comune propone due spunti interessanti:

  • la visita ai Musei dell’Abbazia e Museo Collezione Mazzolini, che sarà possibile effettuare ancora per poco, considerato che le strutture chiuderanno, per la pausa invernale, alla fine di questo mese.
  • La prima nazionale di “Asteroid city”, ultimo film dell’eccentrico regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense Wess Anderson.

Il film è decisamente attuale nella vicenda, che racconta di come alcuni visitatori della cittadina di Asteroid City assistano a un incredibile incontro ravvicinato. A seguito di ciò, l’esercito americano costringerà tutti i testimoni a una quarantena in città, durante la quale ciascuno di loro reagirà in modo originale, personale e completamente autonomo.

(Cinema Le Grazie di Bobbio Sabato 14 Ottobre ore 18:30 – Domenica 15 Ottobre ore 20:30)

Riguardo, invece, al Museo dell’Abbazia, esso rappresenta un’irrinunciabile visita. E’ allestito nelle sale che anticamente ospitavano il famoso scriptorium e la prestigiosa biblioteca del monastero e raccoglie alcuni preziosi reperti ritrovati durante gli scavi fatti nelle zone circostanti, altri appartenenti alla cripta della Basilica di San Colombano, altri ancora provenienti dalla Cattedrale di Bobbio. Gli oggetti appartengono al periodo romano e dell’Alto Medioevo, fino al Rinascimento.

cms_31984/3.jpg

Il Museo Collezione Mazzolini - anch’esso facente parte dei monumentali ambienti del monastero di san Colombano - è dedicato all’Arte del Novecento. Comprende una collezione di opere d’arte acquisita nel tempo (soprattutto tramite generose donazioni) realizzate da artisti autorevolissimi. Tra di essi Carlo Carrà, Massimo Campigli, Giuseppe Capogrossi, Giorgio De Chirico, Filippo De Pisis, solo per citarne alcuni.

----------------------------------------------------------------------------------------

Orari di apertura: Sabato dalle 14:30 alle 17:30

Domenica dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 17:30

Visita guidata alle 14:00 su prenotazione (min. 4 persone)

Biglietti di ingresso: intero: 6,00 euro – ridotto: 4,00 euro (over 65, ragazzi dai 7 ai 14 anni, gruppi di almeno 10 persone, tesseratiFai). Il biglietto è unico e permette di vistare il museo Mazzolini e il Museo dell’Abbazia.

----------------------------------------------------------------------------------------

Emanuela Mari

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram