BRINDIAMO AL SUONO DI CIN CIN

Percorsi Di-Vini

Brindiamo_al_suono_di_CIN_CIN.jpg

Quanto ci piace brindare al suono di CIN CIN?

Siamo costantemente alla ricerca di un motivo per poter brindare e di motivazioni ne troviamo una infinità. In fin dei conti amiamo brindare alzando i nostri calici e facendoli toccare tra loro per emettere il famoso rumore a noi tanto caro.

E questo suono così avvolgente, soave, suadente, unico, in qualche modo ci aiuta a scongiurare minacce, pericoli, sensi di ansia e frustrazioni.

Riuscire a brindare in compagnia di una persona importante ci regala un momento di gratificazione personale. Brindare con un gruppo di amici e parenti ci consente di esprimere al pieno la nostra proverbiale cordialità.

Brindare occasionalmente con avventori del momento immaginando di stare seduti ad un tavolo in un ristorante e nella sala sentir partire il “tanti auguri a te” ci fa trovare immersi in un momento di vita altrui, per noi inaspettata, che ci permette immediatamente di sorridere diventando parte di una festa non organizzata.

cms_27175/1.jpg

Molti amori sono nati grazie ad un brindisi a volte “rubato” a volte “cercato”. Il brindare fa parte della nostra convivialità, del nostro essere. Siamo socievoli anche se a volte lo dimentichiamo ed ecco che il CIN CIN si presenta puntuale per ricordarcelo con tutta la sua forza. Non sappiamo sottrarci alla forza del brindisi e non vogliamo neanche farlo.

cms_27175/2_1660604751.jpgL’esigenza di brindare è qualcosa che ci segue da millenni di storia. I romani avevano l’usanza di brindare poiché in quel periodo gli avvelenamenti erano all’ordine del giorno, pertanto brindare con vigoria, permetteva al liquido, nello scontro, di travasarsi negli altri bicchieri, ed era un modo per cercare di scongiurare il pericolo, quanto meno lo si condivideva con i presenti. Una modalità arcaica ma di buon uso all’epoca. Con il passare della storia il significato di CIN CIN divenne più gioviale fino a diventare un passepartout in grado di far dialogare popoli molto distanti tra loro sia per usi che costumi.

Ormai si brinda ovunque ci sia un motivo per farlo e diciamolo… anche senza un motivo riusciamo a brindare lo stesso, basta avere un calice in mano e trovarsi con un altro calice di fronte per far partire il CIN CIN che assume un importante messaggio positivo di buon auspicio per entrambi i possessori.

cms_27175/3.jpgCapi di Stato, Ambasciatori, personalità delle istituzioni, attori e attrici del mondo dello spettacolo, noi tutti, amiamo brindare ma su una cosa non possiamo trascendere, la bollicina che useremo deve essere di ottima qualità, consentendoci di assaporare un momento di festa senza regalarci fastidiosi bruciori di stomaco o giramenti di testa, altrimenti tutta la nostra voglia di positività si perde in un… calice.

Buon brindisi e in alto i calici …CIN CIN!

Carlo Dugo

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram