CHI E’ QUELL’UOMO NEL TRAMONTO...

tramonto_NR_13_I_SEGRETI_DELLA_PAROLE.jpg

cms_20822/0.jpg

Chi è quell’ uomo nel tramonto, il più

fosco degli inverni? Raccoglie rami

marci su la riva de Tesinn. Li lancia là

dove la corrente è più fitta, fa paura.

Chi ’l gh’ ha pagura de la mort, fradej?

Chi di guardarla bene in faccia?

Come sempre, l’annuncio lo ha dato

il sole. Eccomi! Splendido, morente.

cms_20822/Odilon-Redon-Reflection-S.jpgPunto di riflessione di Maria Casalanguida.

Struggenti le parole, incantata l’immagine, in lutto il sole.

Soffro nel definire “cane” quell’essere che guarda lontano: percepisco un volto umano e un cuore in ansia.

Rimane lì, a custodire gli attrezzi da lavoro in attesa del ritorno...

La morte? No nessuna paura della morte, siamo abituati a morire tante volte, in vita!

Attrezzi da lavoro per la sopravvivenza...

Attrezzi da lavoro per l’anima...

A volte la poesia ce li dona: teniamoceli stretti!

Luis Balocchi

Tags:

Commenti per questo articolo

[*COMMENTI*]

<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos