COLORE: QUESTO SCONOSCIUTO!

COME EVITARE DI COMMETTERE ORRORI CROMATICI

I_SENTIERI_DELLA_MODA.jpg

Abbinare i colori?...un gioco da ragazzi dirette voi, basta sapere quali tinte vanno bene tra loro e quali no e il gioco è fatto! C’era bisogno di un articolo al riguardo?

cms_3019/foto_1.jpg

Io dico di si. Primo perché il mondo volubile e capriccioso della moda tende frequentemente a rompere gli schemi, non attenendosi più scrupolosamente alle regole di base che tutte noi conosciamo, proponendoci accostamenti di colori che sino a poco tempo fa avremmo definito inusuali, banditi dal bon ton, come ad esempio il rosso e il rosa, che per molti stilisti è divenuto un connubio portabile ed elegante, anche se parliamo di due colori sgargianti e predominanti che mai prima d’ora avremmo abbinato insieme (prendete appunti: la prossima primavere-estate troverete molto questo abbinamento). Secondo per tutte le scene raccapriccianti a cui mi tocca assistere quando sono in un negozio a fare shopping e agli orrori cromatici che si vedono in giro, veri e propri attentati al buon gusto per tutte le fashion victim come me!

cms_3019/foto_2.jpg

Nella meravigliosa ed affascinante storia della moda il colore ha avuto sempre un ruolo di primo piano, la moda si evolve attraverso il colore, negli anni è cambiata notevolmente la percezione e il giudizio su un determinato colore. Se negli anni cinquanta il rosa era considerato un colore infantile, lezioso ed estremamente femminile, nel nuovo millennio Alexander McQueen ha creato capi estremamente grintosi e futuristici con questo colore, cambiando il giudizio della gente riguardo al rosa. Colori o abbinamenti di colori ci rimandano immediatamente ad una casa di moda, grazie al colore si può ripercorrere la storia di vari stilista, i quali si sono distinti per aver creato una personale sfumatura di colore, oggi infatti parliamo di rosso Valentino, blu Balestra, grigio Armani, blu Tiffany. Questi sono solo alcuni dei protagonisti della moda che ci hanno regalato una gamma infinita di sfumature, nuovi modi di concepire il colore e la mescolanza di essi dando vita a fantasie e stampe iconiche come quelle di Pucci, Missoni e Versace. Una storia affascinante, quella della moda, che continuerà per sempre, regalandoci nuove ed inaspettate emozioni visive, cambiando continuamente le regole, grazie soprattutto alla forte influenza che lo street style ha sul mondo della moda.

cms_3019/foto_3.jpg

Per imparare ad accostare correttamente i colori storicamente si è fatto sempre ricorso al “cerchio di Itten” (studioso che elaborò la teoria del colore), cosa si evince guardando questo cerchio? Che è bene non abbinare mai tonalità vicine, ma quelle opposte tra loro. All’interno del cerchio troverete i colori primari (blu, rosso e giallo), nelle zone adiacenti troverete i colori secondari (verde, arancio e viola), all’esterno troverete tutte le sfumature di questi colori che dovrete abbinare con quelle opposte. La regola di massima vuole che non è possibile abbinare due colori primari o secondari (Gucci però ha sovvertito questa regola abbinando insieme rosso e verde creando le strisce che tanto hanno e continuano a caratterizzare la maison), mentre si evince che i due colori passepartout, che stanno bene un po’ con tutti gli altri sono: il bianco e il nero, chiamati da Itten i non colori. Nel mondo della moda anche il blu jeans è considerato un colore neutro, un non colore adattabile con tutto.

cms_3019/foto_4.jpg

Semplice no?...purtroppo no, perché se abbinare nero e blu, è rigorosamente vietato, il divieto può cadere rispetto alle nuance e alle tonalità di colore che si scelgono, quindi, ad esempio, il nero inchiostro è perfettamente abbinabile con blu elettrico o il blu royal, mai con il blu navy. Lo stesso discorso vale per il nero e marrone, rigorosamente out insieme, ma se il nero viene abbinato al cuoio o beige, il risultato finale è di assoluta eleganza.

cms_3019/foto_5.jpg

Le regole in questo campo cambiano in base alla stagione, in base alle nuove tendenze ed al periodo storico in cui stiamo vivendo. Dall’anno duemila, guru del colore è diventata l’azienda statunitense Pantone che decreta ogni anno il colore simbolo, la tinta scelta diventa il faro guida di tutti gli stilisti che la declinano e la mescolano dando vita a personali interpretazioni, nel campo della moda, dei complementi d’arredo e del make up. Questo articolo vuole essere una specie di bussola che vi aiuterà ad orientarvi, facendovi conoscere le regole di base e quelle che l’ultima tendenza vuole per non sbagliare mai, imparando ad accostare i colori più comuni, che tutte noi abbiamo, anche in modo non convenzionale.

cms_3019/foto_6.jpg

Gli outfit total white o total black sono considerati, da tempo, molto eleganti e sofisticati, ma l’ultima tendenza ci spinge a spezzare con accessori dai colori strong o dalle forme stravaganti, quindi via libera ad un paio di scarpe rosse o ad una borsa ironica o ad un bijoux del colore più alla moda in quel momento.

cms_3019/foto_7.jpg

Il dubbio ci assale quando dobbiamo abbinare due o più tonalità, in linea di massima il bianco e il nero si combinano benissimo con la maggior parte dei colori, per le donne che amano attirare l’attenzione è perfetto abbinare al nero lo splendido rosso, ormai un classico al pari del black and white, una novità di quest’autunno-inverno, invece ci suggerisce un sofisticato connubio tra nero e tutte le sfumature del beige.

cms_3019/foto_8.jpg

Il blu è molto bello abbinato con tutte le declinazioni di verde, peraltro colore non facile (il verde), che dona a poche, ma se vi siete convertite alla forte tendenza del color block, di cui vi ho già parlato, allora il blu si sposa perfettamente con capi rosa o rossi.

cms_3019/foto_9.jpeg

Il grigio, altro colore che per molte di noi è diventato un classico, soprattutto nella stagione fredda, era considerato in passato il colore della tristezza e dei funerali perché ricordava il colore della cenere, oggi colore dell’eleganza, soprattutto maschile, si sposa bene con la maggior parte dei colori, la moda contemporanea lo vuole accostato a colori molto forti (giallo ocra, fucsia, arancio). Giorgio Armani ha costruito intere collezioni intorno a questo colore, soprattutto quest’inverno, tassativamente abbinato al celeste polvere.

cms_3019/foto_10.jpg

Il marrone, simbolo di sporcizia nel medioevo, una sorta di arancione più scuro, privo di luminosità, oggi considerato il colore caldo dell’autunno, molto versatile, bon ton con le tonalità polverose, oggi lo si vuole felicemente sposato con l’arancio e le varie sfumature di verde, ricordatevi di non abbinarlo mai con il nero o con colori molto scuri.

cms_3019/foto_11.jpg

Il rosso da sempre considerato simbolo di potere e ricchezza, sia in campo laico che religioso, veniva indossato dalle spose perché considerato il colore più sfarzoso e capace di catalizzare l’attenzione di chi ci guarda, si abbina perfettamente a colori scuri, classico con il bianco, da vere trendsetter non possiamo esimerci dall’indossarlo abbinato al rosa, che spazia dal rosa cipria ai rosa più vibranti. Non indossatelo mai in occasioni che non siano esplicitamente festose, abolito ai matrimoni, in quanto attirereste l’attenzione su di voi che invece deve catalizzarsi esclusivamente sulla sposa. Studi sulla psicologia del colore hanno evidenziato che scritte con inchiostro rosso o persone vestite di rosso attirano su di sé automaticamente l’attenzione, con il rosso non si passa inosservate, utilizzatelo per lasciare il segno e per sottolineare la vostra bellezza e la vostra personalità.

cms_3019/foto_12.jpg

Il viola considerato da molti di cattivo auspicio, colore a torto sottovalutato, dona a molte, soprattutto alle bionde di carnagione chiara, è estremamente romantico abbinato con il rosa, per un outfit dall’effetto più strong via libera all’accoppiata nero-viola, volete un effetto shock? Viola-giallo sarà perfetto.

cms_3019/foto_13.jpg

Il color cipria è il più contemporaneo e il più usato dei colori negli ultimi tempi, sia dalle stars che dalle donne comuni, perfetto da mattina a sera, total look per un effetto bon ton (sconsigliato alle bionde), raffinatissimo abbinato con il nero, i toni pastello e le fantasie multicolor, desistete dall’amicizia tra il color cipria e marrone, blu, verde e viola.

cms_3019/foto_14.jpg

Ho lasciato per ultimo il colore che connoterà questa stagione e il mio guardaroba: il celeste polvere, è un colore freddo e polveroso, quindi per non sbagliare abbinatelo a colori della stessa famiglia, perfetto abbinato con il bianco, grigio, rosa e giallo. Azzardato, ma di forte impatto abbinato a colori caldi come crema, beige, pesca. Dimenticate tutte le sfumature di verde o viola, mentre il rosso, somministrato a piccole dosi, può essere un’alternativa da prendere in considerazione. Astenersi se non si è delle vere dure e pure fashion victims capaci di farsi scivolare di dosso sguardi e commenti ironici. Lasciate perdere l’abbinamento maglioncino celeste polvere e blu jeans, troppo scontato e monocromatico, non è per una trendsetter, la musica cambia radicalmente se ad un cappotto celeste polvere e ai vostri jeans preferiti abbinerete come contraltare una maglia rosa o giallo canarino o un bel paio di decolletè rosse.

cms_3019/foto_15.jpg

L’abbinamento black and white merita un capitolo a parte, considerato da anni elegantissimo, sarete certe di non sbagliare mai, perfetto per un outfit da giorno che serale. La mitica Coco Chanel usava spesso questo binomio per gli abiti, accessori e scarpe. Il nero è l’assenza di luce mentre il bianco li genera tutti i colori, ecco perché questo binomio ha anche assunto un forte significato religioso soprattutto nella religione buddista.

cms_3019/foto_16.jpeg

Cosa fare se si possiede un capo con stampa multicolor? Il mio consiglio è abbinarlo ad un capo bianco, beige o rosa cipria, gonne, maglie e vestiti con stampe molto colorate si bilanciano perfettamente con capi dai toni neutri.

cms_3019/foto_17.jpg

Una vecchia regola che tutte noi abbiamo seguito, cioè quella di coordinare borsa e scarpe nello stesso colore non ha più ragion d’essere, oggi la moda vuole scarpe e borse abbinate ai colori del vostro outfit (colore delle scarpe al colore della maglietta) e non coordinate tra loro, oppure scegliete sfumature diverse dello stesso colore come ad esempio: borsa marrone e scarpe beige, oppure borsa grigia e scarpe nere, questa è la regola che oggi più adottano le vere trendsetter avvistate alle ultime sfilate. Infine per concludere, ricordatevi sempre di scegliere colori che più si adattano alla vostra carnagione, al colore dei vostri capelli e alla vostra struttura fisica. Difficilmente ad una bionda donerà il color beige, che inevitabilmente andrà ad uniformarsi con la sua pelle, di contro una mora dovrà maneggiare con cura tutte le tonalità molto scure, che inevitabilmente andranno ad incupire la sua carnagione olivastra. Tonalità predominanti che attirano gli sguardi o adottare la tendenza color block inevitabilmente non aiuterà una silhouette non proprio esile. Non mescolate mai tonalità fredde con tonalità calde, tre colori sono sempre meglio di due, perché si spezza la monotonia cromatica e mi raccomando, diciamo basta ad orrori cromatici come il nero e marrone, il blu scuro e nero (poi se arriva un certo Yves Saint Laurent con i suoi vestitini di seta neri e blu…come la mettiamo?...io dico mi dispiace, ma non può funzionare nella vita di tutti i giorni). L’oro e i colori pastello, mentre vi confesso, confidando nella vostra comprensione e benigna assoluzione, che binomi come: rosso e rosa, viola e giallo, celeste polvere e rosa baby hanno un loro perché insieme, regole a parte, io li trovo tres chic! E voi?

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos