CONTINUA LA PRESSIONE CINESE SU TAIWAN

Forse navali e aree nello Stretto di Taiwan in occasione di una visita statunitense

1638064491CONTINUA_LA_PRESSIONE_CINESE_SU_TAIWAN.jpg

Pechino continua a “braccare” Taipei. Per la seconda volta nel solo mese di novembre, alcune forze navali e aree sono state inviate dal governo cinese per pattugliare lo Stretto di Taiwan dopo che una delegazione dei membri del Congresso degli Stati Uniti è sbarcata sull’isola. Il tutto è coerente con la rivendicazione del principio dell’“unica Cina”, in virtù del quale la Terra del Dragone si manifesta sempre contraria a qualsiasi contatto tra Taiwan e l’estero. Non a caso, lo stesso portavoce dell’Esercito Popolare Shi Yi ha confermato che il Comando Orientale dell’Esercito Popolare di Liberazione cinese "ha organizzato le forze navali e aeree per continuare pattugliamenti nello Stretto di Taiwan", giustificando il gesto come "misura necessaria" per far fronte alla "attuale situazione nello Stretto".

cms_23959/Foto_1.jpg

Il Comando Orientale ha specificato che le Forze Armate cinesi "manterranno sempre un alto livello di allerta, prenderanno tutte le misure necessarie e contrasteranno qualsiasi interferenza da parte di forze esterne e separatiste" di Taipei. I contatti tra Taiwan e gli Stati Uniti preoccupano particolarmente la Repubblica Popolare Cinese, visto l’intento da sempre manifestato degli americani di difendere la libertà dell’isola contro il predominio del governo centrale.

cms_23959/Foto_2.jpg

Attualmente sta accadendo quello che già si era verificato nelle settimane passate: una delegazione del Congresso Usa era approdata a Taipei per una visita a sorpresa, spingendo il Comando Orientale dell’Esercito Popolare di Liberazione ad inviare navi per sorvegliare lo Stretto, pronte al combattimento. Insomma, è ormai sotto gli occhi di tutti il fatto che la Cina stia provando a intensificare il proprio controllo su Taiwan, occupando spesso e volentieri anche la zona di identificazione aerea di Difesa dell’isola. Il Ministero della Difesa Nazionale di Taipei ha rilevato la presenza di otto aerei da combattimento cinesi, tra cui si contano due bombardieri strategici H-6 e quattro caccia J-16.

Leonardo Bianchi

Tags:

Commenti per questo articolo

[*COMMENTI*]

<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos