COVID-EPATITE ACUTA BAMBINI,OMS:"CRESCONO CASI,RIPORTATO UN DECESSO"

In Italia ulteriori 56.263 contagi e altri 79 morti - I dati delle Regioni - Epatite acuta bambini: Bassetti, Pregliasco

165084668725_4_2022.jpg

cms_25781/COVID-EPATITE_BIMBI.jpg

Covid-Epatite acuta bambini, Oms: "Crescono casi, riportato un decesso"

cms_25781/2_OMS-logo.jpgEpatite acuta bambini, crescono le segnalazioni. Al 21 aprile sono stati riportati almeno 169 casi in 11 paesi fra Europa e America, e almeno un decesso. E’ quanto riferisce l’Organizzazione mondiale della sanità in un aggiornamento sulla situazione. Sono stati segnalati casi nel Regno Unito, in Spagna, Israele, Stati Uniti, Danimarca, Irlanda, Paesi Bassi, Italia, Norvegia, Francia, Romania e Belgio.

"I pazienti hanno un’età compresa tra 1 mese e 16 anni - spiega l’Oms - e 17 (circa il 10%) hanno richiesto un trapianto di fegato". L’adenovirus è stato rilevato "in almeno 74 casi", 18 dei quali colpiti dal sierotipo 41. Sars-CoV-2 è stato identificato in 20 casi di quelli testati. Inoltre, 19 avevano una coinfezione da Sars-CoV-2 e adenovirus.

Non è ancora chiaro, precisa l’agenzia Onu per la salute, "se si sia verificato un aumento dei casi di epatite o un aumento della consapevolezza" su questa problematica. "Mentre l’adenovirus è un’ipotesi possibile - conclude l’Oms - le indagini per identificare l’agente eziologico sono in corso".

cms_25781/4.jpg

cms_25781/Min_Sanita_ISS_Prot_Civ.jpgIn Italia ulteriori 56.263 contagi e altri 79 morti

Sono 56.263 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia, secondo i dati e i numeri Covid - regione per regione - del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Si registrano inoltre altri 79 morti.

Nelle ultime 24 ore sono stati processati 326.211 tamponi, tra molecolari e antigenici, con un tasso di positività al 17,2%. I ricoverati con sintomi sono 9.895 (-19). Le terapie intensive occupate sono 416 (+7).

Sono 1.244.149 le persone attualmente positive in Italia e 16.136.057 quelle che hanno contratto il virus da inizio pandemia, mentre i guariti sono 14.729.220 (+44.849).

cms_25781/italia.jpg

I dati delle Regioni

(Bollettino Covid-19 delle ore 18,00 - 24 Aprile 2022)

CAMPANIA - Sono 7.404 i contagi da coronavirus in Campania oggi, 24 aprile 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Registrati 3 morti. I nuovi casi sono stati individuati su 35.641 tamponi (28.115 molecolari e 7.526 antigenici). I pazienti covid in ospedale ricoverati in area non critica sono 717. In terapia intensiva invece 36 persone.

EMILIA ROMAGNA - Sono 5.190 i contagi da coronavirus in Emilia Romagna oggi, 24 aprile 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Registrati 8 morti. I nuovi casi sono stati individuati su un totale di 16.293 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 7.174 molecolari e 9.119 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 31,8%.

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 36 (-1 rispetto a ieri, -2,7%), l’età media è di 66 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.422 (invariato rispetto a ieri), età media 76 anni.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 59.325 (+594). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 57.867 (+595), il 97,5% del totale dei casi attivi’.

’Le persone complessivamente guarite sono 4.588 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.310.896. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 16.540.

LAZIO - Sono 5.985 i nuovi contagi da coronavirus oggi 24 aprile nel Lazio, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 7morti. "Oggi nel Lazio su 5.728 tamponi molecolari e 29.786 tamponi antigenici per un totale di 35.514 tamponi, si registrano 5.985 nuovi casi positivi (-1.086), sono 7 i decessi (-7), 1.125 i ricoverati (-18), 70 le terapie intensive (+2) e +3.352 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 16,8%. I casi a Roma città sono a quota 2.882". Lo rende noto l’Assessore alla Salute della Regione Lazio Alessio D’Amato.

FRIULI VENEZIA GIULIA - Sono 652 i contagi da coronavirus in Friuli Venezia Giulia oggi, 24 aprile 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Registrati 3 morti. Nel dettaglio su 1.545 tamponi molecolari sono stati rilevati 104 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 6,73%. Sono inoltre 4.450 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 548 casi (12,31%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 7 così mentre i pazienti ospedalizzati ammontano a 156, comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute.

SARDEGNA - Sono 1.284 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 24 aprile 2022 in Sardegna, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri sono stati registrati 3 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 8252 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 16, una in meno rispetto a ieri. I pazienti ricoverati in area medica sono 309, uno in più rispetto a ieri. In isolamento domiciliare 30.523 persone.

VENETO - Sono 4.891 i nuovi contagi da coronavirus oggi 24 aprile in veneto, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 4 morti considerando la differenza tra il totale indicato ieri dal ministero della Salute e quello presente nel bollettino diffuso oggi dalla regione. Il totale dei casi da inizio della pandemia sale a 1.636.052, quello dei decessi a 14.392. Scendono gli attuali positivi a 74.687 (-631); in calo anche i dati clinici, con 857 pazienti in area medica (-7) e 34 (-1) in terapia intensiva.

CALABRIA - Secondo il bollettino sull’emergenza Covid-19 diffusi dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria, sono 2.119 i nuovi contagi registrati (su 9.041 tamponi effettuati), +2.100 guariti e zero morti (per un totale di 2.465 decessi). Il bollettino, inoltre, registra +19 attualmente positivi, +1 ricoveri (per un totale di 284) e, infine, +2 terapie intensive (per un totale di 19).

PUGLIA - Sono 4.596 i nuovi contagi da coronavirus oggi 24 aprile in Puglia, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19. Non si registrano morti. I nuovi casi, individuati attraverso 24.388 tamponi, sono così suddivisi per provincia: Bari: 1.475; Bat: 322; Brindisi: 577; Foggia: 562; Lecce: 805; Taranto: 785; Residenti fuori regione: 54; Provincia in definizione: 16. Sono 104.638 le persone attualmente positive, 582 ricoverate in area non critica e 34 in terapia intensiva. Dati complessivi: 1.040.836 casi totali, 10.413.860 tamponi eseguiti, 927.978 persone guarite e 8.220 decessi.

TOSCANA - Sono 3.403 i nuovi contagi da coronavirus oggi 24 aprile in Toscana, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 3 morti. I nuovi casi Covid, 1.050 confermati con tampone molecolare e 2.353 da test rapido antigenico, portano io totale a 1.078.868 dall’inizio della pandemia da Coronavirus e sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,2% e raggiungono quota 1.015.096 (94,1% dei casi totali).

Oggi sono stati eseguiti 4.057 tamponi molecolari e 16.253 tamponi antigenici rapidi, di questi il 16,8% è risultato positivo. Sono invece 4.909 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 69,3% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 53.981, +2,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 681 (3 in meno rispetto a ieri), di cui 21 in terapia intensiva (2 in più).

cms_25781/CORONAVIRUS-_NOTIZIE_E_PROVVEDIMENTI.jpg

Epatite acuta bambini

cms_25781/Bassetti,Infettirologo.jpgBassetti: "Casi preoccupano, escluderei Covid e vaccini"

Sui casi di epatite acuta di origine misteriosa nei bambini, che si stanno registrando in Europa, "è difficile farsi un’idea. Potrebbe essere un agente infettivo, ad esempio un adenovirus che può dare un quadro così aggressivo, ma negli immunodepressi. Invece qui i casi sono in bambini sani, quindi è molto importate capire in questa fase se è un virus o un nuovo agente di epatite che colpisce solo i bambini. Ci preoccupa il fatto che siamo di fronte a una epatite molto grave, che in alcuni casi ha portato al trapianto". Così l’infettivologo Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, commenta i casi di epatite a causa ignota che stanno aumentando in Europa e che sono stati segnalati anche negli Usa.

"Bisogna studiare tutti insieme e fare squadra a livello europeo - spiega - Capire anche la modalità di trasmissione, capire se ci sono agenti esterni o fattori autoimmuni. Però posiamo escludere il Covid e i vaccini, credo che sia improbabile un loro coinvolgimento", sottolinea Bassetti. "E’ importante segnalare subito i casi sospetti - raccomanda - e non fare come accaduto in Cina con le polmoniti da Covid".

cms_25781/Pregliasco.jpgPregliasco: "Nessun ruolo vaccino Covid"

"Rispetto alle nuove epatiti" acute con origine misteriosa segnalate nei bambini, il virologo dell’università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco esclude "sicuramente" l’idea di un legame con il vaccino anti-Covid. Invece, spiega l’esperto, "concordo con l’ipotesi che", complice l’isolamento sociale imposto dalle restrizioni adottate per il contenimento della pandemia, "ci possa essere stato un abbassamento delle difese, con una quota maggiore di infezioni da adenovirus che prima risultavano più diluite. Un po’ come è successo lo scorso novembre con l’epidemia di virus respiratorio sinciziale" nei più piccoli. Ma potrebbe avere un ruolo anche Sars-CoV-2? "E’ possibile, come coinfezione o infezione precedente", ragiona Pregliasco, mentre gli specialisti internazionali sono al lavoro per capire le cause di queste forme gravi.

A chiamare in causa l’isolamento sociale è stato un articolo pubblicato su ’Eurosurveillance’ e rimbalzato sui media inglesi. "Un’eziologia infettiva è considerata più probabile - spiegano gli autori - date le caratteristiche epidemiologiche e cliniche" delle forme osservate. "Al momento della pubblicazione le principali ipotesi si concentrano sull’adenovirus, o su una nuova variante" di questo patogeno, "con una sindrome clinica distinta" da quelle tradizionalmente note, "o su una variante che circola regolarmente e che ha un impatto più grave sui bambini più piccoli immunologicamente naïve", considerando che "l’infezione da adenovirus come causa di epatite grave è rara nei bambini immunocompetenti".

"Quest’ultimo scenario - si legge - potrebbe essere il risultato di una ristretta ’mescolanza’ sociale durante la pandemia di Covid-19". Poi ci sono "altre cause infettive ancora in fase di studio", che "includono l’aumento della gravità della malattia in seguito all’infezione da Omicron 2, o l’infezione da una variante di Sars-CoV-2 non ancora caratterizzata". I firmatari precisano che "nessuno dei bambini" colpiti dalle nuove epatiti fino a quel momento "era stato vaccinato contro Covid-19". Infine, "anche un virus nuovo o non ancora rilevato può essere escluso per ora".

International Web Post

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram