CROWLEY DIRAMA LA LISTA PER IL SEI NAZIONI

È una nazionale a trazione Benetton: sono 23 gli atleti convocati e non c’è Parisse

1642190313copertina.jpeg

Mancano poco meno di tre settimane al Guinness Six Nations e Kieran Crowley, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha tirato fuori dalla confezione il mazzo di carte con il quale disputerà il Torneo di rugby più antico e prestigioso di sempre. Al debutto sulla panchina azzurra per questa competizione europea, il tecnico neozelandese ha presentato la lista dei convocati per il raduno di Verona del 23 gennaio in preparazione dei primi due match che vedrà in campo il XV italiano giocare domenica 6 febbraio contro la Francia allo Stade de France di Parigi (ore 16) e domenica 13 febbraio (sempre ore 16) contro l’Inghilterra allo Stadio Olimpico di Roma. Per l’Italia si tratta delle 23ma partecipazione al Sei Nazioni. La vittoria ci manca da tento tempo, l’ultima risale al 2015: a Murrayfield contro la Scozia per 22-19. Da quel momento solo una serie di interminabili di sconfitte, anche pessime, e ripetere quell risultato in uno stadio difficile anche per le compagini più quotate del Torneo, risulta davvero improbabile al giorno d’oggi, anche se le nuove promesse come Lamaro e Garbisi, oltre a Ioane e al veterano Steyn, insieme alla voglia di far ritrovare il sorriso sui volti dei tifosi Azzurri, fa ben sperare in un avvio a testa alta. “Ripartiamo dalla vittoria contro l’Uruguay. “

cms_24452/foto_1.jpeg

Abbiamo davanti a noi cinque partite importanti in un torneo che rappresenta un momento della stagione che tutti gli addetti ai lavori e appassionati di rugby aspettano con grande interesse. Proseguiremo nel nostro percorso di rafforzamento dell’identità di squadra cercando di migliorare i meccanismi nel nostro gioco soprattutto nella prima parte del raduno di Verona che sarà fondamentale in preparazione dell’esordio al Sei Nazioni contro la Francia” ha dichiarato Kieran Crowley. Come immaginato, per questi due match non sarà possibile rivedere in campo capitan Parisse. Il terza linea, in forze al Tolone, è da poco rientrato da un infortunio che lo ha tenuto a lungo fuori dai giochi. Crowley, valuterà in corso d’opera il minutaggio che permetterà al numero 8 con 142 caps in maglia azzurra (il terzo di sempre) di tornare in campo al fianco almeno per il terzo turno della competizione.

cms_24452/foto_2.jpeg

Riguardo alla lista dei convocati, è una nazionale targata Benetton: su 23 atleti, solo 5 sono delle Zebre Parma e 4 giocano all’estero. Sei i giocatori esordienti presenti all’interno della lista (altrettanti hanno esordito sotto la guida di Crowley nelle Autumn Nations Series) con Nicotera, Halafihi, Da Re, Marin, Menoncello – che a novembre hanno avuto l’opportunità di mettersi in mostra con la maglia dell’Italia A e Italia Emergenti – e Zuliani che proveranno a conquistare la prima presenza in maglia Azzurra. In prima linea si rivedono Pasquali e Zilocchi le cui ultime presenze con l’Italia risalgono rispettivamente alla Rugby World Cup 2019 (22 settembre, Italia-Namibia) e al Sei Nazioni 2021 (20 marzo, Scozia-Italia). Confermata l’ossatura del gruppo Azzurro che fatto parte della rosa dell’Italia durante le Autumn Nations Series nello scorso novembre.

cms_24452/foto_3.jpeg

Questo il calendario delle partite dell’Italia:

I giornata – 06.02.22 – Parigi, Stade de France – Ore 16 CET

Francia v Italia

II giornata – 13.02.22 – Roma, Stadio Olimpico – Ore 16 CET

Italia v Inghilterra

III giornata – 27.02.22 – Dublino, Aviva Stadium – Ore 16 CET

Irlanda v Italia

IV giornata – 12.03.22 – Roma, Stadio Olimpico – Ore 15.15 CET

Italia v Scozia

V giornata – 19.03.22 – Cardiff, Principality Stadium – Ore 15.15 CET

Galles v Italia

Questo l’elenco dei giocatori convocati:

Piloni

Pietro CECCARELLI (Brive, 17 caps)

Danilo FISCHETTI (Zebre Parma, 15 caps)

Ivan NEMER (Benetton Rugby, 3 caps)

Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 21 caps)

Cherif TRAORE’ (Benetton Rugby, 12 caps)

Giosuè ZILOCCHI (Zebre Parma, 15 caps)

Tallonatori

Epalahame FAIVA (Benetton Rugby, 1 cap)

Gianmarco LUCCHESI (Benetton Rugby, 8 caps)

Giacomo NICOTERA (Benetton Rugby, esordiente)

Seconde Linee

Niccolò CANNONE (Benetton Rugby, 15 caps)

Marco FUSER (Newcastle Falcons, 36 caps)

Federico RUZZA (Benetton Rugby, 25 caps)

David SISI (Zebre Parma, 18 caps)

Terze Linee

Toa HALAFIHI (Benetton Rugby, esordiente)

Michele LAMARO (Benetton Rugby, 10 caps) – capitano

Sebastian NEGRI (Benetton Rugby, 36 caps)

Giovanni PETTINELLI (Benetton Rugby, 1 cap)

Braam STEYN (Benetton Rugby, 46 caps)

Manuel ZULIANI (Benetton Rugby, esordiente)

Mediani di Mischia

Callum BRALEY (Benetton Rugby, 12 caps)

Alessandro FUSCO (Fiamme Oro Rugby/Zebre Parma, 2 caps)

Stephen VARNEY (Gloucester Rugby, 9 caps)

Mediani di Apertura

Giacomo DA RE (FEMI-CZ Rovigo/Benetton Rugby, esordiente)

Paolo GARBISI (Montpellier, 13 caps)

Leonardo MARIN (Benetton Rugby, esordiente)

Centri

Juan Ignacio BREX (Benetton Rugby, 8 caps)

Luca MORISI (Benetton Rugby, 36 caps)

Marco ZANON (Benetton Rugby, 7 caps)

Ali/Estremi

Pierre BRUNO (Zebre Parma, 1 cap)

Montanna IOANE (Benetton Rugby, 9 caps)

Tommaso MENONCELLO (Benetton Rugby, esordiente)

Federico MORI (Bordeaux, 11 caps)

Edoardo PADOVANI (Benetton Rugby, 30 caps)

Atleti non considerati per infortunio:

Riccardo Favretto (Benetton Rugby) Simone Ferrari (Benetton Rugby), Johan Meyer (Zebre Parma), Matteo Nocera (Fiamme Oro Rugby/Zebre Parma) Jake Polledri (Gloucester), Marco Riccioni (Saracens)

(photo courtesy pagina Facebook Federugby)

Umberto De Giosa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos