Come chiedere scusa

7 principi per far crescere la tua influenza scusandoti

Come_chiedere_scusa_.jpg

Le scuse sono qualcosa che amiamo ricevere e che odiamo dare. Dire "mi dispiace" è difficile. Sfida il nostro orgoglio e il nostro ego con l’aperta ammissione di fallimenti e trasgressioni. Ma quando vengono esternate con sincerità, le scuse hanno un potere.

Sia che tu ti stia scusando per il fallimento o per aver fatto un torto ad un’altra persona, è fondamentale porgere le scuse con sincerità. Le scuse caricate di biasimo sono superficiali e non sono proprio scuse.

cms_11127/sign.jpg

Quando è stata l’ultima volta che hai saputo che un leader ha detto "Mi dispiace" in modo onesto e sincero? Tutti noi commettiamo errori, anche i professionisti più esperti. Purtroppo, molti leader non riescono ad ammettere quando lo fanno. Temono che le loro scuse inducano le persone a mettere in discussione la loro autorità e la capacità di influenzare gli altri. Ironia della sorte, è vero il contrario. Quando i leader sono disposti a confessare apertamente gli errori, creano fiducia con i propri dipendenti. Sviluppano una cultura della trasparenza dove le persone sono libere di perseguire idee senza paura di fallire. Errare è umano, anche per i più esperti tra noi.

Non importa se il leader sia stato direttamente o indirettamente responsabile dell’errore. I leader influenti riconoscono e accettano la colpa piuttosto che puntare il dito. Riconoscono che il successo non riguarda loro, ma piuttosto l’obiettivo, la priorità e il team che lo realizza.

Prendi una posizione e ammetti i tuoi errori con queste sette linee guida.

1. Sapere quando le scuse sono giustificate.

Studi recenti indicano che le donne si scusano più spesso degli uomini . Non è che gli uomini siano riluttanti ad ammettere i torti; hanno solo idee diverse su ciò che garantisce le scuse. Le donne dicono "Mi dispiace" più spesso degli uomini perché percepiscono le situazioni e le possibili irregolarità in modo diverso, scusandosi anche quando il ricevitore non è offeso dalla situazione. Gli uomini hanno meno probabilità di riconoscere il senso di colpa semplicemente perché non credono che si sia verificato un errore.

Per sapere quando è giustificata una scusa, dare la priorità al ricevente sulla sua interpretazione degli eventi. Fermati a considerare se si è verificata una vera ingiustizia e prenditi il ​​tempo per riconoscere come il ricevente possa aver interpretato l’azione e se ferisce i suoi sentimenti.

cms_11127/board.jpg

2. L’ammissione è la chiave.

Ammettere di aver sbagliato è il passo più significativo. La componente più essenziale di una scusa è l’ammissione di illeciti. Non aspettare che siano gli altri a chiedere scusa. Anche se ritieni che un leader più anziano debba assumersi la responsabilità dell’errore, fallo prima. Creerai il dialogo aperto necessario agli altri per seguire e ammettere la loro partecipazione, se ce ne sono.

Le persone sanno quando hanno giocato un ruolo negli errori, e tocca a loro ammetterlo.

3. Sii personale.

Il metodo delle scuse è importante quanto il messaggio stesso. Riconoscere quando un errore richiede un’ammissione faccia a faccia. Non fare affidamento sulla tecnologia per farle, guarda negli occhi e scusati. Se le interazioni faccia a faccia non sono possibili, solleva il telefono. Lascia che la persona offesa ascolti la tua voce e riconosca la tua sincerità.

4. Sii specifico.

Non correre a scusarti senza tutti i fatti. La persona interessata deve sapere per cosa ti stai scusando. Le persone metteranno in dubbio la tua sincerità se ti affretti a scusarti senza sapere esattamente perché. Scuse vaghe non hanno potere. Nessuna scusa è migliore di una mezza scusa . Conoscere i fatti ti aiuterà a capire bene perché ti stai scusando. Ti consente di elaborare il motivo e riconoscere una maggiore responsabilità.

5. Considera le tue parole.

Prima di precipitarti in una scusa, considera come il ricevente interpreterà ciò che stai dicendo e come lo dici. In primo luogo, pensa a cosa dirai. Non limitarti a contemplare le tue parole; pensa a come gli altri potrebbero sentirle. Ciò che diciamo quando ammettiamo un errore può influire sulla nostra affidabilità nelle relazioni. Se non consideriamo attentamente le nostre parole, possiamo aggiungere al danno la beffa e mettere ulteriormente a repentaglio la nostra reputazione.

6. Non giustificarti.

Cercare di giustificare le tue azioni ridurrà il potere delle scuse. Usare le scuse per giustificare le tue azioni o mancanze non farà altro che intensificare i sentimenti di rifiuto, animosità, rabbia e dolore. Non cercare di difendere te stesso. Questo renderà le scuse insincere. Basta comprendere il tuo errore. Riconosci cosa avresti dovuto fare in modo diverso e impegnati a portare avanti un cambiamento.

7. Non scusarti per entrare in empatia.

Le scuse sono spesso utilizzate in situazioni ingiustificate. Quando cerchi di entrare in empatia con qualcuno che si trova in una situazione difficile, le scuse non sono necessarie. Puoi riconoscere ciò che sta vivendo senza chiedere scusa per la situazione. Le scuse sono usate per ammettere la colpa. Se non hai causato il problema, non devi scusarti con nessuno. Invece, pensa a cosa puoi fare per aiutare, o ascoltare con intento e riconoscere la situazione della persona con cuore aperto.

Tutti noi facciamo errori. Riconoscerli dimostra responsabilità e maturità in campo privato e lavorativo. Le scuse ci permettono di costruire relazioni più forti e affidabili con chi ci circonda. Comprendere i nostri errori rappresenta anche un ottimo esempio per i nostri team, aiutandoci a crescere come professionisti e nei ruoli di leader.

Maria Pia Iurlaro

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App