Come sopravvivono le donne a quei 90 interminabili minuti.......

donne-calcio.jpg

Mondiali, Europei, Champion League, Europa League, Campionato, Calcetto, fantacalcio e basta, non se ne può più, non sanno più cosa inventarsi, ne sanno una più del diavolo. Per chi ancora non lo avesse capito sto parlando di calcio, esatto più odiato delle suocere, il nemico numero uno delle donne o per lo meno di quasi tutte le donne tranne la D’Amico che non perde una partita. Tutte le altre preferirebbero contendersi il caro maritino con un’amante, vuoi mettere la soddisfazione di un corpo a corpo tra due donne, una bella tirata di capelli, invece no, loro, ad una bella amante alla Belen, preferiscono il calcio.

cms_4181/foto_2.jpg

Per noi donne quei 90 minuti interminabili sono una lenta agonia, giriamo per casa come fantasmi senza nemmeno respirare, figurarsi tossire; in inverno durante una normalissima partita di campionato, in seguito ad un mio attacco di tosse, mio marito gentilmente e democraticamente mi invitò a tossire fuori dal balcone. E mio figlio, ragazzo straordinario, dolce, educato, affettuoso davanti ad una partita si trasforma, sbraita, dice parolacce e mi prende in giro; una volta gli chiesi:" ma quel cerchio bianco in mezzo al campo cos’è" mi disse:" serve per far atterrare l’elicottero". Un’altra volta chiesi:" ma come mai il portiere è sempre vestito in maniera diversa dai giocatori" la sua risposta "è un alternativo", tutti i maschi scoppiarono a ridere ed io me ne tornai nel mio regno, la cucina offesa,derisa e sola. Da allora non ho fatto mai più domande.

cms_4181/foto_3.jpg

Per noi le partite di calcio, sono come lo shopping per gli uomini, incompatibili e non lo dico solo io, anche Mihajlovic a Striscia la notizia in seguito ad una dichiarazione di Melissa Satta ha detto:" Io non sono razzista(riferito a Boateng) ma le donne (riferito alla Satta) non dovrebbero parlare di calcio perchè non sono adatte". Come dargli torto. Personalmente dopo tanti anni io ho trovato l’alternativa (come i portieri) ho ideata una guida alla sopravvivenza che vi giro, funziona.

cms_4181/foto_4.jpg

1 Se sono costretta a vedere la partita, ovviamente in religioso silenzio, mi concentro sui tatuaggi o meglio ancora sui pettorali dei giocatori, ce n’é per tutti i gusti: biondi, mori, occhi azzurri o cervoni avete solo l’imbarazzo della scelta. Vi segnalo Graziano Pellè italiano, niente male, Birkir Bjarnason islandese è un figo da paura con la sua chioma fluente alla Thor, Cristiano Ronaldo che fisico e che conto stratosferico. Aaron Romsey 2 milioni di follower su Instagram.

2 Copio stile e tendenze delle Wag (acronimo di Wifes and girlfriends) mogli e fidanzate dei giocatori.

3 Seguo la cronaca della Gialappa’s divertente, irriverente e ironica.

4 Un’altra alternativa potrebbe essere "uscire con l’amante" ma è un rischio, perche vi auguro che almeno lui preferisca voi alle partite, se amate rischiare, provate.

5 Oppure andate a cinema o fate shopping, footing vi garantisco che è meraviglioso con la città deserta.

cms_4181/foto_5.jpeg

Mi auguro care amiche che abbiate trovato la dritta che fa per voi e buon divertimento. Ah dimenticavo, cari uomini, si dice che voi siate interessati solo al calcio e alle donne, vorrei dirvi solo una cosa, sarà pure vero che il pallone è la vostra gioia, la vostra soddisfazione, non vi da problemi, ma solo gioie, ma ricordatevi che è gonfio d’aria"

Tina Camardelli

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App