Coronavirus: Netflix e Youtube riducono la qualità dello streaming

Rischio sovraccarico server?

Netflix_e_Youtube_riducono_la_qualità_dello_streaming.jpg

La pandemia Coronavirus sembra non aver risparmiato nemmeno il mondo della tecnologia. I colossi dello streaming e dell’informazione come Google, Netflix, o il più recente Disney +, hanno stretto un accordo con il commissario UE per il digitale Thierry Breton per evitare che le reti siano eccessivamente intasate in questi tempi in cui la maggior parte del mondo è forzatamente connessa per lavoro, studio o svago.

cms_17115/2.jpg

A far luce sulla situazione ci ha pensato Massimo Carboni, dirigente del Dipartimento Infrastrutture di GARR (la rete italiana dell’istruzione e della ricerca con 17000 km in fibra e una capacità complessiva di circa 3.5 terabit), che ha spiegato all’Ansa “La rete è simmetrica ed equivalente in tutta Italia. Con l’improvviso aumento delle lezioni online, con flussi in upload spesso superiori a quelli in download, la qualità della connessione non ne risente. L’accesso degli studenti agli streaming video delle lezioni e ai contenuti online ha generato nell’ultima settimana un aumento del traffico in upload del 60% rispetto alla media annuale”. Ovviamente il discorso cambia per tutte quelle utenze che non viaggiano sulla rete GARR, e a questo proposito Carboni continua “In aree come Milano e Roma, ora che molti hanno cominciato a lavorare a casa il traffico è aumentato del 40%. La saturazione comporta che dai 100 megabit garantiti dal gestore, l’utente arrivi ad avene solo 40.

cms_17115/youtubecovid.jpg

Dovremo ripensare i modelli e questo momento di crisi è un vero banco di prova per il settore”. Dal canto suo Google, in particolare Youtube, ha già affermato che sospenderà l’alta definizione dai suoi video. Inoltre tutti possessori di una videocamera Nest riceveranno una mail che li avviserà che temporaneamente la qualità e la larghezza di banda saranno ridotte all’impostazione predefinita, così da limitare i consumi della rete. La stessa misura il team di Google ha deciso di adottare per quanto riguarda la qualità delle foto e la velocità delle presentazioni della Modalità Ambient di Google Chromecast. Non è chiaro se tali modifiche possano essere bypassate dagli utenti ma è ovvio che, superata la fase di emergenza, tutto tornerà alla normalità. Big G ha infine dichiarato in un comunicato alla Cnn “Continueremo a collaborare con i governi degli stati membri e gli operatori di sistema per ridurre al minimo lo stress del sistema, offrendo al contempo una buona esperienza utente”.

Francesco Maria Tiberio

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App