DARIO SANETTI

Istantanee d’autore

DARIO_SANETTI__Istantanee_di_Autore.jpg

La persona di cui vi parlo oggi è un incontro che da più di un decennio si rinnova e mi procura gioia costantemente.

Ho conosciuto Dario quando, come quasi tutti i giovani, cercava il senso della propria vita.

cms_27224/1.jpg

Poi l’ha trovato, dedicandosi agli altri con tutto se stesso.

E questi “altri” sono, in particolare, i ragazzi autistici e con varie disabilità.

Un mondo a me sconosciuto, alla scoperta del quale mi ha accompagnato con i suoi racconti e con qualche esperienza condivisa.

Oggi, non ancora trentenne, è l’anima di una struttura sociale che si prende cura, umanamente oltre che tecnicamente, di bambini e di giovani con problemi neuropsicomotori, diventando un riferimento per centinaia di famiglie della capitale.

Al di là dei corsi di formazione per operatori che ha frequentato, Dario è certo che non esiste una “terapia” generica e standardizzata per ottenere miglioramenti comportamentali ma va considerata la singola persona, con le sue caratteristiche e su di essa, specificamente, attuare una propria metodologia per rendere migliore la propria vita.

cms_27224/2_1660960594.jpg

E su questo concetto ha creato “un marchio”, FAR, Facilitazioni aumentative e ricerca. Una vera e propria metodologia alla quale si attengono tutti gli operatori che ha coinvolto nel suo progetto.

Uno dei punti cardine è quello di accompagnare gli autistici ad avere un minimo indispensabile di indipendenza, nell’esprimersi, nell’agire e nel relazionarsi con gli altri.

La sua associazione DAIE organizza un’infinità di iniziative.

Ne posso citare alcune.

Vacanze assistite, durante le quali ci sono molte occasioni per socializzare e per stimolare rapidamente le capacità di esprimersi.

Uscite per andare a teatro o allo stadio.

cms_27224/3.jpg

Corsi di arti marziali e di pugilato per i ragazzi ipotonici (quelli che non reagiscono alle stimolazioni) e per quelli aggressivi (incanalando così la loro aggressività).

Due tra le tante tipologie di autismo.

Inserimento lavorativo, per ora nell’ambito della ristorazione e dell’artigianato.

E, attraverso l’Ausilioteca, fornisce assistenza alle famiglie, che spesso non sanno di quali aiuti il Servizio Sanitario Nazionale offre loro.

Ma una di quelle che più mi ha colpito è l’istituzione di un coro.

Molti autistici hanno difficoltà a parlare, ad esprimersi, soprattutto per la complessità dei muscoli facciali che servono ad articolare le parole, e che non riescono a coordinare.

Però cantare può riuscire meno difficile.

Imparano un testo, e questo è facile per loro, e imparano ad articolare ogni termine, allenando così quelle componenti del viso che servono ad emettere suoni.

E man mano si insegnano altre canzoni, con nuove parole, ampliando così il loro vocabolario possibile.

Quando Dario mi racconta dei particolari, mi aiuta si a capire questo mondo variegatissimo ma, soprattutto, rafforza in me la convinzione di quanto sia efficace ed affascinante l’amore puro.

cms_27224/4.jpg

Amore che si esprime nei più piccoli gesti e che i ragazzi assistiti da lui e dai suoi collaboratori sanno cogliere benissimo perché il loro cuore e la loro mente sono dotati di una sensibilità estrema.

Spero di non aver commesso errori nel raccontare qualcosa di un settore che reputo di un’estrema delicatezza

E’ difficile concentrare nelle esigue righe di questa istantanea l’opera del mio caro amico, ma queste poche parole, scritte con l’entusiasmo che mi auguro si percepisca, servano a far conoscere ai miei lettori un altro esempio di vita in questa società che sembra macinare tutto con superficialità ed egoismo.

Dario e coloro che lo aiutano sono parte di quel “lievito della terra” che rende capace l’umanità ancora di fermentare per creare del buon pane.

(Foto di proprietà dell’autore)

Giacomo Carlucci

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram