EDWARD HOPPER

Un americano a New York

R7_Hopper__un_americano_a_New_York.jpg

cms_22890/0.jpgEdward Hopper nasce a New York nel 1882 da genitori benestanti, titolari di un negozio di tessuti.

I genitori, scoperto il suo talento per il disegno, lo incoraggiano e lo iscrivono a una scuola di disegno per corrispondenza.

A 18 anni frequenta la New York School of Art e così entra in contatto con il mondo artistico che, da Parigi, si sta spostando proprio a New York.

cms_22890/5.jpg

Ignorato dalla critica per più di 20 anni, Edward Hopper lavora come illustratore, dove acquista padronanza nel segno e nella resa sintetica dei soggetti.

cms_22890/1.jpg

La svolta nell’arte e nella vita di Hopper avviene quando conosce sua moglie Josephine Nivison, anche lei pittrice, che diventa il suo vero partner creativo.

cms_22890/2_1629415734.jpg

Lei era aperta, socievole e liberale tanto quanto lui era timido, solitario e conservatore.

cms_22890/3.jpg

Gestisce la sua carriera portandolo al successo. I suoi quadri, ma sarebbe più corretto dire “i loro quadri”, sono il frutto di una metodica progettazione, di molti schizzi e disegni preparatori, e di scelte che potremmo dire “sceniche”.

cms_22890/4.jpg

Non a caso il cinema e la fotografia si sono ispirati spesso alle sue opere, semplici nella tecnica, quanto profonde nel comunicare la realtà americana di quel tempo.

Andrea Giuseppe Fadini

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos