ENNESIMO CASO DI PEDOFILIA NELLA CHIESA

L’Australia al centro di un nuovo scandalo

1618172962copertina.jpg

Ormai siamo abituati, assuefatti, tanto che queste notizie non ci sconvolgono più di tanto. Intanto, nel silenzio generale, scopriamo una chiesa sempre più omertosa e violenta. Dinanzi alla pedofilia non ci sono parole, soprattutto se a compiere tale crimine è un sacerdote. Da anni la chiesa combatte contro sé stessa e contro questo fantasma che ne devasta la dignità. Nessun fedele ne parla, forse perché fa paura o forse perché rischia di isolarti. Intanto, migliaia di bambini pagano un prezzo altissimo, dimenticati da tutto e da tutti. In questi anni tribolati della chiesa, abbiamo assistito al caso Spotlight, dove oltre 1000 bambini sono stati abusati nella diocesi di Boston. Questa storia ebbe un clamore mediatico fuori dal comune, ma all’interno delle alte sfere vaticane si cercò di insabbiare tutto. Solo con la venuta di papa Francesco, la chiesa ha assistito ad un nuovo slancio di dignità. L’attuale pontefice, senza nessuna paura, riesce a rimuovere il segreto pontificio sugli atti inerenti al tema della pedofilia. Una grande riforma, apprezzata dal mondo intero, ma che richiede la collaborazione di tutti i vescovi diocesani per riuscire a circoscrivere il tutto.

cms_21550/foto_1.jpg

Il problema principale, sta proprio nel convincere i vescovi a collaborare. Per molti di noi suona come una cosa scontata, ma non è così, perché gli stessi prelati spingono ad insabbiare tutto per paura di non ricevere alcuna promozione. Per questo, l’ultimo caso che rimbalza dall’Australia non fa notizia, soprattutto per chi ha subito un abuso. La chiesa ha comprato il silenzio con ingenti somme di denaro, facendo scivolare nel baratro famiglie intere. Quello che emerge da questa storia, sta in un racconto di un uomo di 58 anni, che da ragazzino è stato abusato da fratel Leo Fitzgerald e da fratel Stephen Farrell. La diocesi (come nella maggior parte dei casi), ha comprato il silenzio della famiglia con la grossa cifra di 1,5milioni di dollari. La strada da percorrere è lunga e tortuosa, ma occorre una seria presa di posizione del pontefice nei confronti dei vescovi diocesani. Solo in questo modo tali abomini potranno essere puniti.

Giuseppe Capano

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos