Focolaio in Rsa a Concorezzo: 14 anziani morti (Altre News)

Le misure regioni Lombardia, Piemonte, Liguria e Campania - Roma, verso aree off limits in piazze movida - Immuni ha superato 9,1 milioni di download

ITALIA_CRONACA.jpg

Focolaio in Rsa a Concorezzo: 14 anziani morti

cms_19609/Covid_Rsa_Fg.jpg

Da inizio ottobre sono saliti a 14 i morti nella Rsa Villa Teruzzi di Concorezzo (Monza), dodici dei quali risultati positivi al tampone per verificare la presenza del coronavirus. A renderlo noto è il sindaco della cittadina alle porte di Monza, Mauro Capitanio: "Ieri sera - scrive su Facebook - si è tenuta la commissione di vigilanza della Rsa e questa sera incontrerò insieme all’assessore Walter Magni una delegazione dei parenti".

Nella Rsa gestita da Coopselios, questa settimana saranno eseguiti altri tamponi di controllo agli ospiti a conclusione del periodo di quarantena previsto dal protocollo. Al momento sono presenti 32 anziani nella struttura e resta ricoverata in ospedale la prima ospite trovata positiva al tampone a inizio ottobre.

"L’interesse primario della comunità concorezzese è la salute degli ospiti in struttura e attiveremo tutti i canali con gestori, Ats e parenti perché questo interesse sia protetto nel migliore dei modi, incrementando se necessario i livelli di sicurezza", sottolinea il sindaco.

Covid, coprifuoco e chiusure: le misure delle regioni

cms_19609/coprifuoco.jpg

In Lombardia e Campania coprifuoco dalla 23, in Piemonte centri commerciali chiusi nel weekend. Divieto totale di assembramento in tutta la Liguria. Le regioni si muovono per affrontare la seconda ondata del Covid.

Lombardia

In Lombardia, dove i dati preoccupano, si pensa al coprifuoco dalle 23 alle 5 del mattino. In queste ore stop a tutte le attività e degli spostamenti, ad esclusione dei casi ’eccezionali’ (motivi di salute, lavoro e comprovata necessità). Oltre alla chiusura dei centri commerciali (con eccezione per i prodotti di prima necessità) il sabato e la domenica.

Piemonte

Misure meno drastiche in Piemonte dove il governatore Alberto Cirio ha deciso per la chiusura dei centri commerciali nel fine settimana. ’’Entro questa sera firmerò un’ordinanza che chiude i centri commerciali sabato e domenica su tutto il territorio regionale e che, quindi, tiene aperto solo la parte alimentare e solo le farmacie, dunque quelli che sono i beni di prima necessità’’, ha detto ieri ai microfoni della trasmissione Tagada’, su La7.

Liguria

Divieto di assembramento totale nell’intera Regione Liguria a partire da lunedì. Lo ha annunciato il governatore Giovanni Toti, spiegando che firmerà un’ordinanza di concerto con il ministero della Sanità. "Vietiamo alle persone di stazionare in gruppi, da parte dei cittadini c’è bisogno del massimo rigore nei comportamenti", ha detto Toti, spiegando anche che è stato esteso a tutta la Liguria il divieto assoluto di manifestazioni di ogni genere. Inoltre "per quanto riguarda le scuole, da lunedì prossimo, chiediamo alla direzione regionale di passare alla didattica a distanza per tutti gli alunni delle superiori, ad esclusione della prima, per almeno un 50% degli studenti. Ovvero, nel pieno dell’autonomia della scuola, chiediamo che ruotino tra didattica a distanza e didattica in presenza".

Campania

Il presidente della Campania Vincenzo De Luca va verso il modello della Lombardia con un coprifuoco dalle 23 alle 5 del mattino. La Campania, con la Lombardia, è la regione con la curva epidemiologica peggiore. De Luca è invece parzialmente tornato sui suoi passi riguardo alle scuole, delle quali era stata decretata la chiusura per una settimana: le elementari potranno riaprire.

Roma, verso aree off limits in piazze movida

cms_19609/ok_roma_polizia_locale_fg.jpg

Creare delle aree perimetrate, dove l’accesso sarà off limits, nelle piazze della movida e dei corridoi naturali per consentire l’accesso delle persone alle attività commerciali. E’ questa l’idea pianificata durante il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto di Roma Matteo Piantedosi a cui hanno preso parte i vertici delle forze dell’ordine, la polizia locale e la sindaca di Roma Virginia Raggi. Una decisione, a quanto si apprende, che punta alla prevenzione e a non mortificare il tessuto commerciale della città. Nelle piazze saranno quindi individuate delle aree circoscritte per evitare gli assembramenti. Oggi nel corso di un tavolo tecnico tra i vertici della forze dell’ordine saranno individuate le piazze dove è possibile applicare questa modalità.

Immuni ha superato 9,1 milioni di download

cms_19609/immuni_fg_0306.jpg

La app Immuni "ha superato i 9,1 milioni di download e, da ieri, è la prima app di tracciamento dei contagi a essere interoperabile a livello europeo, con quelle di Germania e Irlanda". Lo scrive su Twitter il ministero della Salute. "Con Immuni abbiamo un’arma in più contro Covid-19".

Redazione

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos