GIRO D’ITALIA 2016

Da oggi al 29 maggio si corre la 99ma edizione della corsa a tappe italiana. Nibali parte da favorito

giro_d_Italia.jpg

Tutto pronto per la carovana del “Giro d’Italia”. La corsa ciclistica italiana, giunta alla 99ma edizione, inizia oggi da Alpedoorn, in Olanda, con una cronometro di 9,8 Km e termina il 29 maggio a Torino. Ventidue team e circa 200 sono gli atleti (53 gli italiani) che si daranno battaglia, nelle 21 tappe, alla conquista della maglia rosa o di punti importanti per la classifica generale.

cms_3888/foto_2.jpg

Vincenzo Nibali, vincitore del Tour de France nel 2014, è il grande favorito per la vittoria finale; occhi puntati anche su Valverde, protagonista quest’anno nel trittico dell’Ardenne, e su Landa del Team SKY. Tra gli outsider, insieme a Rafal Majka (Tinkoff) e il colombiano Esteban Chaves (Orica), c’è anche l’italiano Domenico Pozzovivo dell’AG2R. Assente Fabio Aru che, in vista dei giochi olimpici di Rio, ha deciso d’iniziare la preparazione partendo dal “Tour de France”.

cms_3888/foto_3.jpg

Per quanto riguarda il percorso, ovviamente ci sono tante salite: tolte le prime cinque tappe per velocisti, il primo arrivo in salita è nella sesta frazione di Roccaraso, ma per vedere i tapponi di alta-montagna, bisogna attendere la 13ma frazione, Palmanova-Cividale del Friuli, seguita da quella di Alpago-Corvara (qui c’è il temutissimo Pordoi) e dalla cronoscalata dell’Alpe di Siusi.

cms_3888/foto_4.jpg

E per gli appassionati di sprint d’alta quota, non è tutto qui: dopo le Dolomiti c’è il “Colle dell’Agnello” e la “Cima Coppi” nella 19ma tappa Pinerolo-Risoul, per passare sulla “Bonette” e “Lombarda” nella penultima frazione del Giro che va da Guillestre a Sant’Anna di Vinadio.Sono 184 i paesi nel mondo collegati con la gara attraverso trenta network televisivi; di questi, ventiquattro saranno le emittenti che daranno la diretta. Per quanto riguarda l’Italia, la RAI darà ampia copertura all’evento con un passaggio di trasmissioni Live tra RAI Sport1 e RAI3, per concludere con l’analisi della corsa nel “Processo alla Tappa”.

Umberto De Giosa

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos