GRETA THUNBERG: “MIGLIORARE LA DISTRIBUZIONE DEI VACCINI, PAESI POVERI SVANTAGGIATI”

Per protesta potrebbe disertare la Cop 26 sul clima

1618106475GRETA_THUNBERG__MIGLIORARE_LA_DISTIBUZIONE_DEI_VACCINI__PAESI_POVERI_SVANTAGGIATI.jpg

Greta Thunberg torna a farsi sentire. Questa volta, ad accendere il suo animo di attivista è l’iniqua distribuzione di vaccini anti-Covid ai diversi stati del mondo. La sua protesta per accendere i riflettori sulla tematica si consumerà disertando la Cop 26 sul clima, meeting che dovrebbe tenersi nel prossimo novembre a Glaslow (Scozia).

cms_21540/Foto_1.jpeg

La giovane, nota per aver inaugurato il ciclo di rivolte che ha preso il nome di Fridays for Future, ha intimato di condividere le dosi di prezioso siero con i paesi meno fortunati, "invece di vaccinare giovani in buona salute". L’impropero è velatamente diretto al governo britannico, che non a caso è quello cui è stata affidata l’organizzazione della Cop: "Se ciò non sarà possibile - ha aggiunto - suggerisco di rinviarla affinché tutti possano partecipare alle stesse condizioni". Se invece qualcosa dovesse cambiare e grazie ad un accesso più equo ai vaccini tutti i partecipanti e militanti potranno recarsi a Glasgow in condizione di parità, allora anche Greta sarà presente: "Adorerei partecipare alla Cop 26, ma solo se tutti saranno trattati su un piano di parità".

cms_21540/Foto_2.jpg

Il summit avrebbe dovuto tenersi già nel novembre del 2020, ma è slittato di un anno proprio a causa dell’emergenza sanitaria. Stavolta il periodo stabilito è compreso tra il 1° e il 12 del mese, e la partecipazione dell’appena 18enne Greta sarebbe alquanto auspicabile. La ragazza ha dato avvio alla sua campagna in favore della tutela ambientale nel 2018, quando aveva soltanto 15 anni, manifestando davanti al Parlamento di Stoccolma. Da quel momento la sua influenza è cresciuta esponenzialmente, tanto da aver tenuto importanti confronti con i grandi leader del pianeta. Inoltre, è stata insignita del il primo premio per i diritti umani di Amnesty International e del premio Swedish Right Livelihood; nel 2019 è stata persino nominata personaggio dell’anno dal Time. Insomma, si tratta certamente di una figura che non può mancare alle prossime scelte – forse decisive – sul futuro della Terra.

Alice My

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos