Genova,come nel 2011 - ancora schiava dell’acqua

alluvione-a-genova-esonda-bisagno-un-morto-e-critiche-alla-protezione-civile.jpg

Per il momento la triste conta annovera un solo decesso, gravi danni alla città e ai suoi abitanti, scuole chiuse, diverse palazzine sgomberate. E’ un’allerta 2, il massimo livello di attenzione per la Liguria, estesa anche a parte della provincia di Savona, al levante genovese e a tutta la provincia della Spezia, emanato, si pensi un po’, ben 12 ore dopo l’inizio dei grandi temporali e l’esondazione dei torrenti.

cms_1293/3171.jpg

Genova, come nel 2011 è oggi ancora schiava dell’acqua, del fango e delle polemiche. Un treno partito da Genova e diretto a Torino è uscito dai binari, probabilmente per una frana, a Fegino, una frazione di Genova. Secondo le prime informazioni un macchinista è rimasto ferito. Il torrente Bisagno, che attraversa la città, è esondato tra Molassana e Brignole nella notte tra giovedì 9 e venerdì 10 ottobre.

cms_1293/thumb620-ALLUVIONE-GENOVA-5.jpg

Un immane massa d’acqua piovana ha invaso le strade circostanti sollevando e trascinando via le auto parcheggiate. Parte della Città è rimasta in black out e il corpo esanime di Antonio Campanella, infermiere di 57 anni, è stato recuperato a Borgo Incrociati dai vigili del fuoco. Fuori dagli argini anche il Rio Feregiano, che ha trascinato via auto parcheggiate, cartelli stradali e allagato la zona dietro lo stadio Ferraris.

cms_1293/medium_2926143475-634x396.jpg

I temporali, di quelli che i meteorologi definiscono autorigeneranti, non stanno dando tregua alla Città di Genova. Nella notte, tra le 22 e le 23, sono caduti 150 mm d’acqua su un terreno ormai rigonfio e non più in grado di assorbire altra quantità d’acqua. Mentre nella giornata di ieri(venerdì 10 ottobre) si sono riversati ulteriori 25 mm negli intervalli tra un acquazzone e l’altro.

cms_1293/8a0bc63b693639a728246505551c71c9-1998-kUQG-U10303444479427gY-640x320@LaStampa.jpg

Una decina di persone sono rimaste intrappolate nelle loro auto a causa dell’esondazione del torrente Scrivia e di alcuni suoi affluenti a Montoggio, al confine tra la Liguria e il Piemonte.

cms_1293/48849-1.jpg

Su disposizione del sindaco Marco Doria, oggi resteranno chiusi. nel territorio del Comune di Genova : gli istituti di ogni ordine e grado, pubblici e privati; servizi educativi pubblici e privati; servizi socio educativi diurni; centri di formazione professionale e dei dipartimenti universitari. Provvedimento analogo anche nei Comuni dell’entroterra e del Tigullio. Tutti i 170 passeggeri a bordo del Freccia Bianca sviato a Fegino sono stati trasferiti su 4 bus che li porteranno a destinazione a Torino. Due passeggeri sono contusi. Lievi contusioni anche per il macchinista del treno.

cms_1293/maltempo-grossetooggi.jpg

Una nuova allerta meteo è stata emessa dal Dipartimento della Protezione Civile per le regioni settentrionali. I fenomeni meteo interesseranno nuovamente la Liguria e Genova. Il Dipartimento ha valutato inoltre una criticità rossa per rischio idrogeologico sulla Liguria centrale ed orientale. «Le scandalose inefficienze del Sistema Paese creano gravi problemi che bloccano le opere che potrebbero evitare tragedie. I ricorsi al Tar e gli esami dei progetti della Corte dei Conti hanno provocato ritardi nella esecuzione delle opere che avrebbero aumentato la portata dei torrenti e mitigato il rischio di esondazione». Lo ha detto il Sindaco di Genova Marco Doria commentando i gravi disastri causati dall’alluvione.

Francesco Mavelli

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App