Gli italiani e i viaggi

Le prenotazioni dell’estate 2017 scelte su un’app

Gli_italiani_e_i_viaggi.jpg

I device mobile sono sempre più oggetti indispensabili della nostra quotidianità. In essi è racchiuso un mondo di risorse, opportunità, svago e molto altro che spesso il solo pensiero che si possa entrare in una zona dal wi-fi limitato o, peggio, accorgersi di averlo dimenticato, può causare grossi rischi al nostro equilibrio mentale. Tra i mille e più usi che si possono fare attraverso il nostro smartphone vi è anche la prenotazione e l’organizzazione delle proprie vacanze.

cms_7513/2.jpg

Una ricerca presentata al Mobile Word Congress 2017 ha mostrato un notevole aumento nella percentuale di italiani che utilizzano il proprio device mobile per organizzare le vacanze (26%). Il dato di questa ricerca pone il nostro Paese in vetta alla classifica per utilizzo di mobile in questo settore. Un’ulteriore analisi da parte di Ogury – piattaforma di mobile data – ha voluto analizzare quali siano le abitudini di navigazione di oltre 200 mila utenti italiani e così scoprire quali sono le app e i siti che spopolano tra i “bookers” di viaggi da mobile.

cms_7513/3.jpegLa stagione estiva scorsa per esempio la compagnia aerea low cost Raynair ha dominato la classifica dei siti e delle app del settore airlines più visitati dagli utenti mobile, sbaragliando il concorrente britannico Easyjet. Gli italiani si scoprono inoltre fra i più attivi utilizzatori di Airbnb, la piattaforma che permette di affittare alloggi in oltre 150 Paesi. Nell’estate 2017 AirBnB si accaparra “appena” il 19,1% dei navigatori, una percentuale relativamente bassa, soprattutto se paragonata alla major che occupa il primo posto del settore, Booking, la cui percentuale di visitatori unici è di poco meno del 90%. Capitolo a parte la sharing economy, ovvero l’economia della condivisione, un modello in forte espansione che coinvolge tutti gli ambiti, anche quello del trasporto. Ne è un esempio BlaBla Car, piattaforma per la condivisione di viaggi in auto che conta oltre 35milioni di utenti. Una realtà apparsa ed esplosa in poco tempo anche in Italia, che nell’estate 2017 ha attirato oltre il 30% di utenti che cercavano trasporti in automobile. Una percentuale certamente notevole, ma che ancora non riesce a scalzare dal primo posto Rentalcars, una piattaforma di confronto tariffe tra varie realtà “tradizionali” di noleggio che ha una percentuale di visitatori unici su sito e app di più del 62%. Della serie fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio.

Andrea Alessandrino

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos