IL CATAMARANO

Gabriele Mazzucco in esclusiva per La Pagina della Cultura dell’IWP

1624165000Gabriele_Mazzucco_il_Catamarano_R4_ARTISTA_IN_PRESA_DIRETTA.jpg

cms_22258/1v.jpgA un passo dalla replica numero 100 di questo spettacolo che ormai è un vero "caso" da studiare per gli addetti a lavori e non, che viaggio è stato fin qui questo Catamarano?

Un viaggio fatto di meraviglia, stupore e qualche normale difficoltà ma vissuto con tanta passione e sincero trasporto sia da me che da Andrea Alesio. Quando lo spettacolo ha debuttato abbiamo capito subito che avevamo fatto qualcosa di bello, qualcosa che andava curato con amore, e infatti in un paio di situazioni ci siamo trovati a doverlo proteggere prendendo delle decisioni non facili, decisioni però che ci hanno permesso di superare due momenti in cui lo spettacolo sembrava aver perso un po’ della sua forza: e ora eccoci qui, alla replica numero 99 nonostante questa pandemia che ci ha stravolto tutti.

Com’è riprendere dopo le chiusure che hanno colpito tutto il mondo dell’arte e della Cultura in questi mesi?

Riprendere è sempre bello. Nuove sfide, nuove problematiche da affrontare, tanta voglia di ricominciare da dove avevamo lasciato.

Dove era rimasto arenato questo Catamarano?

3 giorni prima del 9 marzo 2020 (inizio del primo lockdown) eravamo in scena a Ortona dove "nasce" il personaggio di Nonno Angelo Mario. In realtà a Ortona c’era solo Andrea, mio figlio aveva 11 mesi e non me la sentii di stare in mezzo a 400 persone rischiando di portare a casa un virus all’epoca sconosciuto. Guardai la diretta Facebook dei ringraziamenti finali da casa, con Andrea sommerso dagli applausi, fu stupendo e triste nello stesso momento per me, seduto sul divano di casa mia. Abbiamo lasciato per strada anche una tournée programmata in giro per l’Europa: Svizzera, Francia, Germania e Belgio ma quando succedono cose così grandi è inutile guardarsi indietro.

cms_22258/2.jpg

Credi che sarà possibile ricostruire tutto nel futuro prossimo?

Non lo so ma di certo ci proveremo. Intanto stiamo dando la massima disponibilità a tutte le realtà che si stanno organizzando per ripartire nel Lazio e fuori, il momento è difficile e a noi non manca l’incoscienza necessaria a condividere i rischi con chi ha il coraggio di volerci provare. In particolare mi piacerebbe tanto andare in scena a Milano e in Lombardia in genere, il posto più colpito dal Covid in Italia. Il Catamarano è una storia di lotta e speranza e trovo giusto farlo ripartire anche da lì.

Lunedì inizia anche la seconda edizione del Re.Te.Festival, come sarà?

Aggregante. Un Festival che baderà poco al sottile: 40 giorni di spettacoli senza interruzioni. Ci sarà spazio per tutti, per tutti coloro che amano il teatro vivendolo dal palco o seduti in platea.

Elisabetta Ruffolo

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram