IL CORPO UMANO - II^

IL_CORPO_UMANO_-_II^_Energia.jpg

Come ho accennato nell’articolo precedente, il corpo umano è molto più di ciò che possiamo percepire con i nostri sensi. Il concetto stesso di CORPO è interpretabile a seconda dell’approccio che si ha con esso: per un astrofisico è un oggetto appartenente ad un sistema, per un tipografo è lo strumento di misura per i caratteri di stampa, per un medico è la struttura fisica dell’organismo umano, per un esoterista è l’essenza spirituale di un individuo.

Tutti hanno ragione, ciascuno secondo il proprio personale approccio; in definitiva il corpo è l’espressione di un determinato soggetto, la cui struttura dipende dalla sua specifica natura e funzione.

Trattandosi del corpo umano, c’è subito da dire che il mondo scientifico Occidentale non ne riconosce che la parte fisica, quella fatta di tessuti, muscoli, ossa e cellule. Diverso è l’atteggiamento della Scienza e delle dottrine metafisiche orientali, le quali da sempre affermano che la fisicità non è altro che la parte visibile di una struttura più complessa fatta di energie “sottili” che provvedono al benessere psicofisico dell’individuo.

cms_22244/FOTO_1.jpg

Cosa sono le ENERGIE SOTTILI?

Secondo le dottrine esoteriche si tratta di qualunque tipo di struttura extracorporea che convive con la struttura fisica ed anche, per la filosofia orientale, sono campi energetici i cui organi “eterici” hanno il proprio corrispondente sul piano fisico.

I chakra, la kundalini, il prana e i meridiani sono tutti corpi sottili che, confluendo e intersecandosi fra loro, vanno a costituire quella che chiamiamo comunemente AURA, ovvero quell’involucro energetico e spirituale di cui ogni essere vivente è dotato.

La sua funzione è quella di fare da “ponte” tra il nostro corpo e l’ambiente esterno, tra il mondo della materia e la dimensione spirituale, un po’ come l’atmosfera terrestre nei confronti del nostro pianeta. Ha inoltre una sua precisa funzione sul piano fisico, mentale, emotivo e spirituale del soggetto, al punto che ogni cambiamento a livello fisico viene avvertito dapprima a questo livello e solo in seguito sul piano corporeo.

Il corpo umano è quindi l’unione del corpo fisico con il corpo sottile: l’uno non esiste senza l’altro né l’uno può fare a meno dell’altro.

Abbiamo già visto come il corpo fisico sia la parte più interna e densa di questo campo energetico e come, tutto intorno ad esso, si sviluppi il primo fra i corpi sottili, chiamato corpo Eterico.

Facciamo un passo avanti e vediamo più da vicino un ulteriore “strato” del corpo umano: il CORPO ASTRALE.

cms_22244/FOTO_2.jpg

Possiamo dire che il corpo Astrale è il trait-d’union tra il mondo fisico e il mondo spirituale: essendo il terzo strato del nostro corpo, non ha un’influenza diretta sul piano fisico in quanto ogni sua azione è filtrata dal corpo Eterico.

La sua forma ovoidale racchiude i due precedenti corpi e si espande per circa 40 cm al di sopra del corpo Fisico, assumendo diversi colori in base alle emozioni provate dall’individuo. È proprio questa la sua funzione: in quanto sede e motore dei sentimenti, riflette lo stato emotivo del soggetto.

Ma non solo. Non essendo direttamente collegato alla materia - come lo è invece il corpo Eterico - il corpo Astrale può separarsi dal corpo Fisico anche quando quest’ultimo è ancora in vita, permettendo alla persona di muoversi nel mondo onirico e finanche di sperimentare i viaggi astrali.

Secondo Rudolf Steiner, fondatore dell’antroposofia, il corpo Astrale è responsabile dello stato di veglia a cui ritorniamo dopo il sonno. Mentre dormiamo,

esso si stacca dal corpo Etereo per assolvere, in ambiente extra corporeo, quelle forme che dovrà poi veicolare al corpo Eterico e che sono utili alla conservazione del corpo Fisico.

Come tutti i corpi sottili, anche il corpo Astrale si sviluppa nel tempo durante il corso della nostra incarnazione, evolvendosi in un senso o nell’altro in base alle nostre esperienze.

cms_22244/FOTO_3.jpg

Pur essendo personale, il corpo Astrale si trasmette da una persona all’altra ogni qual volta ci si relaziona con qualcuno: ciò avviene attraverso l’interpenetrazione di piccoli raggi di energia che vanno a toccare il campo aurico del nostro interlocutore. In base al tipo di relazione che intercorre tra noi e il soggetto, la colorazione del corpo Astrale sarà diversa: rosa o arancione se il sentimento è positivo o molto positivo, verde o grigio se invece il sentimento è negativo o molto negativo. Più il rapporto con il nostro interlocutore si basa su sentimenti buoni quali l’amicizia, il rispetto, la compassione, l’amore più il corpo astrale sarà fluido e rosaceo; in caso contrario sarà denso e di una colorazione scura. I sentimenti negativi posso incidere, a lungo termine, anche sullo stato di salute fisica: in effetti molte malattie cardiovascolari trovano la loro origine sul piano astrale.

Poiché il corpo Astrale evolve coerentemente alle esperienze e alle scelte di vita che facciamo, è ormai assodato che nelle persone più evolute si sviluppa maggiormente nella parte superiore mentre, in quelle meno evolute, nella parte inferiore.

Anche la sua colorazione è soggetta a questa regola: ogni colore ha infatti una sua caratteristica vibratoria e un significato particolare che riflette le scelte emozionali e comportamentali del soggetto.

cms_22244/FOTO_4.jpg

Il corpo Astrale di una persona spiritualmente evoluta si presenta come un campo energetico molto luminoso la cui colorazione è più definita e sottile rispetto a quella di una persona ancora poco evoluta. Tutti, un giorno o l’altro, abbiamo sperimentato la bassa vibrazione di questo corpo sottile quando, avvicinando persone - anche sconosciute fino ad allora - in preda all’emotività o a sentimenti negativi, ci hanno trasmesso una sensazione di fastidio. Ecco, questa sensazione “a pelle” nasce proprio dalla compenetrazione del loro campo Astrale con il nostro, trasmettendocene la vibrazione. Una sensazione impalpabile, non misurabile con i cinque sensi ma non meno reale: è forse questo il famoso SESTO SENSO?

Come il corpo Fisico, anche quello Astrale si deteriora.

Per mantenerlo in buona salute è fondamentale avere un corretto stile di vita: buoni sentimenti, buone emozioni ma anche un giusto riposo e una dieta sana.

L’uso smodato di carne è sconsigliato, perché è un elemento in decomposizione, a differenza di semi e frutta che sono invece elementi in fase di crescita e di sviluppo. No assoluto al tabacco, che può causare veri e propri buchi nel veicolo astrale, esponendo l’individuo all’attacco di entità indesiderate. Un po’ come il buco nell’ozono, per intenderci.

In buona sostanza - citando una persona molto saggia - “la nostra anima non è dentro di noi ma fuori” e dobbiamo prendercene cura.

***** ***** ***** ***** *****

IL CORPO UMANO - I^

https://internationalwebpost.org/contents/IL_CORPO_UMANO_-_I%5E_22174.html#.YM047mgzaR8

***** ***** ***** ***** *****

Simona HeArt

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

info@internationalwebpost.org
Privacy Policy

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram