IL LIBRO BIANCO DEI BAMBINI

02_CULTURA_E_SOCIETA.jpg

cms_19229/1v.jpg

La vita dei bambini è un libro bianco da scrivere, quando iniziano il percorso nella scuola dell’infanzia il libro è già iniziato, ha la sua copertina, il primo capitolo in cui c’è la cultura che i genitori gli hanno trasmesso.

A scuola, nella propria aula, con i compagni e le maestre inizia il capitolo della socializzazione, della conoscenza, della scoperta di nuovi usi e costumi.

Dall’integrazione scolastica inizia il primo passo per capire e apprendere il diverso, dal colore della pelle imparano che esistono razze diverse, non in quanto persona umana ma diverse per il taglio di occhi, per i capelli più o meno mossi e anche per l’odore della pelle, così inizia a formarsi il loro primo bagaglio culturale.

cms_19229/3v.jpgScrivono le pagine culturali della conoscenza delle differenti nazionalità, luoghi, lingua, formando la loro mente ad essere aperta al diverso e a saper guardare oltre il proprio nucleo familiare l’esistenza di nuclei che possano avere un diverso modo di mangiare, di pregare, di parlare ma che sono famiglia proprio come la loro.

Nell’anno scolastico scorso i bambini hanno imparato che il mondo ha avuto la stessa sorte, hanno appreso forse più degli adulti che il pericolo non sempre lo procura l’uomo ma che essi stessi possono essere vittime di un qualcosa che sfugge alla conoscenza umana.

cms_19229/2v.jpg

I bambini attraverso il disegno dell’arcobaleno della speranza

Andrà Tutto Bene hanno dimostrato di essere pronti a capire le difficoltà e pronti ad imparare, apprendere con nuove modalità scolastiche.

I bambini, con l’aiuto dei genitori hanno seguito le lezioni on line, hanno svolto tutto quanto indicato dalle maestre, hanno accolto gli stimoli, i suggerimenti senza fare capricci, in fondo erano felici di studiare avendo accanto la mamma.

Certo colpiva il loro sguardo triste, attaccati alle mamme seguivano le indicazioni, giocavano con le maestre e i compagni ma si capiva il macigno avvertito del non potersi abbracciare, litigare,e fare pace. I compleanni virtuali con le torte che si assaggiavano con gli occhi. I bambini disabili presenti che cercavano con lo sguardo quello degli amici.

cms_19229/5a.jpg

Nel libro sono state scritte tante pagine nei mesi del lock down, hanno riempito le pagine di parole nuove, di amore a distanza, di disegni e lavoretti creati con il riciclo di materiali a disposizione in quel momento a cui le maestre hanno pensato che potessero avere a disposizione, senza doverli andare a comprare, non si poteva uscire!

I bambini hanno sicuramente scritto nel libro dei saperi la cultura ecologista, la salvaguardia del pianeta. Tutti abbiamo potuto constatare di quanto la natura abbia beneficiato della mancanza delle opere e malefatte umane.

cms_19229/5c.jpg

Il libro ha ancora tante pagine bianche da riempire, hanno la vita per farlo ma le più importanti sono quelle scritte nei primi capitoli, quelle che danno il senso della vita, quelle in cui si formano le competenze per poter affrontare le difficoltà, quelle in cui si crea la forma mentis aperta per stravolgere il mondo.

Solo con la conoscenza e le competenze i bambini di oggi saranno uomini consapevoli e pronti a far scrivere libri ad altri uomini del futuro.

(le foto sono tratte dai lavori degli alunni della Sig.ra Abenante)

Carla Abenante

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos