IL MATRIMONIO SPOSA IL GALATEO

COME MI VESTO?

nuova_copertina_i_sentieri_della_moda.jpg

Hello primavera!...ti aspettiamo con ansia!...sta per cominciare il conto alla rovescia, tra poco busserà alle nostre porte, le giornate si allungano, la natura si risveglia e…tutti si sposano! Ci sono due tipologie di donne a cui è destinato questo articolo: la romantica e dolce fashionista prossima alle nozze o la determinata e ribelle fashionista votata alla vita da single…ma ancora con il sogno delle nozze nel cassetto. Scherzi a parte in questo articolo troverete tutte le tendenze per la sposa, dal vestito, all’acconciatura al make up e quali le ultime novità per organizzare un matrimonio tres chic e per finire il non trascurabile dettaglio del dresscode da cerimonia che ogni invitato ad un matrimonio deve seguire.

cms_3384/FOTO_1.jpg

La Bridal Fashion Week è la passerella dei più famosi marchi di abiti da sposa, che offrono alle future spose tutte le idee per il fatidico si indimenticabile! La prima tendenza che viene fuori prepotentemente è il pizzo, anno dopo anno, tendenza dopo tendenza, lui è sempre il vero must have! Per le meno esperte di moda gli abiti in pizzo possono sembrare tutti gli stessi, ma non è così, perché in base al pizzo che sceglieremo potremo valorizzare o mortificare la nostra silhouette e la ricercatezza del pizzo sarà fondamentale per rendere l’immagine dell’abito da sposa etereo e sofisticato e non pesante e volgare.

cms_3384/foto_2.jpg

L’abito da sposa, dopo gli sposi, è l’assoluto protagonista di un matrimonio, molto spesso è lui ad essere ammirato e commentato prima della stessa sposa, quello targato 2016 avrà un corpetto prezioso grazie al pizzo macramè, il pizzo più ricercato è sicuramente quello chantilly, ma su tutti vince il pizzo rebrodè adattissimo a ricreare l’effetto tatoo, la tendenza più forte vista in tutte le passerelle, che prevede applicazioni o pizzo applicati su tessuti impalpabili e trasparenti dando l’illusione che siano letteralmente tatuati sulla pelle della sposa.

cms_3384/foto_3.jpg

A fare da contraltare ai corpetti preziosi ci saranno gonne semplici e dalle linee pulite, ma le più trendy saranno con le tasche ed asimmetriche, grande ritorno delle maniche a tre quarti realizzate nella maggior parte dei casi in delicato pizzo. Anche il sempre verde modello a sirena tiene botta sulle passerelle, il velo, accessorio indispensabile per ogni sposa che si rispetti, la parola d’ordine è semplicità, il pizzo sarà riservato alla sola bordatura per il resto ci si affiderà a seta o chiffon per un risultato finale di leggerezza estremamente chic. Il colore predominante sulle passerelle è stato certamente il bianco, in rispetto della tradizione, ma anche perché il più adatto a rendere elegante un abito in pizzo, pochissimi abiti, in questo tessuto, avvistati color cipria o avorio.

cms_3384/foto_4.jpg

Ma per chi volesse sfidare la tradizione l’abito da sposa 2016 si tinge, of course, di tonalità pastello come l’azzurro serenity e il rosa quarzo e per le irriducibili fashion victims future spose l’accessorio irrinunciabile sarà la wedding bag: bianca, mini e preziosa.

cms_3384/foto_5.jpeg

Prepararsi al giorno fatidico vuol dire fare attenzione al minimo dettaglio: l’abito, il trucco e soprattutto l’acconciatura, sono questi i focus che renderanno una sposa memorabile, il trend della prossima stagione vuole che la chioma sia decorata con gli stessi fiori del bouquet. Raccolti o sciolti, poco importa, l’importante che ogni sposa abbia un dettaglio floreale tra i capelli.

cms_3384/foto_6.jpg

Certamente con lo chignon non si sbaglierà mai a patto che sia basso, spettinato e decorato da fiori, ma la vera protagonista delle acconciature del 2016 sarà lei: la treccia, le varianti sul tema sono infinite: treccia a spina di pesce oppure laterale e spettinata o due grandi trecce laterali racchiuse con un raccolto basso.

cms_3384/foto_7.jpg

E per chi ha i capelli corti potrà giocare con i gioielli, cappello e veletta, lasciati sciolti se si ha un taglio medio, must have per il 2016 saranno le onde, perfette con questo taglio o pettinarli all’indietro per un effetto bagnato. Ricordatevi che i tagli corti donano maggiore enfasi al viso quindi l’attenzione massima sarà sul make up che dovrà essere impeccabile.

cms_3384/foto_8.jpg

Per quanto riguarda il make up lo stile nude look la farà da padrone, un trucco semplice e luminoso in apparenza quasi casuale, ma studiato nei minimi dettagli e a prova di imperfezioni, abbandonate per un giorno i toni decisi, più i colori saranno neutri più il trucco sarà elegante.

cms_3384/foto_9.jpg

Al pari dell’acconciature e del make up anche le mani della sposa saranno fotografate, ammirate e lungamente osservate qui di seguito troverete tutti i si e tutti i no per la vostra manicure più importante.

Si a unghie a mandorla, bandite unghie dalla forma quadrata, del tutto out;

Si a sfumature pastello, il top della stagione o toni nude, ma niente glitter o nail art eccentriche, al massimo sono concessi piccoli discreti brillantini;

Si al rosso, soprattutto se la vostra acconciatura o il vostro abito prevede un dettaglio di questo colore;

No ad altri colori, risulterebbero troppo appariscenti;

No ad unghie troppo lunghe, soprattutto se scegliete il colore;

No alla french manicure, ormai troppo demodè per tutte a maggior ragione per una sposa.

cms_3384/foto_10.jpg

Ed infine alcune piccole regole di buon gusto che ogni invitato ad un matrimonio è tenuto ad osservare per non rovinare la festa a chi ci ha invitato. Dopo aver ricevuto un invito di matrimonio la prima domanda che nasce spontanea, soprattutto se siamo donne è: “ ora cosa mi metto?”, cosa indossare per non essere troppo o troppo poco?

Bandito il bianco perché colore di assoluta esclusività della sposa, altresì bandito il nero perché colore destinato ai funerali e non certamente ad un evento gioioso come il matrimonio, oggi molto spesso gli stilisti ci propongono mise da cerimonia che mescolano i due colori, soprattutto per una cerimonia serale, lo so che avete nell’armadio cento vestiti neri che non aspettano altro che essere indossati perché in fin dei conti abbinati a qualcosa di bianco non sembrano più tanto neri…la mia risposta è: NO! io continuo a pensare come la mitica Coco Chanel, che sia un’imperdonabile caduta di bon ton. Da scartare l’idea di un bel vestito rosso, per il galateo indica l’amante dello sposo, meglio astenersi, o il viola, colore troppo eccentrico, ricordate che oggi non siete voi al centro dell’attenzione, ma la sposa, vietato rubargli la scena! Bandite mise troppo sensuali, che se in chiesa è certamente un obbligo religioso, anche se siamo invitate ad una cerimonia civile è una questione di buona creanza! Niente stampe animalier e vestiti lunghi a meno che non sia una cerimonia serale, ammessi anche i pantaloni, ma il vestito resta la mise più elegante. Perfetti tutti i colori pastello e i toni neutri, sobrie stampe floreali o a pois, anche la stoffa ha la sua importanza, evitate il pizzo visto l’alta probabilità che quest’anno la sposa possa presentarsi con un abito di pizzo e quindi a noi invitate non è concesso nemmeno un centimetro di pizzo come il bianco è proprietà esclusiva della sposa. Dimenticate borse a tracolla ammesse solo un’elegante pochette o una preziosa clutch, d’altronde non andate al lavoro, non dovete portarvi il mondo con voi, andate ad una festa vi servirà solo un piccolo specchio, rossetto e matita per eventuali ritocchi del make up (mi raccomando da fare solo nel luogo deputato: la toilette!). Dimenticate le onnipresenti decolletèe in pelle nere, meglio indossare sandali gioiello, un open toe o le mitiche modello chanel, mai di color nero e mai con un tacco che non superi gli otto centimetri, scarpe dal tacco vertiginoso riservatelo alle vostre serate in discoteca. Il cappello è ammesso solo se la cerimonia è di mattina e se siete abbastanza disinvolte da indossarlo per l’intera funzione religiosa, mentre se scegliete i guanti ricordate che vanno rigorosamente tolti. Per gli accessori evitate le perle che tendono ad invecchiare o accessori troppo brillanti ed appariscenti, soprattutto se siete le testimoni, quelli toccano solo alla sposa. Out anche indossare l’orologio perché, secondo il galateo, trasmette la voglia che tutto finisca il prima possibile.

Inoltre donne ricordatevi dei vostri cari uomini che dovranno indossare un abito dai colori scuri: nero, blu o grigio, camicia rigorosamente bianca, la cravatta è d’obbligo, anche per i più giovani, unica raccomandazione: sobrietà! lasciate perdere fantasie e colori sgargianti. Vietato indossare mocassini o peggio ancora lo smoking, abito da sera, ma non da cerimonia. Il tight è ammesso sino alle quattro del pomeriggio perché è un abito riservato a cerimonie da giorno, ed è consentito solo se indossato anche dallo sposo, quindi informatevi, come è buona regola informarsi sugli outfit dei genitori e testimoni degli sposi per non incorrere in spiacevoli inconvenienti.

Ultima raccomandazione mai lamentarsi se il cibo non è di vostro gradimento o l’organizzazione lascia alquanto a desiderare, non spetta a voi! Mai abbandonare la cerimonia prima del taglio della torta, sarebbe considerato un gesto di grande maleducazione e nella tradizione popolare portatore di sventure per gli sposi. Detto ciò auguro a tutte voi, che siate spose o invitate, di essere sempre sull’onda del fashion, di essere quelle oltremodo fighe, senza mai dimenticare il buon gusto…e…divertitevi!!!!!!!!!

T. Velvet

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos