IL MATTONE CAMBIA VOLTO

Il bene più ambito dagli italiani continua a perdere colpi a causa della crisi economica

1662752836IL_MATTONE_CAMBIA_VOLTO.jpg

Il "mattone" è da decenni il bene più ambito dai cittadini italiani, ovvero l’aspirazione primaria che, nonostante l’assunzione di un impegno molto oneroso, consente di realizzare il sogno della casa di proprietà. Nel corso degli anni ha assunto anche la veste di "bene rifugio" da parte di chi poteva osare qualcosa di più, ovvero un buon investimento dei propri risparmi. Poi il mercato immobiliare ha segnato il passo, a causa di una serie di evenienze congiunturali di natura economico-sociale, nonché con l’adozione, da parte dei governi che si sono succeduti, di provvedimenti vessatori e fuori luogo, che hanno sistematicamente osteggiato e allontanato sia comune cittadino sia il piccolo-medio investitore dal sogno di una "casa di proprietà". Il peso fiscale è stato costantemente inasprito, usando la casa, ovvero il mattone, come redditizio e sicuro "bancomat", per risanare i conti pubblici del nostro Paese nonché per assolvere agli impegni con la UE, che sollecitava tali misure restrittive. Scelte e strategie economiche profondamente errate, perché le misure restrittive non hanno mai risolto i problemi, bensì li hanno accentuati!

cms_27457/Foto_1.jpg

Ora il mercato immobiliare cambia volto e vira nella direzione del "mattone extra lusso", riservato ai grandi manager operatori stranieri, che investono nelle grandi città, in particolare a Milano. Tali operatori, che acquistano immobili extra lusso nel centro di Milano, sono "top manager" con grandi disponibilità economiche, già detentori di innumerevoli proprietà immobiliari nelle grandi località finanziarie o nei cosiddetti "paradisi fiscali". Sono insomma già avvezzi a portare a termine operazioni in grandi metropoli come Montecarlo, Parigi, Londra, con le quotazioni che oscillano tra 30/40.000 euro/mq; qui, invece, soprattutto a Milano, le quotazioni, ai massimi livelli, sono significativamente più basse.

cms_27457/Foto_2.jpg

Sotto l’aspetto finanziario, gli investimenti sul "mattone extra lusso" di Milano, per tali Top Operatori, sono da "paradisi fiscali", in quanto la residenza in Italia consente a costoro di optare per un regime agevolato, pagando una cedolare secca di 100.000 euro all’anno, che per questi Paperoni sono una bazzecola. È stato rilevato che diverse centinaia di Top Operatori stranieri, con ingenti patrimoni, hanno scelto questo regime fiscale nel nostro Paese e la gran parte di operazioni di acquisto riguarda Milano. L’incremento di vendita rilevato nel primo semestre del 2022 è del 10% e, tra i rogiti sottoscritti, oltre agli operatori suddetti, vi è una quota parte di star del calcio. Si può concludere, quindi, che "il mattone" mantiene sempre una grande attrattiva, come bene rifugio di grande portata. Tuttavia, ciò che cambia è la fascia sociale che può ambire alla proprietà immobiliare; nel corso degli anni, a partire dall’ introduzione dell’euro e successivamente a causa di provvedimenti adottati dai nostri governanti che si sono succeduti, l’incremento spropositato e costante del prelievo fiscale sugli immobili hanno scoraggiato ed ostacolato l’aspirazione del cittadino comune ad acquisire una casa di proprietà ed hanno favorito, così, i grandi gruppi finanziari (ovvero gli speculatori). Insomma, il mattone ha cambiato volto e chissà quando e se vi sarà un ritorno alla giusta identità di un tempo.

Antonio Iasillo

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram