IL TESORO NASCOSTO DEL VATICANO

Un nuovo mistero avvolge la chiesa cattolica

1605666132IL_TESORO_NASCOSTO_DEL_VATICANO.jpeg

Per molti secoli le ombre delle ricchezze inerenti allo IOR hanno affascinato migliaia di persone, sviluppando diverse inchieste giornalistiche che hanno messo a nudo una complicata realtà. Il binomio tra fede e denaro ha fatto sì che la chiesa ne uscisse sempre macchiata, come un sigillo alla quale non poteva sottrarsi. I diversi scandali che si sono succeduti nel corso degli anni sono una voragine nelle autorità vaticane, condizionando per sempre l’immagine della chiesa di Dio. Nell’ultimo periodo, in particolare, la vicenda del card. Becciu, che aveva spostato ingenti somme di denaro sulle proprie cooperative, ha fatto ripiombare l’intera chiesa in un vortice chiamato “Trasparenza”. Ad infittire questo mondo fatto di ombre e misteri, ci ha pensato il giornalista Emiliano Fittipaldi, balzato alla cronaca nazionale per i suoi libri inchiesta sulle finanze vaticane dove evidenziava le incoerenze di molti prelati. Oggi, una nuova vicenda crea grande imbarazzo e sconcerto all’interno delle mura vaticane. Ben 2milioni di preziosi, tra medaglioni e monete d’oro, sono state trovate in diverse scatole da scarpe, oltre ad una somma di 600mila euro in contante.

cms_20013/foto_1.jpg

Questo prezioso bottino è stato trovato dai promotori di giustizia (corrispondenti ai pm), con la collaborazione della guardia di finanza italiana. L’indagine era stata aperta dopo l’ordinanza di papa Francesco per visionare la casa di padre Fabrizio Tirabassi, economo della segreteria di stato vaticano ai tempi di Angelo Becciu. Diverse ipotesi sono state individuate sull’origine di questo tesoro, ritrovato in un armadio di casa del Tirabassi. Svariati anni fa, lo stesso Tirabassi gestiva un negozietto di filatelia e numismatica a Borgo di Santo Spirito, nei pressi del Vaticano. Le ipotesi sono tante e vanno dalle rimanenze della bottega fino ad affari illeciti, ma il dubbio continua a persistere e gli inquirenti stanno calcando varie piste. Questo nuovo scandalo si aggiunge agli altri che continuano a delegittimare la podestà essenziale della chiesa. Come ben sappiamo, la più grande sfida di papa Francesco si gioca proprio sulla trasparenza che, per centinaia di anni, era un’utopia nelle sfere ecclesiastiche. Le difficoltà, per il papa, sono tante, soprattutto nella scelta di chi affiancarlo, visti gli ultimi precedenti. La lotta per arrivare ad una chiesa pulita è appena cominciata, con la speranza concreta che si possa arrivare finalmente ad essere immagine e somiglianza di Dio.

Giuseppe Capano

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos