IL WORLD WIDE WEB COMPIE 30 ANNI

Il Cern ci mostra com’era la rete nel 1989

IL_WORLD_WIDE_WEB_COMPIE_30_ANNI.jpg

Per celebrare il trentesimo anniversario del World Wide Web, il Cern ha creato un emulatore per browser che replica esattamente l’esperienza di quella che una volta era semplicemente un’applicazione che girava su computer NeXT all’interno dei laboratori di Ginevra.

L’applicazione è il primo client che fu realizzato per navigare sul Web, precursore dei browser e sviluppato per il sistema operativo NeXTSTEP di Steve Jobs. L’idea del World Wide Web, un servizio che permettesse di collegare fra loro più ipertesti, venne a Tim Berners-Lee. Nel 1989, quando egli era dipendente del Cern di Ginevra, propose un progetto di ipertesto che permettesse di "navigare" da un documento all’altro selezionando appositi “link”. Era inoltre possibile visualizzare immagini, sebbene queste apparissero in una nuova finestra anziché nel documento stesso. Esistevano già menu con parecchie opzioni, tra cui due che corrispondevano agli attuali bottoni "Avanti" e "Indietro" e un corrispettivo di "Trova". Un menu "Link" corrispondeva agli attuali "Preferiti". Supportava i protocolli Http e Ftp.

cms_12032/2v.jpgBerners-Lee aveva le idee ben chiare: il Web sarebbe stato aperto a tutti, in tutto il mondo, libero ed esente da qualunque royalty, per sempre. La storica proposta originale è gelosamente conservata negli archivi del consorzio W3C. Mentre buona parte del mondo non poteva neppure immaginarsi cosa sarebbe accaduto di lì a pochi anni, al Cern di Ginevra si gettarono le basi per quella che è la rete come la conosciamo oggi. Nel mese di dicembre 1990 furono completate le prime versioni dei software per il server. Berners-Lee realizzò anche il primo browser. Il giorno 20 dello stesso mese apparve il primo sito, che descriveva lo stesso progetto WWW. Il sito era visibile solo ai dipendenti e collaboratori del CERN. A partire dal 6 agosto 1991, invece, Berners-Lee cominciò ad annunciare pubblicamente su diversi newsgroup l’esistenza del progetto WWW e la disponibilità del software. Occorsero 17 giorni perché la pagina venisse visitata: il primo utente esterno al centro di ricerca la raggiunse il 23 agosto successivo

Al momento del lancio le pagine web erano una sorta di copia dei documenti dattiloscritti; non c’erano le immagini né tanto meno JavaScript (fine 1995) e i CSS (fine 1996).

cms_12032/3.jpg

Dopo due anni in cui era stato usato solo dalla comunità scientifica, il 30 aprile 1993 il Cern decise di mettere il WWW a disposizione di tutti rilasciandone il codice sorgente in pubblico dominio. Negli anni successivi la nuova tecnologia conobbe un veloce e ampio successo, in virtù della possibilità offerta a chiunque di creare pagine web, dell’efficienza del servizio e, non ultima, della sua semplicità. Con il successo del Web ha inizio la notevole crescita e diffusione di Internet degli anni 2000, nonché la cosiddetta "era del Web". Come cambierà internet negli anni a venire? Quali altre sorprese ci attendono?

Francesco Maria Tiberio

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App