INCASSI DERIVANTI DA DIRITTI SUI BENI IMMATERIALI

Tra il 1962 ed il 2020 sono aumentati di un valore pari a 369 miliardi a livello mondiale

1627893573Copertina.jpg

La Banca Mondiale calcola gli incassi dei paesi derivanti dalla vendita dei diritti di proprietà intellettuale - per esempio brevetti, marchi, diritti d’autore, processi e design industriali inclusi segreti commerciali e franchising - e dall’uso, attraverso accordi di licenza, di originali o prototipi prodotti come diritti d’autore su libri e manoscritti, software per computer, opere cinematografiche e registrazioni sonore e diritti connessi come per spettacoli dal vivo e trasmissioni televisive, via cavo o satellitari. I dati sono in dollari USA correnti (https://data.worldbank.org/indicator/BX.GSR.ROYL.CD?view=chart).

Ranking per incassi da diritti di proprietà intellettuale nel 2020. I dati possono essere posti in uno specifico ranking. Nel 2020 al primo posto della classifica per valore degli incassi derivanti dalla proprietà intellettuale vi era l’Olanda con un valore pari a circa 46,3 miliardi di dollari, seguita dal Giappone, con un ammontare pari a 43 miliardi di dollari, e dalla Germania, che nel 2020 ha ricevuto circa 35 miliardi di dollari derivanti dalla vendita di diritti e royalties da proprietà intellettuali. A metà classifica vi sono l’Indonesia, che ha incassato 83 milioni di dollari, l’Ucraina con un valore pari a circa 74 milioni di dollari e la Grecia con un ammontare pari a 58 milioni di dollari. Chiudono la classifica Buthan con un valore pari a 13.543 dollari, Afghanistan con un valore pari a 335,20 dollari, e Sao Tome and Principe con un valore pari a 13,07 dollari.

Olanda. L’Olanda ha visto crescere il valore degli incassi derivanti dai diritti di proprietà intellettuale nel passaggio tra il 2016 ed il 2020 passando da un ammontare pari a circa 26 miliardi di dollari nel 2016 fino ad un valore pari a 46,3 miliardi di dollari nel 2020 ovvero una variazione pari ad un ammontare di 19,6 miliardi di dollari pari ad una crescita del 73,72%. Tra il 2016 ed il 2017 il valore della crescita degli incassi derivanti dai diritti di proprietà intellettuale è passato da un ammontare pari a 26,6 miliardi fino ad un ammontare pari a 32,5 miliardi di dollari ovvero una crescita pari ad un valore di 5,8 miliardi di dollari pari ad un valore di 22,065. Nel passaggio tra il 2017 ed il 2018 il valore degli incassi derivanti dai diritti di proprietà intellettuale in Olanda è cresciuto da un ammontare pari a 32,5 miliardi di dollari fino ad un valore pari a 38,4 miliardi di dollari ovvero una variazione pari a 5,8 miliardi di dollari pari ad un valore di 18,10%. Nel passaggio tra il 2018 ed il 2019 il valore degli incassi derivanti dai diritti di proprietà intellettuale è passato da un valore pari a 38,4 miliardi di dollari fino ad un valore pari a 41,8 miliardi di dollari ovvero pari ad un valore di 3,4 miliardi di dollari pari ad un valore di 8,89%. Nel passaggio tra il 2019 ed il 2020 il valore degli incassi derivanti dalla vendita dei diritti di proprietà intellettuale in Olanda è cresciuto da un ammontare pari a 41,8 miliardi di dollari fino ad un valore pari a 46,3 miliardi di dollari pari ad un valore di 4,46 miliardi di dollari pari ad un valore di 10,67%.

Giappone. Il valore degli incassi derivanti dalla vendita dei diritti di proprietà intellettuale in Giappone è cresciuto nel periodo tra il 2016 ed il 2020 da un ammontare pari a 39 miliardi di dollari fino ad un valore pari a 43 miliardi di dollari ovvero una variazione pari ad un valore di 3,9 miliardi di dollari pari ad un valore di 9,97%. Tra il 2016 ed il 2017 il valore degli incassi derivanti dai diritti di proprietà intellettuale in Giappone è cresciuto da un ammontare pari a 39,1 miliardi di dollari fino ad un valore pari a 41,7 miliardi di dollari ovvero pari ad una variazione di 2,5 miliardi di dollari pari ad un ammontare di 6,60%. Nel passaggio tra il 2017 ed il 2018 il valore degli incassi derivanti dai diritti di proprietà intellettuale è cresciuto da un ammontare pari a 41,7 miliardi di dollari fino ad un valore pari a 45,5 miliardi di dollari pari ad un valore di 3,8 miliardi di dollari ovvero pari ad un valore di 9,23%. Nel passaggio tra il 2018 ed il 2019 il valore degli incassi derivanti dalla vendita dei diritti di proprietà intellettuale in Giappone è cresciuto da un valore pari a 45,5 miliardi di dollari fino ad un valore pari a 47,1 miliardi di dollari ovvero pari ad una variazione di 1,5 miliardi di dollari pari ad una variazione del 3,46%. Nel passaggio tra il 2019 ed il 2020 il valore della variazione degli incassi da diritti di proprietà intellettuale è diminuito da un valore pari a 47,1 miliardi di dollari fino ad un valore pari a 43,03 miliardi di dollari ovvero pari ad una variazione di 4,1 miliardi di dollari pari ad un valore di -8,72%.

Germania. Il valore degli incassi derivanti dai diritti di proprietà intellettuale in Germania è aumentato significativamente nel passaggio tra il 2016 ed il 2020 da un valore pari a 28,7 miliardi di dollari fino ad un valore pari a 35,8 miliardi di dollari ovvero pari ad una variazione di 7,1 miliardi di dollari pari ad un valore del 24,84%. Nel passaggio tra il 2016 ed il 2017 il valore degli incassi derivanti dai diritti di proprietà intellettuale in Germania è cresciuto da un ammontare pari a 28,7 miliardi di dollari fino ad un valore pari a 31,3 miliardi di dollari ovvero pari ad una variazione di 2,5 miliardi di dollari pari ad un valore di 8,97%. Tra il 2017 ed il 2018 il valore degli incassi derivanti dai diritti di proprietà intellettuale in Germania è cresciuto da un ammontare pari a 31,3 miliardi di dollari fino ad un valore pari a 36,4 miliardi di dollari ovvero pari ad una variazione di 5,1 miliardi di dollari pari ad un valore di 16,60 %. Nel passaggio tra il 2018 ed il 2019 il valore degli incassi derivanti dalla vendita dei diritti di proprietà intellettuale è diminuito da 36,4 miliardi di dollari fino a 36,2 miliardi di dollari ovvero una riduzione di circa 261 milioni di dollari pari a -0,72%. Nel passaggio tra il 2019 ed il 2020 il valore degli incassi dei diritti di proprietà intellettuale è diminuito da un valore pari a 36,2 miliardi di dollari fino a 35,8 miliardi di dollari pari ad un valore di 373 milioni di dollari pari a -1,03%.

Conclusioni. Gli incassi derivanti dalla vendita dei diritti di proprietà intellettuale a livello globale sono aumentati di un ammontare pari a 369 miliardi di dollari tra il 1962 ed il 2020 con una incredibile crescita del valore pari a 13.188.048. Ovviamente il capitalismo globale è orientato nei confronti di una centralità della conoscenza e dell’innovazione tecnologica per la produzione industriale e dei servizi che sposta sui beni immateriali l’attenzione delle imprese e dei gruppi industriali.

cms_22713/Foto_1.jpg

cms_22713/Foto_2.jpg

cms_22713/Foto_3.jpg

Angelo Leogrande

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos