IN ITALIA ULTERIORI 17.567 CONTAGI E ALTRI 344 MORTI

I dati dalle Regioni. Vaccino Covid, over 80: il 68% ha ottenuto prima dose. Crisanti: "Per vedere effetto va coperto 80% over 60"

11_4_2021.jpg

cms_21547/4.jpg

cms_21547/Min_Sanita_ISS_Prot_Civ.jpgIn Italia ulteriori 17.567 contagi e altri 344 morti

Sono 17.567 i contagi da coronavirus in Italia, secondo i dati, Regione per Regione, pubblicati ieri, nel bollettino fornito dal ministero della Salute, e 344 i morti.

Sono 320.892 i tamponi processati ieri, tra molecolari e antigenici, che hanno fatto registrare un tasso di positività pari al 5,4%. Dall’inizio dell’emergenza sono state contagiate dal covid-19 3.754.077 persone mentre ne sono morte 113.923.

I dimessi/guariti nelle ultime 24 ore sono 20.483, che portano il totale delle persone che dall’inizio dell’emergenza hanno superato il virus a 3.107.069. Sono 3.276 in meno gli attualmente positivi, ovvero le persone con covid-19 seguite dal sistema sanitario nazionale. In totale, ad oggi, in Italia sono 533.085 le persone positive al Sars Cov2.

Inoltre, sono 186 i pazienti entrati nelle ultime 24 ore in terapia intensiva con il coronavirus mentre, considerando le persone dimesse, in rianimazione cala (-15) il numero totale dei ricoverati (3.588). I ricoverati con sintomi sono 492 in meno in 24 ore, così il totale dei pazienti nei reparti covid scende a 27.654.

cms_21547/italia.jpg

I dati dalle Regioni

LOMBARDIA - Si registrano da ieri 2.974 nuovi positivi al Covid19, mentre le vittime delle ultime 24 ore sono state 81, portando il totale dei morti da inizio pandemia a 31.676.

LIGURIA - Sono 410 i nuovi contagi da coronavirus. Registrati inoltre altri 21 morti.

CAMPANIA - Sono 2.069 i nuovi contagi di Coronavirus. Si registrano altri 13 morti.

SICILIA - Sono 1.229 i nuovi contagi di Covid 19. Si registrano 14 morti.

CALABRIA - Sono 477 i nuovi contagi da Coronavirus.Nella tabella si fa riferimento ad altri 7 morti.

PIEMONTE - Sono 1.267 i nuovi contagi da Coronavirus. Nella tabella si fa riferimento ad altri 22 morti.

LAZIO - Sono 1.463 i nuovi contagi da coronavirus. Registrati altri 35 morti.

VALLE D’AOSTA - Nessun decesso e 78 nuovi casi positivi al Covid 19.

SARDEGNA - Salgono ancora i contagi in Sardegna, 425 nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale. Si registrano due nuovi decessi.

FRIULI VENEZIA GIULIA - Rilevati 308 nuovi contagi con una percentuale di positività del 4,73%. I decessi registrati sono 9, a cui se ne aggiungono 3 pregressi. I decessi complessivamente ammontano a 3.494.

EMILIA-ROMAGNA - Sono 1.525 i nuovi contagi da coronavirus. Registrati altri 33 morti.

PUGLIA - Sono 1.804 i nuovi contagi da coronavirus.Registrati altri 31 morti.

BASILICATA - Sono 173 i contagi da coronavirus. Da ieri, registrati altri 3 morti.

TOSCANA - Sono 1.177 i nuovi contagi di Coronavirus.Nelle ultime 24 ore si registrano 28 decessi.

MARCHE - Sono 414 i contagi da coronavirus. Il rapporto positivi/testati è pari al 9%.

ABRUZZO - Sono 238 i nuovi contagi da Coronavirus. Nella tabella si fa riferimento ad altri 13 morti.

cms_21547/vaccino_0.jpg

cms_21547/over_80.jpgVaccino Covid, over 80: il 68% ha ottenuto prima dose
Vaccino Covid in Italia. Ad oggi sono gli anziani dai 90 anni in su il gruppo che in proporzione ha ricevuto il maggior numero di dosi. In questa fascia d’età è stato coperto con almeno una dose il 68%.
A seguire la fascia 80-89 anni, con il 66,2% che ha ricevuto almeno la prima iniezione-scudo. Sono i dati diffusi dall’Istituto superiore di sanità, nel focus vaccini all’interno del suo ultimo aggiornamento sull’andamento dell’epidemia nel Paese.

Al 7 aprile nella Penisola erano state somministrate 11.785.731 dosi di vaccino anti-Covid (8.155.980 prime dosi e 3.629.751 seconde dosi), su un totale di 15.568.730 dosi consegnate, segnala l’Iss facendo il punto sulla campagna cominciata il 27 dicembre 2020. Nella prima fase si prevedeva di vaccinare tutti gli operatori sanitari e sociosanitari, gli ospiti delle strutture residenziali e le persone con età sopra gli 80 anni.

Le dosi somministrate ai sanitari, sempre secondo dati al 7 aprile, sono 3.091.831; mentre 509.714 sono quelle date al personale non sanitario, e 4.070.293 a over 80. Nell’elenco l’Iss cita anche 578.519 dosi somministrate a ospiti di strutture residenziali, 237.836 a personale delle forze armate, 1.084.052 a personale scolastico e 2.213.486 ad altri gruppi.

cms_21547/Crisanti.jpgCrisanti: "Per vedere effetto va coperto 80% over 60"

Sulla vaccinazione controil Coronavirus in Italia, "ritardare la seconda dose dei vaccini anti-Covid a mRna può aiutare, come abbiamo visto in Gb, ma resta un escamotage.

Qui l’unica svolta è aumentare il numero di dosi somministrate al giorno. In questo momento vedo che ancora facciamo fatica ad arrivare ai numeri promessi", alle 500mila iniezioni giornaliere, dice all’Adnkronos Salute il virologo Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell’università di Padova. "Devono aumentare forniture e inoculazioni. E non basta aver dato almeno una dose al 68% degli over 90 e al 66% degli over 80. Per avere un impatto bisogna arrivare almeno all’80% degli over 60 e siamo molto lontani. Ci vorranno perlomeno un altro paio di mesi per raggiungere questi livelli e poi dovremo aspettare ancora per vedere l’effetto" spiega all’Adnkronos Salute.

"Oggi abbiamo ancora dati alti in termini di morti, anche perché abbiamo ancora un sacco di casi. Ancora ne dobbiamo fare parecchie di vaccinazioni. In teoria per arrivare all’immunità di gregge bisogna coprire l’80% degli adulti italiani e per immunizzare 48 milioni di persone servono più o meno 80 milioni di iniezioni scudo" fa notare l’esperto. "Un certo livello di protezione però si può raggiungere anche prima se si vaccinano tutti i soggetti deboli. Quindi è assolutamente corretta l’indicazione data di dare priorità massima ai più anziani, muovendosi per classi d’età in maniera discendente, e ai vulnerabili".

International Web Post

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos