IN ITALIA ULTERIORI 26.824 CONTAGI E ALTRI 380 MORTI

Sono saliti a 337 i medici morti in Italia.I dati dalle Regioni. Iss: "Rt sale a 1.16, epidemia covid in espansione"

13_3_2021.jpg

cms_21246/4.jpg

cms_21246/Min_Sanita_ISS_Prot_Civ.jpgIn Italia ulteriori 26.824 contagi e altri 380 morti

Sono 26.824 i contagi da coronavirus in Italia, secondo i dati del bollettino della Protezione Civile pubblicato ieri dal ministero della Salute.

Mentre il governo vara il nuovo decreto per arginare l’epidemia, si registrano altri 380 morti. Sono stati eseguiti 369.636 tamponi, l’indice di positività è al 7,25%. Aumentano i pazienti ricoverati in terapia intensiva, ora sono 2.914 (+55).

cms_21246/morti_medici__farmacisti.jpgMEDICI

Sono saliti a 337 i medici morti in Italia durante la pandemia di Covid-19.

Lla Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri (Fnomceo) piange Alfredo Lestini, 63 anni, medico superiore della Polizia di Stato in congedo, iscritto all’Ordine provinciale di Campobasso. L’Ordine provinciale di Perugia ha comunicato il decesso di Anselmo Zingarini Barilini, medico libero professionista dopo il pensionamento della medicina generale; Fausto Fiorini Pelosi, medico di medicina generale, e Pietro Donnini, medico in pensione.

cms_21246/italia.jpg

I DATI DALLE REGIONI

Lombardia

Sono 6.262 i nuovi contagi da Coronavirus in Lombardia secondo il bollettino reso noto ieri. Sono stati registrati altri 82 morti. I dimessi e guariti sono stati 2.116 nelle ultime 24 ore. A livello territoriale ci sono stati 1.617 nuovi casi a Milano, 1.118 a Brescia, 610 a Varese, 449 Monza e Brianza, 507 a Como, 467 a Bergamo e 348 a Pavia. A Mantova sono stati 382, 250 a Cremona, 197 a Lecco, 90 a Lodi e 96 a Sondrio.

Puglia

Sono 1.774 i nuovi contagi da coronavirus in Puglia, secondo il bollettino di ieri. Registrate inoltre altre 32 vittime. Cresce quindi ancora il numero dei casi positivi nella Regione a fronte di un aumento, seppure contenuto, dei test.

Valle d’Aosta

Nessun morto e 28 nuovi contagi da Covid-19 in Valle d’Aosta, secondo il bollettino di ieri, portando i pazienti positivi da inizio epidemia a 8.240.

Abruzzo

Sono 515 i nuovi contagi da Covid 19 in Abruzzo secondo il bollettino di ieri. Registrati inoltre altri 11 morti. Diventano così complessivamente 59.446 i positivi al Coronavirus registrati nella Regione dall’inizio dell’emergenza.

Liguria

Sono 406 i contagi da coronavirus in Liguria secondo i dati del bollettino della Protezione Civile diffuso ieri dal ministero della Salute. Sono stati registrati altri 9 morti, che portano il totale a 3.720 dall’inizio dell’emergenza legata all’epidemia di covid-19. La regione si appresta a passare in zona arancione da lunedì.

Veneto

Sono 1.932 i nuovi contagi da coronavirus in Veneto secondo il bollettino di ieri. Registrati inoltre altri 29 morti. La Regione, con un indice Rt di 1.28, si avvia così verso la zona rossa.

Toscana

Sono 1.304 i contagi da coronavirus in Toscana resi noti ieri, secondo i dati del bollettino. Sono stati registrati altri 25 morti. I nuovi casi sono lo 0,8% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 1.304 nuovi positivi odierni è di 46 anni circa. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.510 (+22,più 1,5%), 218 in terapia intensiva (+10, più 4,8%).

Marche

Sono 874 i contagi da coronavirus nelle Marche resi noti ieri, secondo il bollettino della regione. I dati fanno riferimento a 5866 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore.

Calabria

Sono 305 i nuovi contagi da coronavirus in Calabria secondo il bollettino di ieri. Registrati inoltre altri 5 morti.

Basilicata

Sono 144 i contagi da coronavirus registrati in Basilicata ieri, secondo il bollettino della regione. I dati fanno riferimento a 140 nuovi casi positivi riguardanti residenti, su un totale di 1.578 tamponi molecolari registrati nelle ultime 24 ore in Basilicata. E’ deceduta una persona di Francavilla in Sinni.

Emilia Romagna

Sono 3.477 i contagi da Covid 19 registrati nelle ultime 24 ore in Emilia Romagna. La regione che da lunedì passerà in zona rossa, registra anche 35 morti, come riporta dal bollettino di oggi 12 marzo.

Piemonte

Sono 2.929 i nuovi contagi da coronavirus in Piemonte, secondo il bollettino di ieri. Registrati inoltre altri 28 morti. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2.929 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 369 dopo test antigenico), pari al 9,9% dei 29.675 tamponi eseguiti, di cui 17.462 antigenici

Campania

Sono 2.644 i nuovi contagi da coronavirus in Campania zona rossa secondo il bollettino di ieri. Registrati inoltre altri 29 morti, 20 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 9 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri.

Sardegna

I nuovi casi sono 106, 3 i decessi, 4.297 i test in più eseguiti. I pazienti in ospedale sono 177 (+3), 22 (-1) in terapia intensiva. L’indice di positività è al 2,4%.

cms_21246/epidemia_covid_in_espansione.jpg

cms_21246/2_ISS.jpgIss: "Rt sale a 1.16, epidemia covid in espansione"

L’Rt in Italia sale a 1.16, "l’epidemia" di coronavirus "è in espansione". E’ il quadro delineato dal report del monitoraggio della cabina di regia Iss-ministero della Salute mentre il governo vara il nuovo decreto che stabilisce la zona rossa per tutto il Paese a Pasqua, dal 3 al 5 aprile.

Nel report, relativo al periodo 17 febbraio-2 marzo, si evidenzia che "l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,16 (con un intervallo tra 1,02-1,24), in aumento rispetto alla settimana precedente e sopra 1 in tutto il range". E secondo i tecnici "un valore di Rt superiore a 1 indica che l’epidemia è in espansione, con il numero di casi in aumento". Sale il tasso di occupazione in terapia intensiva, ma anche quello dei ricoverati.

"Nella settimana dall’1 al 7 marzo si continua a osservare un’importante accelerazione nell’aumento dell’incidenza" dei casi di Covid-19 "a livello nazionale rispetto alla settimana precedente: 225,64 per 100mila abitanti (1-7 marzo), verso 194,87 per 100mila abitanti (22-28 febbraio)", viene spiegato ancora.

cms_21246/terapie_intensive.jpgTerapie intensive sopra soglia critica, al 31%

"Il tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale è complessivamente in aumento e sopra la soglia critica: 31% verso 26% della scorsa settimana. Complessivamente, il numero di persone ricoverate in terapia intensiva è in aumento da 2.327 (2 marzo 2021) a 2.756 (9 marzo)", risulta ancora dal monitoraggio. "Tale tendenza a livello nazionale sottende forti variazioni inter-regionali - si precisa - con alcune Regioni dove il numero assoluto dei ricoverati in area critica e il relativo impatto, uniti all’incidenza, impongono comunque misure restrittive".

cms_21246/corsie_piene.jpgIn aumento anche ricoveri non in terapia intensiva

Anche "il numero di persone ricoverate in aree mediche è in aumento, passando da 19.570 (al 2 marzo) a 22.393 (al 9 marzo)". "Tale tendenza a livello nazionale sottende forti variazioni inter-regionali - si precisa - con alcune Regioni dove il numero assoluto dei ricoverati in area critica e il relativo impatto, uniti all’incidenza, impongono comunque misure restrittive".

cms_21246/Aumentano_i_casi_sintomatici.jpgAumentano i casi sintomatici

Inoltre "si osserva un forte aumento nel numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione (50.256 contro 41.833 la settimana precedente). Si mantiene stabile la percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti (28,8%). Aumenta, invece, la percentuale di casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (37,8% contro 35,2% la settimana precedente)". Infine, "il 20,2% dei casi è stato rilevato attraverso attività di screening e nel 13,2% non è stata riportata la ragione dell’accertamento diagnostico", conclude il report.

International Web Post

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


News by ADNkronos


Salute by ADNkronos