IN ITALIA ULTERIORI 58.861 CONTAGI E ALTRI 133 MORTI

I dati delle Regioni - Covid oggi Italia, Brusaferro: "Aumento contagi tra over 70" - Quarantena covid, serve ancora?

30_4_2022.jpg

cms_25848/4.jpg

cms_25848/Min_Sanita_ISS_Prot_Civ.jpgIn Italia ulteriori 58.861 contagi e altri 133 morti

Sono 58.861 i contagi da coronavirus in Italia, secondo numeri e dati covid - regione per regione - nel bollettino di Protezione Civile e ministero della Salute.

Registrati altri 133 morti.

I nuovi casi sono stati individuati su 381.239 tamponi, il tasso di positività è al 15,4%. I pazienti covid in ospedale, in area non critica, sono 9.942 (-134). In terapia intensiva 371 malati (-11).

cms_25848/italia.jpg

I dati delle Regioni

(Bollettino Covid-19 delle ore 18,00 - 29 Aprile 2022)

LOMBARDIA - Sono 7.631 i contagi da coronavirus in Lombardia oggi, 29 aprile 2022, secondo secondo numeri e dati covid del bollettino della regione, a fronte di 59.522 tamponi effettuati, di cui è risultato positivo il 12,8%. Nelle ultime 24 ore sono morte 26 persone, per un totale di 39.915 decessi nella regione da inizio pandemia. Cala il numero di ricoverati: in terapia intensiva sono 34, 1 meno di ieri; nei reparti Covid ordinari 1.233, 28 meno di 24 ore fa.

I provincia di Milano i nuovi casi sono 2.215, di cui 910 nella città capoluogo. Segue la provincia di Brescia con 1.021 nuovi positivi. Incremento di contagi a tre cifre negli altri territori della Lombardia: Varese +685, Monza e Brianza +660, Bergamo +608, Pavia +468, Como +450, Mantova +405, Lecco +300, Cremona +260, Sondrio +216 e Lodi +130.

PUGLIA - Sono 4.223 i nuovi contagi da coronavirus oggi 29 aprile in Puglia, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 2 morti. I nuovi casi, individuati attraverso 23.955 tamponi, sono così suddivisi per provincia: Bari: 1.490; Bat: 280; Brindisi: 457; Foggia: 576; Lecce: 756; Taranto: 609; Residenti fuori regione: 38; Provincia in definizione: 17. Sono 105.118 le persone attualmente positive, 558 ricoverate in area non critica, 27 in terapia intensiva.

Dati complessivi: 1.062.351 casi totali, 10.526.882 tamponi eseguiti, 948.975 persone guarite e 8.258 decessi.

VENETO - Sono 6.121 i nuovi contagi da coronavirus oggi 29 aprile in Veneto, secondo i dati dell’ultimo bollettino Covid-19 di Azienda Zero. Si registrano altri 11 morti. Il totale dei casi da inizio pandemia è arrivato a 1.662.842, mentre gli attualmente positivi sono 73.370.

Il totale dei decessi da inizio pandemia è 14.449. Negli ospedali veneti sono ricoverate 634 persone in area medica e 15 in terapia intensiva. Negli ospedali di comunità i ricoverati positivi sono 120. Nella giornata di ieri sono state somministrate 1.601 dosi di vaccino anti-Covid.

LAZIO - Sono 5.595 i contagi da coronavirus nel Lazio oggi, 29 aprile 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Registrati altri 11 morti. A Roma, segnalati 2.599 casi. Nel dettaglio, su un totale di 33.320 tamponi, "si registrano 5.595 nuovi casi positivi (-756)" di covid. "Sono 11 i decessi (-5), 1.150 i ricoverati (-8), 64 le terapie intensive (-4) e 5.676 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 16,7%. I casi a Roma città sono a quota 2.599", come rende noto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Nel dettaglio i contagi e i decessi nelle ultime 24 ore nelle aziende sanitarie del Lazio. Asl Roma 1: sono 1.102 i nuovi casi e 0 i decessi; Asl Roma 2: sono 731 i nuovi casi e 4 i decessi; Asl Roma 3: sono 766 i nuovi casi e 0 i decessi; Asl Roma 4: sono 239 i nuovi casi e 2 i decessi; Asl Roma 5: sono 454 i nuovi casi e 1 decesso; Asl Roma 6: sono 467 i nuovi casi e 1 decesso. Nelle province si registrano 1.836 nuovi casi. Asl di Frosinone: sono 759 i nuovi casi e 2 i decessi; Asl di Latina: sono 587 i nuovi casi e 1 decesso; Asl di Rieti: sono 224 i nuovi casi e 0 i decessi; Asl di Viterbo: sono 266 i nuovi casi e 0 i decessi.

TOSCANA - Sono 3.639 i nuovi contagi da coronavirus oggi 29 aprile in Toscana, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19 anticipati. Si registrano altri 8 morti. I nuovi casi, 1.124 confermati con tampone molecolare e 2.515 da test rapido antigenico, portano il totale a 1.094.630 dall’inizio della pandemia da Coronavirus e sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 1.033.174 (94,4% dei casi totali).

Oggi sono stati eseguiti 3.804 tamponi molecolari e 18.806 tamponi antigenici rapidi, di questi il 16,1% è risultato positivo. Sono invece 4.837 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 75,2% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 51.614, +4,7% rispetto a ieri. I ricoverati sono 655 (14 in meno rispetto a ieri), di cui 21 in terapia intensiva (2 in meno). Oggi si registrano 8 nuovi decessi: 7 uomini e una donna con un’età media di 78,3 anni.

PIEMONTE - Sono 3.402 i contagi da coronavirus in Piemonte oggi, 29 aprile 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Registrati altri 6 morti. I tamponi effettuati sono 30.279 , di cui 28.206 test antigenici, il rapporto positivi tamponi si attesta all’11,2%. I ricoveri ordinari sono 873 (-12 rispetto a ieri), quelli in terapia intensiva 19 in calo di 2 unità rispetto a ieri.

ABRUZZO - Sono 2.160 i contagi da coronavirus in Abruzzo oggi, 29 aprile 2022, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Tra i nuovi casi, 1.606 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Registrati altri 5 morti. Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 56.323 (+746 rispetto a ieri). Nel totale sono ricompresi anche 5.895 casi riguardanti pazienti di cui non si hanno notizie e sui quali sono in corso verifiche.

Sono 327 pazienti (+11 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 9 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 55.987 (+736 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 4.166 tamponi molecolari e 9.904 test antigenici. Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 15,35%.

VALLE D’AOSTA - Nessun decesso e 82 nuovi casi positivi al Covid 19 in Valle d’Aosta secondo il bollettino di oggi 29 aprile. Il totale delle persone contagiate da virus da inizio epidemia sale, così, a 34.975. I positivi attuali sono 1501, di cui 1480 in isolamento domiciliare e 21 ricoverati in ospedale.

Le persone guarite sono complessivamente 32.941, in aumento di 28 unità rispetto a ieri. I nuovi casi testati sono 56, il totale dei tamponi finora effettuati è di 508.061. Le persone decedute con diagnosi di Covid da inizio emergenza ad oggi in Valle d’Aosta sono 533.

SARDEGNA - Sono 1.686 i nuovi contagi da coronavirus oggi 29 aprile in Sardegna, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 3 morti. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 8.862 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 13 ( +1 ). I pazienti ricoverati in area medica sono 303 ( -13 ).

Sono 28.888 i casi di isolamento domiciliare (+9). Dei 3 decessi: una donna e un uomo, entrambi di 88 anni, residenti nella Città Metropolitana di Cagliari, e una donna di 81 anni, residente nella provincia di Nuoro.

BASILICATA - In Basilicata sono 638 i nuovi casi di contagio da Covid-19, su un totale di 2.728 tamponi (molecolari e antigenici), e si registrano 4 decessi per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force coronavirus riferito alle ultime 24 ore. Le persone decedute, tutte anziane, risiedevano a Marsiconuovo, Potenza, Rotonda e Viggianello. Nella stessa giornata sono state registrate 574 guarigioni.

I ricoverati per Covid-19 sono 109 (+8) di cui nessuno in terapia intensiva: 79 nell’ospedale di Potenza; 30 in quello di Matera. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 29.426.

FRIULI VENEZIA GIULIA - Sono 942 i nuovi contagi da coronavirus oggi 29 aprile in Friuli Venezia Giulia, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 4 morti. Su 4.377 tamponi molecolari sono stati rilevati 285 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 6,51%. Sono inoltre 6.305 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 657 casi (10,42%).

Le persone ricoverate in terapia intensiva si riducono a 4, mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti si riducono e risultano essere 155. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute.

Per quanto riguarda l’andamento della diffusione del virus tra la popolazione, la fascia più colpita è quella 50-59 anni (18,47%), seguita dalla 40-49 (15,82%) e 30-39 (12.95%).

CALABRIA - Sono 1.834 i nuovi contagi da coronavirus oggi 29 aprile 2022 in Calabria, secondo dati e numeri dell’ultimo bollettino Covid-19 della Regione. Si registrano altri 4 decessi.

I nuovi casi di positività sono stati rilevati su 9.022 tamponi effettuati. Sono +2.840 i guariti. In totale 2.495 decessi da inizio emergenza. Il bollettino, inoltre, registra +1.010 attualmente positivi, -5 ricoveri (per un totale di 286) e, infine, +1 terapie intensive (per un totale di 18).

cms_25848/CORONAVIRUS-_NOTIZIE_E_PROVVEDIMENTI.jpg

cms_25848/BRUSAFERRO.jpgCovid oggi Italia, Brusaferro: "Aumento contagi tra over 70"

Aumentano i contagi covid in Italia tra gli over 70. E’ uno dei dati illustrati dal presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, commentando, che in un video commenta il monitoraggio sull’epidemia di Covid-19 in Italia. I dati a livello regionale mostrano "una situazione altalenante, con alcune Regioni in lieve decrescita, altre Regioni in leggera crescita".

"Quando andiamo a guardare i dati per fasce di età - ha spiegato Brusaferro - la situazione è caratterizzata dai più giovani, in particolare 0-9 anni in netta decrescita come numero di casi, mentre altre fasce di età mostrano una crescita. Vanno segnalate, in particolare, le curve in aumento delle fasce di età 70-79 e sopra gli 80 anni".

Stabili i ricoveri ordinari per Covid e le terapie intensive in Italia. "L’occupazione dei posti letto in terapia intensiva è sostanzialmente sotto il 4%, i casi rimangono però stabili e i ricoverati" in questi reparti "sono 415 - ha illustrato - Una situazione analoga si coglie anche nelle aree mediche". I casi Covid ricoverati nei reparti ordinari "rimangono 10.231", con un tasso di occupazione al 15,6% a livello nazionale.

cms_25848/2_Min_Sanita.jpgQuarantena covid, serve ancora?
Covid e quarantena, serve ancora? Con la fine dello stato d’mergenza (31 marzo 2022), le regole sono cambiate. Le persone risultate positive al tampone (molecolare o antigenico) sono sottoposte ancora alla misura dell’isolamento.

Valgono in proposito le stesse indicazioni contenute nella Circolare del ministero della Salute diramata il 30 dicembre 2021 che prevede che per i soggetti contagiati che abbiano precedentemente ricevuto la dose booster, o che abbiano completato il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni, l’isolamento può essere ridotto da 10 a 7 giorni, purché i medesimi siano sempre stati asintomatici, o risultino asintomatici da almeno 3 giorni e alla condizione che, al termine di tale periodo, risulti eseguito un test molecolare o antigenico con risultato negativo per i soggetti vaccinati con booster o con ciclo vaccinale completato da meno di 120 giorni.

Senza la terza dose e con due dosi da più di 120 giorni (a cui non si deve essere aggiunta la guarigione) il periodo di isolamento dura invece 10 giorni, finiti i quali si può rifare il tampone.

Se l’esito è ancora positivo il test va ripetuto dopo 7 giorni ed è necessaria un’ulteriore settimana di isolamento, sia per sintomatici che per asintomatici.

Nel caso di contatti stretti con soggetti positivi è applicato il regime dell’autosorveglianza, che consiste nell’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo Ffp2, al chiuso o in presenza di assembramenti, fino al decimo giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto.

Se durante il periodo di autosorveglianza si manifestano sintomi, è raccomandata l’esecuzione immediata di un test antigenico o molecolare che in caso di risultato negativo va ripetuto, se ancora sono presenti sintomi, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto.

cms_25848/CLEMENTI_Massimo.jpgMa tutto questo ha ancora senso? "In parecchi Paesi non isolano più. E anche io sono molto dubbioso sull’utilità di questo". Ne è convinto Massimo Clementi, direttore del Laboratorio di microbiologia e virologia dell’università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Che aggiunge: "Il prossimo vero passo verso la normalità, a mio avviso, è la campagna dei richiami vaccinali in autunno, visto il fallimento di questa quarta dose" primaverile, "che ha avuto bassissime adesioni. E secondo me hanno fatto bene le persone a lasciarsi questa chance per settembre-ottobre. Altrimenti si sarebbero dovuti rivaccinare subito di nuovo, per poi essere richiamati pure a Natale, a primavera prossima e avanti così".

Quanto alla quarantena dei positivi, Clementi si chiede: "Che effetto ci dà? Il tracciamento non esiste più e il virus circola soprattutto tra i non sintomatici".

International Web Post

Tags:

Lascia un commento



Autorizzo il trattamento dei miei dati come indicato nell'informativa privacy.
NB: I commenti vengono approvati dalla redazione e in seguito pubblicati sul giornale, la tua email non verrà pubblicata.

International Web Post

Direttore responsabile: Attilio miani
Condirettore: Federica Marocchino
Condirettore: Antonina Giordano
Editore: Azzurro Image & Communication Srls - P.iva: 07470520722

Testata registrata presso il Tribunale di Bari al Nrº 17 del Registro della Stampa in data 30 Settembre 2013

Email: redazione@internationalwebpost.org

Collabora con noi

Scrivi alla redazione per unirti ad un team internazionale di persone dinamiche ed appassionate!

Le collaborazioni con l’International Web Post sono a titolo gratuito, salvo articoli, contributi e studi commissionati dal Direttore responsabile sulla base di apposito incarico scritto secondo modalità e termini stabiliti dallo stesso.


Seguici sui social

Newsletter

Lascia la tua email per essere sempre aggiornato sui nostri contenuti!

Iscriviti al canale Telegram