IN SERIE A SI AVVERTONO I PRIMI SEGNALI POST COVID-19

SPARISCE IL FATTORE CAMPO ED EMERGE LA MAGGIOR QUALITÀ DELLE PIÙ FORTI

IN_SERIE_A_SI_AVVERTONO_I_PRIMI_SEGNALI_POST_COVID-19_.jpg

Dopo le prime tre giornate di campionato post Covid-19 è già tempo di bilanci. In realtà non si tratta di giudizi definitivi, ma certamente di indicazioni importanti che emergono già da questi primi risultati.

Intanto sembra essere aumentato il divario tra le prime della classe e le restanti squadre. La differenza di qualità, già evidente prima dell’emergenza coronavirus, è oggi ancor più marcata in virtù dei risultati che premiano decisamente le più forti. In ben 24 partite su 34 disputate, infatti, hanno vinto le squadre di testa a prescindere dal luogo in cui si sono svolte le partite. Per il resto ci sono stati 7 pareggi e solo 3 vittorie di squadre peggio posizionate in classifica: il Milan e l’Udinese entrambe vittoriose contro la Roma, mentre l’Atalanta contro la Lazio.

Praticamente è quasi sparito il fattore campo. Senza il calore dei propri sostenitori, in effetti, i risultati sono diventati più scontati ed è prevalsa la maggior qualità, il maggior tasso tecnico, la panchina più lunga. Potremmo dire che il Covid-19 ha allargato la forbice tra le società più ricche e quelle meno. Ecco spiegate le tante vittorie delle squadre più forti e la minor pericolosità e imprevedibilità delle squadre minori.

A queste considerazioni bisogna aggiungere la difficoltà oggettiva di tornare in campo dopo tre mesi di inattività (e con il caldo che comincia a farsi sentire) che finisce col condizionare il rendimento di talune squadre piuttosto che di altre.

cms_18131/2_sarri_maurizio_adnkronos_afp_ok.jpg

Premesso ciò, la squadra che meglio di tutte sembra aver reagito a questa emergenza è senza dubbio la Juventus di Maurizio Sarri che ha vinto, convincendo, le tre gare fino ad ora disputate.

Così come sembra non aver risentito della sosta l’Atalanta che, con quattro vittorie (di cui due scontri diretti con Lazio e Napoli), segna a raffica e si tiene stretta la quarta posizione.

Nonostante la sconfitta con l’Atalanta sta facendo bene il Napoli. Non ha sempre convinto in queste prime uscite, ma ha già conquistato la Coppa Italia. Un grande traguardo per la squadra di Gattuso.

Poi c’è l’Inter che ha vinto tre gare (recupero compreso) e pareggiata una, ma ha convinto meno dal punto di vista del gioco e della tenuta atletica, esattamente come la Lazio che non è quella ammirata prima della sospensione. I biancocelesti hanno vinto due gare perdendone una, ma sempre stentando.

Un rendimento positivo ma altalenante, invece, sta avendo il Milan la cui rincorsa verso le zone più alte della classifica è stata frenata dal pareggio sofferto di Ferrara.

Stanno facendo decisamente male, invece, in questo nuovo inizio di campionato Fiorentina e Roma.

I viola hanno perso due gare (contro Lazio e Sassuolo) e conquistato solo un punto con il Brescia, fanalino di coda, mentre i giallorossi dopo la vittoria contro la Sampdoria hanno subito due pesanti sconfitte contro il Milan e l’Udinese.

(Foto da adnkronos.com Afp – si ringrazia)

Rino Lorusso

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App