Il Mobile World Congress annullato per il coronavirus

I danni ammontano a circa 500 milioni di euro

Il_Mobile_World_Congress_annullato_per_il_coronavirus.jpg

Il Mobile World Congress, la più grande fiera della telefonia mobile in programma questo 24 Febbraio a Barcellona, è stata cancellata a causa del coronavirus. Lo annuncia il Gsma, l’associazione mondiale degli operatori delle telecomunicazioni che organizza l’evento, sulla pagina ufficiale dell’Mwc. Che quest’ultimo sarebbe stato rimandato, o addirittura cancellato, si intuiva già dalle nuove misure di sicurezza che il Gsma aveva cercato di introdurre negli ultimi giorni. Tra cui un’autocertificazione in cui si dichiarava di non essere entrati in contatto con persone infette, il controllo della temperatura e del passaporto, e l’esclusione dei cittadini della provincia di Hubei dall’evento.

cms_16146/2.jpg

Misure dalla dubbia funzionalità e che avrebbero dovuto essere annunciate fin dall’inizio in vista dell’enorme quantità di persone (circa 100mila) presenti all’evento. Se poi aggiungiamo le numerose defezioni della maggior parte delle grandi aziende, il gioco è fatto. Il Gsma ha però avvisato tutti che si sta già attivando per l’edizione 2021. Ma ora la domanda sorge spontanea: chi pagherà i danni da coronavirus? Con quasi 500 milioni di euro stimati si parla di cause da parte di espositori, dipendenti, hotel, ristoratori e tutti i soggetti coinvolti nell’evento. Da una prima stima sui danni collaterali si calcola che i ristoratori avranno circa 40 milioni di euro di mancati guadagni, i tassisti e i noleggi con conducente circa 20 milioni, per non parlare dei 14000 posti di lavori sfumati ad un paio di settimane dalla fiera. Nonostante questa grave voragine economica, le aziende non si sono subito riorganizzate per capire quando svelare i nuovi smartphone che avrebbero dovuto presentare all’Mwc.

cms_16146/3.jpg

Sony, l’ultima a disdire la partecipazione, è stata anche la prima a preannunciare l’evento in streaming sul loro canale YouTube dedicato ad Xperia, dove dovrebbe presentare il primo modello con 5g incorporato. Idem per Xiaomi e Oppo. Nokia invece ha già deciso che farà una serie di eventi chiamati "Nokia Live" dove mostrerà novità ed effettuerà dimostrazioni. Come andrà a finire e che effetto avrà il coronavirus sull’economia del comparto tecnologico, è ancora presto per dirlo. Non ci resta che aspettare ulteriori sviluppi.

Francesco Maria Tiberio

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App