Immane sequestro di Beni

sequestro_di_Ben_iFrancescani.jpg

Beni mobili e immobili per un valore di oltre 30 milioni di euro sono stati sequestrati alle Associazioni Missione dell’Immacolata e Missione del Cuore Immacolato, riconducibili all’Istituto Religioso dei Frati francescani dell’Immacolata con sede a Frigento, in provincia di Avellino: i reati accertati al termine delle indagini della Procura di Avellino sono: truffa aggravata e falso ideologico.

cms_2010/procura_Avellino.jpg

Tutto è iniziato quando l’Istituto è stato preso di mira dai militari delle Fiamme Gialle per alcune incongruenze relative all’affidamento di diverse strutture. Contestualmente è scattata anche un’inchiesta della Procura di Avellino dopo alcune denunce per frodi e appropriazione indebita di fondi. Il Procuratore Dottor Rosario Cantelmo, nella sua relazione, sostiene che: "Le articolate indagini sviluppate dalle Fiamme Gialle hanno permesso di svelare una serie di condotte fraudolente attuate da alcune persone operanti nell’ambito delle associazioni le quali, nonostante il Commissariamento della Congregazione dei Frati francescani dell’Immacolata, hanno proceduto alle modifiche degli Statuti delle due associazioni allo scopo di mantenere il controllo sulle stesse ma anche e soprattutto sui loro cospicui patrimoni, così da impedire al Commissario Apostolico di esercitare le prerogative che gli Statuti stessi assicurano al governo dell’ordine religioso.

cms_2010/Santi_apostoli_palazzo_colonna_051204-03.jpg

In particolare, consentendo, attraverso una operazione illecita, l’ingresso di laici nelle compagini associative, si è raggiunto in maniera fraudolenta il risultato di sottrarre le due associazioni ad ogni forma di controllo da parte dell’Ordine religioso di cui costituiscono da sempre una diretta espressione". Sono queste le motivazioni che hanno portato il gip del Tribunale di Avellino ad accogliere la teoria investigativa e ad emettere il provvedimento di sequestro dei beni poi eseguito dalla Guardia di Finanza. I sigilli sono scattati per 59 fabbricati, 17 terreni, un impianto radiofonico e cinematografico, cinque impianti fotovoltaici dislocati su tutto il territorio nazionale. Ma sono finiti nel sequestro anche ben 102 autovetture. Il valore complessivo dei beni ammonta ad oltre 30 milioni di euro.

Francesco Mavelli

Tags:

Lascia un commento



<<Pagina Precedente | Stampa | Torna Su


Meteo


News by ADNkronos


Politica by ADNkronos


Salute by ADNkronos


App